Storia di Besalú

Storia di Besalú 

Besalú, piccola e così affascinante, ricca di storia e patrimonio culturale. Situata tra la Costa Brava e i monti Pirenei, non lontano da Barcellona e Girona, è uno dei siti medievali più belli della Catalogna, e in più una città medievale con un'interessante storia ebraica. Il nome potrebbe derivare dal latino bisuldunum, che significa “forte in cima al fiume?, ad indicare il castello un tempo presente nel X secolo. Un territorio strategico, sin dai tempi più remoti e in particolare nel Medioevo, periodo che in realtà sembra rivivere ancora oggi.

Storia di BesalúDa tempi più lontani Besalú si è distinta per la posizione strategica, capace di attirare  popoli e conquistatori. Sin dal VI secolo a.C. con Celti e Iberici, andando avanti con i Romani, i Visigoti e i Franchi, gli Ebrei e i Francesi. Erano i tempi in cui la Catalogna risultava ancora l'ultimo avamposto dell'impero carolingio: nel 721 con Carlo Martello e la Battaglia di Tolosa si mise freno all'espansione musulmana verso nord e quindi verso la Francia, mentre nel 785 fu presa la contea di Girona, di fatto ponendo il confine con la Spagna più islamica. La contea si caratterizzava in particolare per i piccoli borghi che man mano nascevano, fatti di chiese austere, le stesse ancora in piedi oggi con tutta la meraviglia romanica che le contraddistingue. Fu solo dal X secolo che le contee si resero progressivamente indipendenti dal potere carolingio e la prima documentazione storica dello stanziamento urbano di Besalú risale infatti al X secolo, con la costruzione del castello a dominare le rive del fiume Fluvià. Dalla morte di Guifré el Pilós (Goffredo I di Barcellona, anche noto come il villoso o il peloso), conte di Barcellona e di Girona e considerato il vero fondatore della Catalogna, il piccolo nucleo urbano iniziò a prosperare, diventando da prima capitale di contea e di seguito parte di Barcellona. In totale furono brevi secoli di prosperosa indipendenza feudale, confermata dalla costruzione di importanti edifici civili e religiosi.

Storia di BesalúUna vasta parte delle antiche mura, che risalgono al XII secolo, rimangono ad oggi intatte. Il centro storico è un affascinante labirinto di edifici in pietra e strade acciottolate rimaste tali dal Medioevo. Il ponte Viejo (simbolo iconico della città, immediatamente riconoscibile e incredibilmente bello) e le chiese di Sant Vicente e Sant Pere, insieme ai monumenti rimasti dall'eredità ebraica, costituiscono il punto più alto d'interesse storico-culturale del territorio. Varcando la porta d'ingresso, dopo aver oltrepassato il ponte, sembra proprio d'entrare in un altro mondo. Il crocevia di gente non cambia, un tempo era formato di pellegrini e di mercanti, oggi di turisti e appassionati viaggiatori. A 30 metri d'altezza e con 105 metri di lunghezza, la bella camminata nel ponte rende quasi l'idea del quotidiano via vai della storia, da quando nel Medioevo fu stabilito un pedaggio obbligatorio per entrare in città e fino ai danni dinamitardi subiti durante la Guerra Civile e alla successiva ricostruzione ad opera dell'architetto Pons Sorolla.

Durante il Medioevo la prima comunità ebraica bene s'integrò in una convivenza relativamente pacifica con la comunità cristiana locale. D'altronde, la Spagna si trovava al centro del mondo ebraico in Europa: gli ebrei erano conosciuti per le competenze in ambito dell'agricoltura, della diplomazia, delle arti, del commercio e delle scienze. Anche la comunità ebraica di Besalú ebbe una crescita importante fino alla metà del XIV secolo, un processo ulteriormente amplificato dall'immigrazione di ebrei da una parte della Spagna (quella musulmana, la cosiddetta al-Andalus) e dalla Francia, da dove vennero espulsi nel 1306.

Storia di BesalúLa popolazione dei quartieri ebraici in quel periodo fu stimata in circa 300 persone. Nel complesso si trattava di una comunità ebraica ben strutturata, famosa per il prestigio dei suoi medici (anche se agli ebrei fu proibito praticare la medicina su pazienti cristiani) e per l'astuzia negli affari (e nelle attività di prestito). Oltretutto, la comunità ebraica non fu toccata in pieno dai pogrom del 1391 ma dopo la bolla papale del 1415 gli ebrei furono costretti a vivere separatamente dai cristiani e rifugiarsi nei ghetti, tanto che molti iniziarono a lasciare Besalú, mentre altri si convertirono al cristianesimo. A partire dal 1436 la presenza ebraica si ridusse fino alla scomparsa. All'inizio degli anni '60 dello secolo scorso fu scoperto un imponente 'Miqvé' risalente al 1264, un bagno termale ebraico usato per il tradizionale rituale di purificazione (immersione totale del corpo nell'acqua), ad oggi uno dei soli tre bagni di origine medievale esistenti in Europa. Il quartiere ebraico contiene anche i resti di una sinagoga e l'accesso che la popolazione ebraica usava all'arrivo in città.

Storia di BesalúLa storia successiva di Besalú si confonde con quella della Catalogna, dall'unione politica della contea di Barcellona con il regno di Aragona (che andrà a formare il Principato di Catalogna dopo il XIV secolo), alla guerra civile catalana (1462-1472), agli Asburgo e alla guerra civile spagnola.

Attualmente, Besalú si sta sviluppando attraverso vari progetti sociali e turistici, così come quelli che stanno portando alla luce nuovi reperti archeologici. Grazie alla cultura e alla storia, dalla metà del secolo scorso, l'agricoltura ha cessato d'essere l'attività principale del territorio (in ambito agricolo a dominare restano colture quali orzo e mais). Oggi le principali fonti di reddito di Besalú sono il turismo e in una certa misura l'industria nel campo del tessile, del metallo e lo sfruttamento delle cave di gesso. 

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazione interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

 

 

 

Torna su

 

Ostelli Besalú   Ostelli Spagna    Hotel Besalú  Hotel Spagna

Carte de Besalú Karte von Besalú     Mapa Besalú    Map of Besalú

Carte d'Espagne  Karte von Spanien     Mapa de España    Map of Spain

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal