USUFRUTTO
Advertisement

Sei qui: Termini Finanziari > Usufrutto

 

Usufrutto

UsufruttoPer Usufrutto si intende il diritto di usare un bene di qualcun altro (continuando però a utilizzarlo per gli scopi cui era destinato). Il titolare (usufruttuario) ha un diritto reale di godimento sulla cosa altrui, di trarne ogni utilità, rispettando la sua destinazione economica e le limitazioni imposte dalla legge. Possiamo distinguere tra usufrutto legale, come quello dei genitori sul patrimonio del figlio minore, e usufrutto volontario, cioè costituito con un atto di volontà delle parti.

 

C'è una limitazione all'usufrutto e cioè il divieto di alterare la destinazione economica della proprietà di cui si ha il diritto. Facendo un esempio, se l'usufrutto ha per oggetto una casa, questa non può diventare un albergo, oppure non può buttarla giù e ricostruirla, oppure ancora non trasformare un frutteto in orto, o un giardino in parcheggio. Per il proprietario del bene resta solo la nuda proprietà. Cioè la proprietà spogliata del potere di trarre utilità dalla cosa. 

 

La costituzione di un usufrutto su un bene comporta una contemporanea compressione dei diritti del proprietario, al quale compete soltanto la nuda proprietà del bene stesso.


 

 

 

 

 

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal