VILLASIMIUS

Informagiovani Italia

🛵  Viaggiare in Italia

🌎 Viaggiare in Europa

💁 Visite guidate in Italiano

Articoli  Informagiovani 

🏠 Ostelli a Villasimius 

🏠 Ostelli in Italia

🏠 Hotel a Villasimius 

🏠 Hotel in Italia   

Mappa di Villasimius

Mappa della Sardegna

Mappa dell'Italia

Hostels Villasimius

Jugendherberge Villasimius

Auberges de Jeunesse Villasimius

Hostales Villasimius

 Hostels Italy

 Hostales Italia

 Auberges  de Jeunesse Italie

Jugendherberge Italien

 

VISITARE VILLASIMIUS: INFORMAZIONI E PICCOLA GUIDA

Il sud della Sardegna ospita una notevole concentrazione di attrazioni naturali, ideali per vacanze attive o rilassanti. La costa è spettacolare, con vista panoramica sul Mediterraneo: un insieme di scogliere, baie, grotte, spiagge bianche sabbiose, acque cristalline e una vita marina di incredibile varietà. Villasimius in tutto questo scenario incanta davvero il  viaggiatore, posizionata com'è in un contesto naturale tra i più belli della Sardegna, quello della Marina di Capo Carbonara.

Villasimius

In un magnifico ambiente naturale, a 50 km a sud-est di Cagliari, Villasimius è una località balneare con una moltitudine di spiagge immerse in un paesaggio superbo. La strada si snoda tra le montagne e si affaccia sul mare, forse più bello che altrove, con la sua sabbia bianca e fine e le numerose tonalità di turchese. In città, i vicoli del centro sono fiancheggiati da negozi accoglienti e caffè alla moda. La sera, all'ora dell'aperitivo, visitatori e locali si incontrano per la passeggiata, via del Mare e piazza Gramsci. Ma sono i dintorni di Villasimius che meritano un'attenzione particolare. Un bellissimo alternarsi di lunghe spiagge, di promontori granitici, di piccole insenature nascoste e di scogli affioranti.

Uno dei panorami più belli della zona si trova sul passo Perda Lada (150 metri), sulla litoranea che da Quartu Sant'Elena, passate le frazioni marine di Torre delle Stelle e Solanas, dopo Capo Boi, superata una curva a sinistra, improvvisamente si apre il panorama di tutta la costa, da Porto Sa Ruxi fino all'isola di Serpentara, del mare e delle spiagge ai due lati di Capo Carbonara.

Proprio a Capo Carbonara si può raggiungere a piedi la punta, da dove si apre uno splendido panorama fino all'isola dei Cavoli e all'isola di Serpentara. Si organizzano gite in barca per raggiungere queste due meravigliose isole di granito selvaggio e ammirare la statua della Madonna del Naufrago, scolpita nel 1979 dall'artista sardo Pinuccio Sciola e immersa in una profondità di una decina di metri dall'Isola dei Cavoli. Questo paesaggio unico nel suo genere è ora protetto come area marina protetta (Area Marina Protetta).

VillasimiusLa strada che da Cagliari conduce ad Olbia, nota come Orientale Sarda, oggi non è la sola strada che arriva nell'estrema costa sud-orientale dell'isola: è stata infatti affiancata dalla nuova e super veloce SS 125 che partendo dal capoluogo sardo collega il Sarrabus, sfiora Villasimius e sale verso Costa Rei e Muravera, entrando in Ogliastra e proseguendo fino a Palau. Per arrivare a Villasimius si può prendere la vecchia litoranea, un itinerario unico e di incredibile bellezza: la vista panoramica della costa lascia letteralmente senza fiato, i colori sono intensi e profondi. Le spiagge che si vedono dall'alto sono "caraibiche". Tra tutte le spiagge di Capo Carbonara, Porto Giunco e Simius. Il mare sorprende per i colori, azzurro e a tratti verde smeraldo, mentre le acque immediatamente più vicine alla riva sono talmente limpide da sembrare una piscina a cielo aperto. L'intera costa è caratterizzata da un ambiente naturale selvaggio, con i profumi tipici della macchia mediterranea. Le piccole isole rocciose, come l'Isola dei Cavoli e Isola di Serpentara, sono solo popolate da conigli e gabbiani.

In mezzo a tutto questo, sorge la piccola cittadina di Villasimius, a circa 40 metri sopra il livello del mare. I suoi abitanti residenti sono poco più di 3500, numero che in estate si moltiplica, grazie ai turisti. Il boom turistico qui è iniziato intorno agli anni '50 e '60, e a parte qualche eccezione, tutto intorno trovate villette e casette ben armonizzate nell'ambiente. Sono diverse oggi le strutture ricettive della località, si va dai grandi hotel e resort di lusso, agli appartamenti privati, ai bed & breakfast, alle seconde case e ai piccoli alberghi. Molti dei visitatori la scelgono per le belle spiagge e la vivace vita notturna, tipica delle località balneari del sud della Sardegna.

VillasimiusPer chi s'interessa anche alla storia di questa località, è interessante sapere che la sua posizione strategica ne ha influenzato lo sviluppo urbano fin dai tempi antichi, tanto che la zona risulta abitata sin dal periodo pre-nuragico. Lo scoprono coloro che sulla bella spiaggia di Riso si accorgono delle grotte scavate nella roccia: sono queste le antichissime Domus de Janas, risalenti al III millennio a.C., luoghi di sepoltura di cui la Sardegna è ricca. I nuraghi, le tipiche torri residenti-difensive dell'isola (del periodo 1500-240 a.C.) caratterizzano la zona più interna alla costa, e cioè le località Cruccuris (Nuraghe Giadroni), di Sa Conca Arrubia (nuraghe Cixillianu) e quelle di Bruncu Campulongu, S'Argalla e S' Accu 'e Gattus, Manunza e sa Pira. L'importanza dell'area doveva essere comunque alta vista anche la contesa tra Cartaginesi, Fenici e successivamente dei Romani.

VillasimiusIl villaggio di Villasimius nasce come con un piccolo porticciolo di pescatori con il nome di Carbonara e le prime testimonianze scritte su di esso risalgono al XIII secolo. Distrutto più volte da incursioni di pirati, fu ripopolato a partire dal XIX secolo, diventando comune nel 1838; il nome attuale risale al 1862 ma rimane oscura la sua origine.

Le torri che ancora oggi vedete sono uno dei simboli della località e risalgono al periodo spagnolo; servivano da torri di avvistamento e fortezze costiere. La Fortezza Vecchia, edificata intorno al XVI - XVII secolo dagli aragonesi e rivisitata dai Savoia, dal 1982 ospita un Centro internazionale d'arte sperimentale di fama europea.

VillasimiusPer gli amanti della natura da non perdere una visita all'isola dei Cavoli, dominata da un imponente faro, nel cui interno è ospitato il centro di ricerca marino della Riserva di Capo Carbonara. É possibile visitare l'isola e il centro con un breve tragitto in barca, come parte di un itinerario turistico. Rientrando sulla terraferma, si nota come la costa è caratterizzata da scogliere di granito levigate dal mare nel corso di milioni di anni.

Alle spiagge di Villasimius abbiamo voluto dedicare un'apposita sezione, con direzioni e dettagli. Ci basti qui accennare che l'area offre circa 30 chilometri di costa meravigliosa, con le spiagge di Simius, Campulongu, Cala Caterina, Porto Sa Ruxi, Porto Giunco e Spiaggia del Riso, per citarne solo alcune. Il piccolo porto turistico situato ai piedi della vecchia fortezza è situato proprio nel cuore dell'area marina protetta di Capo Carbonara, una vasta zona a forma della lettera 'V' che si estende da Capo Boi, nel ovest verso l'isolotto di Cavoli, nel sud, e l'isolotto di Serpentara a est.

VillasimiusDa citare eventi e sagre che si svolgono a Villasimius e sono un interessante spaccato di vita che narra di antiche tradizioni e avvicina al folclore popolare della Sardegna. La festa della Madonna del Naufragio, celebrata nel centro e presso i fondali dell'Isola dei Cavoli, è sicuramente la più suggestiva: si tiene il terzo sabato di luglio a memoria dei marinai vittime del mare. Incredibile la di alimenti presente, con degustazioni di pesce, vino e prodotti tipici. Tra le altre feste di Villasimius si segnala anche la Sagra di Santa Maria (7-8 settembre), che nasce come momento propiziatorio delle piogge, necessarie ai raccolti; i festeggiamenti durano anche una settimana con spettacoli folcloristici vari. Sono comunque numerose le manifestazioni stagionali della località e dei dintorni, specialmente in estate tante sono le sagre, fiere e competizioni gastronomiche di prodotti tipici del Serrabus. Da non perdere la visita ai reperti conservati nel Museo Archeologico.

In termini di vita notturna la località ha molto da offrire in alta stagione: dal bar, ai ristoranti, gelaterie e discoteche; più tranquilla all'inizio e alla fine della stagione. Villasimius si merita una visita non solo per ammirare le bellissime spiagge, ma anche per godersi la natura incontaminata del paesaggio circostante, per l'atmosfera rilassante dei tanti localini, per il pesce fresco ineguagliabile e per avvicinarsi all'anima della Sardegna.

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazione interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

Dove si trova?

 

 

Torna su



Ostelli Villasimius   Ostelli Italia   Auberges de Jeunesse Italie   Hotel Villasimius

Carte Villasimius Karte von Villasimius   Mapa Villasimius Map of Villasimius

Carte Sardaigne  Karte von Sardinien  Mapa Cerdeña Map of Sardinia

Carte d'Italie  Karte von Italien  Mapa Italia   Map of Italy

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal

Offerte del giorno Amazon

//