Cattedrale di Strasburgo

Adv.

Cattedrale di Strasburgo

 

Costruita nel 1176 in arenaria rosa dei Vosgi , la Cattedrale di Strasburgo (Cathédrale Notre-Dame de Strasbourg) è "Un prodigio gigantesca e delicato", diceva Victor Hugo. Con circa 4 milioni di visitatori all'anno è la seconda cattedrale più visitata in Francia dopo Notre-Dame a Parigi e ben prima di quelle di Metz, Reims e Chartres. Riconoscibile da lontano, questa spettacolare costruzione, costruita tra il 1015 e il 1439 è un capolavoro assoluto dell'arte gotica l'indiscusso emblema della città, e forse di tutta l' Alsazia.

 

Advertisement

Se vi capiterà di prendere l'autostrada da Parigi o da Mulhouse, la sua slanciata figura con il singolo campanile sormontato da una spira è visibile da molto lontano, annunciando l'arrivo alla capitale alsaziana.

 

La cattedrale di Notre-DameL'alta guglia di 142 metri sembra incredibilmente leggera e ha reso la Cattedrale il più alto edificio in tutta la cristianità fino al XIX secolo,  il monumento più alto del mondo dal 1647 al 1874. Oggi la seconda cattedrale più alta in Francia dopo quella di Rouen, un capolavoro di grazia e leggerezza.  All'esterno, la facciata è il più grande "libro" di immagini che Medioevo ha da offrire. Centinaia di sculture spiccano dal muro accentuando gli effetti di ombra e luce. Il colore dei cambiamenti dell'arenaria rossa durante la giornata a seconda del colore del cielo. Nelle sere d'estate, la scenografia illuminata è un incanto. All'interno, la lunga navata ispira pace e di riflessione. Le vetrate del XII e XIV secolo e il rosone sono da non perdere. L'organo monumentale ha un cabinet notevole decorato con figure automatizzate. L'orologio astronomico costruito in epoca rinascimentale e il meccanismo risalente al 1842 è un capolavoro in sé, dove il corteo di apostoli si può ammirare tutti i giorni alle ore 12.30.

 

La cattedrale di Notre-DameL'attuale edificio fu eretto sul sito di una basilica romanica di 103 metri, commissionata nel 1015 dal vescovo di Strasburgo, Werner d'Asburgo, con il sostegno dell'imperatore Enrico II. Questo edificio in stile ottoniano in legno venne distrutta da un incendio nel 1176. La costruzione della cattedrale attuale iniziò alla fine del XII secolo, con il vescovo di Strasburgo, Enrico di Hasenburg. Una volta completata la Cattedrale di Basilea, la nuova a Strasburgo doveva essere ancora più gloriosa. Il lavoro andò avanti per oltre 3 secoli ed venne completato nel 1439. Come materiale per la sua costruzione venne utilizzato l'arenaria dai Vosgi, in rosa o marrone (l'inquinamento ha dato alla cattedrale il suo colore attuale rosa-grigio). In tedesco, l'arenaria è chiamata Sandstein, che significa "pietra di sabbia", ed è noto in francese come "gré".

 

La cattedrale di Notre-DameA prima vista, il contrasto architettonico tra il chiostro e la facciata è chiaramente visibile. Infatti, la costruzione iniziò dal portale principale e dal transetto nord in stile romanico. Con l'arrivo nel 1225 di un nuovo caposquadra che aveva familiarità con la Cattedrale di Chartres e la Borgogna, venne deciso di continuare le opere nell'innovativo stile gotico dell'epoca. In quanto tale, questo stile già ben consolidato nell'Ile de France apparve in Alsazia. L'architetto della Cattedrale di Strasburgo costruì l'edificio più moderno del suo tempo nel Sacro Romano Impero e le sue forme furono in gran parte dalla Basilica di Saint Denis (dove sono sepolti i reali di Francia), e poi da quel momento divenne un nuovo riferimento per l'architettura sacra in Europa durante il XIII secolo.

Navata centrale Cattedrale di StrasburgoLa navata, per esempio, segue lo stile gotico francese adottandone le tendenze più popolari di quel periodo. A differenza di altri edifici in Germania, i costruttori della cattedrale di Strasburgo non inclusero elementi architettonici particolari della regione. Questo fu anche il caso della magnifica facciata, la cui costruzione fu intrapresa poco dopo il completamento della navata. Qui troverete una decorazione che è presente anche sulla facciata della Cattedrale di Troyes, le "corde d'arpa", particolarmente ben rappresentate a Strasburgo.

La mancanza di fondi per il finanziamento della cattedrale furono una delle ragioni per spiegare il suo lento progresso della costruzione. Il Vescovo dovette quindi ricorrere alle indulgenze nel 1253 per terminare la navata. Se i francesi portarono la loro influenza nell'arte gotica (finestre in vetro rosso e blu), il mondo germanico sapeva come imporre le proprie idee (finestre in vetro colorato compreso il colore verde).

Rosone Cattedrale di StrasburgoIl XVI secolo segnò un punto di svolta per Strasburgo e la sua cattedrale, a seguito dello sviluppo dell'Umanesimo e della Riforma Protestante. Nel 1518, le tesi di Lutero furono attaccate alle porte della cattedrale, e le case di stampa - che avevano una forte presenza in città grazie a Gutenberg - accelerarono la propagazione della nascente fede protestante. Dal 1524 la città fu fortemente convinta dalle idee della Riforma e le sue chiese furono assegnate alla fede protestante. Strasburgo, Città libera dell'Impero, infrangeva così l'autorità dell'imperatore Carlo V. La cattedrale non venne restituita alla fede cattolica fino al 1681, dopo la terribile Guerra dei Trent'anni e l'annessione della città da parte di Luigi XIV di Francia, il re Sole. Durante il suo soggiorno a Strasburgo nel 1770-1771, lo scrittore tedesco Goethe glorificò la cattedrale e aprì la strada ad un'onda di rivalutazione dell'arte gotica in Europa. Nella Francia del XIX secolo fu Victor Hugo, a fare rinascere l'interesse per il gotico, ispirandosi all'architetto Viollet-le-Duc e così salvando la Cattedrale di Notre-Dame a Parigi dalla rovina. Giusto per chiarire, la torre di lanterna in stile romanico all'incrocio del transetto, risale solo nel 1878 ed è opera di Gustave Klotz. La torre neo-romanica, la cui forma evoca altre grandi cattedrali romaniche della valle del Reno (Spira o Magonza), venne gravemente danneggiata durante la seconda guerra mondiale e la sua ristrutturazione è relativamente recente.

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazioni interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ce ne offri due), così ci aiuterai a scrivere la prossima guida:  Paypal

Dove si trova?

 

 

Torna su

 

Hotel Strasburgo    Ostelli Strasburgo

Hostales  Estrasburgo  Auberges de Jeunesse Strasbourg  Hostels Strasbourg

Carte de Strasbourg  Karte von Straßburg     Mapa Estrasburgo    Map of Strasbourg

Carte de France  Karte von Frankreich      Mapa Francia     Map of France

Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal