COLLEZIONE DI FRANCOBOLLI

COLLEZIONE DI FRANCOBOLLI

 

 

"Il collezionista è una sorta di archeologo della corrispondenza, un cercatore che si esalta quando scopre le sue gemme".

 

Una passione che non tramonta mai, collezionare francobolli. La filatelia è difatti l’hobby più diffuso al mondo ed è in costante aumento tra i giovani. Un modo per conoscere la storia e l’attualità, per soddisfare la curiosità e, perché no, anche un investimento economico. In tempi di crisi un investimento in arte, e una collezione di francobolli è arte, non si svaluta mai ed è destinato ad accrescere il proprio valore. Anche un piccolo collezionista nel medio termine può con sorpresa scoprire di aver accumulato un tesoro. Meglio dell’oro, il cui prezzo sale e scende, una collezione di francobolli non perderà mai il suo valore!

 


Il francobollo nacque quando gli Stati sovrani decisero di cambiare le regole del servizio postale introducendo i "franco-bollini", rettangolini di carta che attestavano il pagamento anticipato da parte del mittente del costo della spedizione. Prima il pagamento era difatti posticipato, a carico del destinatario. L’idea del servizio postale "prepagato" risale al Regno Unito della prima metà dell’800, quando fu emesso dalle poste inglesi il penny black, il primo francobollo del mondo, che valeva un penny e raffigurava la regina Vittoria ritratta di profilo su sfondo nero. In Italia il primo francobollo è l’"Aquila Bicipite", emesso nel 1850 dal Regno Lombardo Veneto.


La vignetta, la parte disegnata del francobollo, racconta di solito di avvenimenti importanti, di personaggi illustri e di luoghi lontani. Ogni singolo francobollo è un vero e proprio frammento di una storia unica ed irripetibile e raccoglierlo, osservarlo, ordinarlo (secondo schemi precisi, ma anche in piena libertà) è un piacere personale che ogni collezionista, anche in erba, prova.
La filatelia è un hobby "culturale" dal quale s’impara molto e in modo divertente. Pensate che in alcune scuole italiane è stato attivato un vero e proprio "Progetto filatelia a Scuola" per rendere più attraente l'offerta formativa cercando di stimolare negli studenti quelle abilità trasversali come l'osservazione, la riflessione, la sistematicità, l'impegno, che favoriscono i meccanismi di apprendimento.

Questi sopra esposti sono solo alcuni dei motivi per i quali abbiamo voluto fare uno speciale sulla passione per i francobolli, fornendo alcune indicazioni su come iniziare una collezione, sugli strumenti che servono al collezionista, sul valore dei francobolli e sulle possibilità di guadagnare non solo in cultura, ma anche in soldi. Tenete conto del fatto che un investimento in francobolli, anche se piccolo, è un investimento che aumenterà sempre il suo valore nel corso del tempo. Questo speciale è dedicato ai giovani ma ovviamente la filatelia è un hobby che accomuna le generazioni, nonni, padri e figli (nonne, madri e figlie). Un amico mi scrive:

"Ieri sera mi sono messo insieme ai miei figli a sfogliare un catalogo di francobolli, li ho scoperti così curiosi e interessati… voglio iniziare a collezionare francobolli insieme a loro, è un bel modo di stare insieme ed è istruttivo e divertente ed è bellissimo sentirsi uniti da una passione comune".