CORRIDOIO 5
Adv.

Sei qui: Termini Finanziari >  Corridoio 5 

 

CORRIDOIO 5

 

Con il termine di "Corridoio" si fa riferimento ai progetti di reti multimodali (ferrovie, strade) per il trasporto di merci e persone connettendo le infrastrutture dei paesi dell’Europa centrale con quelli dell’Europa dell’Est e del bacino del Mediterraneo. Attualmente sono in fase di realizzazione dieci corridoi multimodali.
Il Corridoio 5 è l’unico che interessa l’Italia. Venne inserito tra i progetti prioritari approvati nel Consiglio Europeo di Essen nel 1994. Per la prima volta in quella occasione si parlò della realizzazione delle infrastrutture necessarie al trasporto di merci e persone lungo la direttrice Barcellona, Lione, Torino, Trieste. Successivamente il corridoio si è esteso a Lubiana, Budapest, Uzgorod, Kiev, partendo da Lisbona.
Con la legge "Obiettivo" n°443 del 2001 si inserisce il tratto italiano del Corridoio 5 tra le cosiddette "grandi opere" per la cui realizzazione la legge prevede corsie preferenziali. La tratta italiana definita nel decreto attuativo n°190 del 20/08/02 prevede il potenziamento della tratta autostradale da Torino a Trieste, e la realizzazione di una nuova linea ferroviaria ad alta velocità ed alta capacità (AV/AC) che inizia in Val di Susa in Piemonte e termina presso la stazione di Trieste Centrale.Il progetto è fonte di un acceso dibattito sui costi e benefici di un’opera così strutturata sia dal lato ambientale che da quello economico e sociale.

 

 

 

Torna su

 

 

 

 

Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal