Natura, arte e cultura a Chieti

Ann.

Natura, arte e cultura a Chieti

Collocata su un crinale lungo la valle del fiume Pescara Chieti conserva ancora testimonianze tangibili della storia del passato. Inglobati nelle abitazioni ci sono ampi tratti della cinta muraria e, portati alla luce con gli scavi recenti, i resti di templi (area archeologica della Civitella), degli edifici per lo spettacolo e delle strutture termali con una cisterna, poderosa opera di ingegneria idraulica, databili dal II sec. a.C. fino alla piena età imperiale.


Nel periodo medievale vengono edificate numerose strutture tra le quali spicca la Cattedrale di S. Giustino sorta su un edificio di culto più antico, le cui strutture sono in parte visibili nella cripta. La facciata e il fianco destro, quello che prospetta sulla piazza, sono opera dell’architetto Guido Cirilli. Il campanile, adorno di bifore ogivali fu iniziato da Bartolomeo di Giacomo e fu ultimato da Antonio da Lodi nel XIV sec. Il portale da’ l’accesso ad un fastoso interno a croce latina, a tre navate. Numerose le pale e i dipinti d’epoca, conservati sugli altari.

 

Visibili anche i resti di affreschi del XII e XIII sec. Ricco e prezioso il tesoro con il calice d’argento dorato, opera di arte veneziana del ‘400, il Messaleminiato Borgia e la statua d’argento della Madonna del Popolo di scuola napoletana del XVII secolo.


Meritano particolare attenzione anche le chiese di S. Domenico e di S. Francesco. Tra gli edifici civili spiccano il Palazzo Municipale di forme neoclassiche che conserva testimonianze dell’originario Palazzo Valignani del 1517 e il Palazzo di Giustizia in uno stile pseudo-gotico. Nelle immediate adiacenze c’è il Tetro Marrucino e, sulla sinistra, il Palazzo Martinetti del XVIII sec, in cui ha sede la Pinacoteca Provinciale "Costantino Barbella", che conserva alcune delle tele più belle di Francesco Paolo Michetti, come Ritratto di scultore, Prima nidiata.


Nell’elegante villa ottocentesca Frigeri, collocata nella rigogliosa villa comunale è situato il Museo Archeologico Nazionale d’Abruzzo che conserva la più importante collezione di Archeologia abruzzese (Guerriero di Capestrano, Ercole Cubans di Alba Fucens, Ercole Curino di Sulmona).

Nel territorio di Chieti, in località Madonna del Freddo, sono state rinvenute testimonianze che accertano la presenza dell’uomo in quelle zone a partire dal Paleolitico.

 

Musei a Chieti

Museo Archeologico Nazionale d'Abruzzo
Villa Comunale - tel. 0871.331668, 0871.330955, fax 0871.41929
sito web www.muvi.org/musarc

indirizzo mail musarc@muvi.org 

Museo d'Arte "Costantino Barbella"
Via C. de Lollis 10 - Tel. 0871.330873, fax 0871.349961
sito web www.muvi.org/museobarbella

indirizzo barbella@muvi.org
museo.barbella@provincia.chieti.it 


Museo di storia delle scienze Biomediche 
Via dei Vestini 31 - Tel. 0871.3556049

Esposizioni sulla storia delle patologie, origine ed evoluzione della vita sulla terra e sull'evoluzione dell'uomo. tel.0871.540194 / 540187 tel/fax 0871.3556049
sito web www.muvi.org/museodellescienzebiomediche

indirizzo mail biomedichechieti@muvi.org

Museo Diocesano Teatino
C.so Marrucino 133 - Tel. 0871.35911, 0871.330734

Complesso archeologico della Civitella
Via G. Pianell - Tel. 0871.63137, fax 0871.405148
sito internet www.muvi.org/museodellacivitella www.lacivitella.it

indirizzo mail civitella@muvi.org

 

 

Torna su

 

 

Ostelli Italia  Hotel a Chieti  Ostelli a Chieti

Carte Chieti   Karte von Chieti   Mapa Chieti Map of Chieti

Carte Abruzzes     Karte von Abruzzen  Mapa Abruzos   Map of Abruzzi

Carte d'Italie     Karte von Italien    Mapa Italia     Map of Italy    イタリア の地図

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal