Storia di Marburgo

Advertisement

Storia di Marburgo

Come molti insediamenti, Marburgo (o Marburg) si è sviluppata al crocevia di due importanti strade medievali: la rotta commerciale che collega Colonia e Praga e la rotta commerciale dal Mare del Nord alle Alpi e all'Italia, su un precedente attraversamento del  il fiume Lahn. L'insediamento era protetto da un piccolo castello costruito nel IX o X secolo. A Marburg venne dato lo status di città nel 1140, come dimostrano le monete di quel perido. Successivamente entrò a far parte dei domini dei langravi di Turingia, che risiedevano nel Castello di Wartburg sopra Eisenach.

Advertisement


Santa Elisabetta d'Ungheria

Nel 1228, la vedova del langravio di Turingia, Elisabetta d'Ungheria, scelse come sua sede Marburgo per via dei dissidi con il frattellastro, il nuovo langravio. La contessa dedico la sua vita ai malati e sarebbe diventata, dopo la sua morte prematura nel 1231, all'età di 24, uno dei più importanti santi femminili dell'epoca. Fu canonizzata nel 1235.

Capitale dell'Assia

Nel 1264, la figlia di Santa Elisabetta, Sofia di Brabante, riuscì a prendere possesso del Langraviato dell'Assia, finora collegato alla Turingia, per il figlio Enrico. Marburg (insieme a Kassel) divenne una delle capitali dell'Assia da quel periodo fino al 1605. L'Assia fu uno dei i più potenti principati di secondo livello in Germania. Il suo "vecchio nemico" fu per secoli  Arcivescovado di Magonza , uno dei principi-elettori del Sacro Romano Impero, che fu in competizione con l'Assia in molte guerre e conflitti per il territorio limitrofo al loro.

Dopo il 1605, Marburgo divenne solo un'altra città di provincia, conosciuta soprattutto per la sua Università. Dopo la distruttiva Guerra dei Trent'anni la città (1618-1648) fermò il suo sviluppo di quasi due secoli, quando fu contesa dai due langraviati vicini dell'Assia-Darmstadt e dell'Assia-Kassel. Il territorio dell'Assia intorno Marburgo perse più di due terzi della sua popolazione, che era più numerosa rispetto a qualsiasi guerra successiva (tra cui la prima guerra mondiale e la seconda guerra mondiale ) combinata.

Riforma Protestante
Marburgo è la sede della più antica università protestante del mondo. La Philipps-Universität Marburg, fu fondata nel 1527 ed è una delle più piccole "città universitarie" in Germania insieme a  Greifswald, Erlangen, Jena e Tubinga, così come la città di Gießen, che si trova a 30 km a sud di Marburg.

Nel 1529, Filippo I d'Assia organizò in questa città il cosiddetto Colloquio di Marburgo, per dirimere una controversia teologica tra le due figure di maggior peso della Riforma Protestante Martin Lutero e Ulrico Zwingli. La controversia teologica era sulla presenza reale di Cristo o meno nella eucaristia della cena del Signore. Il colloquio ebbe luogo tra il 1 ottobre e il 4 ottobre 1529.  Filippo d'Assia voleva unire gli stati protestanti in alleanza politica, ed a tal fine, voleva dirimere qualsiasi controversia tra i protestanti. Filippo sperava che i buoni rapporti con Lutero avrebbero portato ad un'alleanza con i principi protestanti e quindi rafforzare la sua posizione contro le forze dei cattolici che lo minacciavano.

Romanticismo

Per via dello stallo nel suo sviluppo economivo e sociale nel XVIII secolo, Marburgo, rimase una città gotica come relativamente intatta, semplicemente perché non c'erano stati capitali da spendere per una nuova architettura o per l'espansione della città. Quando arricò il periodo del Romanticismo tedesco Marburgo divenne il paradigma culturale e artistico dominante in Germania. La città divenne nuovamente interessante, e molti dei leader del movimento Romantico vissero, insegnarono o studiarono qui. Formarono una cerchia di amici che divenne di grande importanza, soprattutto in letteratura, filologia, folklore, e giurisprudenza. Il gruppo comprendeva Friedrich Karl von Savigny, il più importante giurista della sua epoca, fondatore della Scuola Storica del Diritto e padre del diritto romano adattatoin Germania; i poeti, scrittori e attivisti sociali Achim von Arnim, Clemens Brentano, e soprattutto la sorella di quest'ultimo e della ex moglie poi, Bettina von Arnim. I personaggi di questa cerchia più famosi a livello internazionale, tuttavia, furono i fratelli Grimm , che raccolsero molte delle loro fiabe qui. L'edificio originale che gli ispiro la storia di Rapunzel (Raperonzolo) con la torre si trova ad Amönau vicino a Marburgo. Attraverso le colline vicino al fiune Lahn, nella zona denominata Schwalm, i costumi delle bambine includevano un cappuccio rosso.

Da quando la città entra a far parte della Prussia ai giorni nostri
Durante la guerra austro-prussiana del 1866, il principe elettore di Assia sostenne l'Austria. La Prussia vinse quella guerra e colse l'occasione per invadere e annettere l'Elettorato di Assia (così come di Hannover, la città di Francoforte, e altri territori), a nord del principale fiume. Tuttavia, in tutto questo ci fu una contraddizione data dal fatto che la pro-austriaco Assia-Darmstadt rimase indipendente. Per Marburgo, questo stato di cose è stato molto positivo, perché la Prussia decise di fare della città il suo principale centro amministrativo nella nuova provincia Assia-Nassau e di trasformare l'Università di Marburgo nel centro accademico regionale. Da qui in poi ripartì lo sviluppo. Poiché il sistema universitario prussiano era uno dei migliori in Europa, Marburgo attirò molti studiosi rispettati e di valore. Nel giro di pochi decenni, la popolazione triplicò e il numero di studenti aumentò di dieci volte.

La città cominciò anche a espandersi oltre alle mura medievali e oltre il fiume Lahn.

Le devastazioni della Seconda Guerra Mondiale lasciarono Marburgo relativamente con pochi danni. I bobandamenti alleati distrussero o danneggiarono solo 4% della città. Solo la zona della stazione fu seriamente danneggiata e per questo risulta abbastanza moderna. Sul Lahnbergen ci sono ancora numerosi crateri di bombe. Inoltre, l'Istituto di Chimica dell'Università, diversi edifici ospedalieri, tra cui il Dipartimento di Oftalmologia e il Dipartimento di Chirurgia, e il centro di equitazione a Ortenberg furono distrutti.

Gli americani, che conquistarono gran parte della Turingia, scoprirono il posto dove foruno portate le bare di  Paul von Hindenburg e sua moglie Gertrude e i re di Prussia Federico II (Il Grande ) e Federico Guglielmo I. (Il re Soldato) per proteggerle dall'avanzata dell'Armata Rossa. La Wehrmacht li aveva messi in una miniera di sale di Turingia.  Gli alleati portarono i resti di questi illustri personaggi a Marburgo. Hindenburg con la moglie venne definitavamente sepolto nella torre nord della Cappella della Chiesa di Santa Elisabetta. La bara di Federico Guglielmo I ora si trova nel Mausoleo degli Hohenzollern a Potsdam; Federico II fu sepolto in una tomba al Castello di Sanssouci.

Nel 1972 sono stati celebrati i 750 anni dalla fondazione della città. La città da allora è cresciuta moltissimo grazie anche all'assorbimento di 18 comunità circostanti e la superficie cittadine è cresciuta nella stesso periodo di 5 volte. L'università è la prima istituzione culturale ma anche economica della città con 3900 dipendenti e 21000 studenti.
 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

Ostelli Marburg   Ostelli Germania  Hotel Germania   Hotel Marburg

Carte d'Allemagne Karte von Deutschland  Mapa  Alemania   Map of Germany

Carte de Marburg Karte von Marburg Mapa Marburg    Map of Marburg  Mapa Hanower

Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal