Difficoltà respiratoria e dispnea bambino

Informagiovani Italia

I giovani e la Salute

Pronto soccorso bambini

Balbuzie

 Lavorare in Europa

 Come mettersi in proprio

 Mestieri e Professioni

  Idee imprenditoriali

Informa Bambini

  Mettere su casa

  Giovani arte e cultura

  Stili di vita

Energia pulita   Energia Pulita

Viaggiare in Europa

Viaggi Italia   Viaggiare in Italia

  Ostelli in Europa

  Ostelli in Italia

Hotel in Italia   (1,2,3,4,5 stelle)

  Forum Informagiovani

 

Sei qui: Pronto soccorso bambini > Difficoltà a respirare

SOCCORSO DEL BAMBINO - DIFFICOLTA' A RESPIRARE

Leggi bene questa nota prima di proseguire

Difficoltà a respirare: la difficoltà a respirare si chiama anche dispnea. Una piccola dispnea colpisce spesso bambini anche quando hanno un semplice raffreddore, in questi casi non c'è ovviamente da preoccuparsi. Cosa diversa è una difficoltà respiratoria importante.

E’ necessario saper misurare la frequenza respiratoria.

Come fare? Mettete il bambino a riposo, appoggiate una mano sulla bocca del suo stomaco tenendo nell'altra mano l'orologio, contate un respiro ogni volta che il torace si solleva, fate questo per 1 minuto. Ripetete la misurazione almeno tre volte per esser certi di aver misurato bene.

SINTOMI:

difficoltà nel respirare, respiro molto lente debole, respiro molto più rapido del normale.

 

COSA FARE:

se il respiro è molto lento chiamate subito il 118, se il respiro è molto rapido chiamate subito il pediatra, se il bambino fa fatica a respirare, se emette fischi quando respira, se c'è febbre, se il respiro è rumoroso e non migliora dopo aver pulito il naso, se avete dubbi.

Considerate come valori per valutare la frequenza respiratoria:

-  più di 60 respiri al minuto è da considerarsi un respiro troppo veloce nei bambini sotto i due mesi;

-  più di 50 respiri al minuto è da considerarsi un respiro troppo veloce nei bambini dai due ai 12 mesi;

-  più di 40 respiri al minuto è da considerarsi un respiro troppo veloce nei bambini da uno a cinque anni;

-  più di 30 respiri al minuto è da considerarsi un respiro troppo veloce nei bambini da sei a 12 anni;

-  più di 20 respiri al minuto è da considerarsi un respiro troppo veloce nei bambini oltre 12 anni.

Se il bambino piange o è agitato questi valori vanno aumentati di circa 10 respiri al minuto.

Una nota importante quando un bambino ha la febbre la frequenza del respiro aumenta in media di sei respiri al minuto. Sarebbe importante imparare a fare la respirazione bocca a bocca da utilizzare in attesa dell'ambulanza in caso di arresto respiratorio. Vi rimandiamo in tal senso alla voce respirazione bocca a bocca. Avere sperimentato come si fa giova ovviamente a vostro favore. Saperlo fare a priori è importante, senza tendere ad esorcizzare un certo tipo di situazioni, magari non prendendo in considerazione il corso gratuito della locale Misericordia o associazione.

Se questo breve articolo vi è stato utile, potete mettere un "Mi piace" qui sotto e iscrivervi alle nostre pagine Facebook o Instagram per aggiornamenti sui nostri articoli.

Se non avete già un kit di pronto soccorso a casa potreste considerare l'acquisto di un kit di pronto soccorso per bambini su Amazon, con 68 pezzi fatti apposta per i bimbi (cliccate nella foto).

Kit pronto soccorso bambino

 

Altre problematiche correlate al bambino Bullismo = terrorismo verso il prossimo!

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazioni interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

 

 

Torna su

Glossario di Termini medici

Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal