Università di Brema
Advertisement

Università di Brema

 

L’università di Brema fa parte del folto gruppo dei giovani istituti tedeschi, nati soprattutto a partire dagli anni ’70. Fu fondata nel 1971 con lo scopo di preparare una nuova generazione d’insegnanti. Per fare ciò fu studiato un vero e proprio modello, detto il " Bremen Model" .

Questo si basa sui seguenti principi:

 

Advertisement

  • orientamento interdisciplinare dei programmi,

  • apprendimento basato sulla ricerca applicata ai progetti didattici,

  • orientamento alla pratica e all’impegno sociale,

  • internazionalizzazione dell’insegnamento e della ricerca,

  • pari opportunità per entrambi i sessi,

  • responsabilità e attenzione nei confronti dell’ambiente.

In poco più di quarant’anni l’università è molto cresciuta. Sia dal punto di vista delle strutture e degli edifici disponibili, sia dal punto di vista della didattica e delle collaborazioni. Tra queste ricordiamo soprattutto quella con l’istituto Alfred Wegener di Bremerhaven, specializzato nella ricerca polare ed oceanica.

Università di BremaInoltre l’università ha iniziato ad ottenere i primi risultati anche nell’ambito della ricerca, scalando le classifiche nazionali e internazionali di questo settore. Ciò è stato reso possibile dall’aumento delle donazioni e dei fondi disponibili. Aumento che, grazie ai successi ottenuti, non fa che crescere, creando un vero e proprio " circolo virtuoso".

Attualmente 25.000 persone, tra studenti (19.000), insegnati e ricercatori, si trovano all’università di Brema. Ormai divenuta il centro della scienza e della ricerca della Germania nord occidentale.

In particolare, sono molto rinomati gli studi di ingegneria, scienze sociali e umanistiche.

Ma questo ateneo non dorme mai sugli allori e sui risultati finora ottenuti. Al contrario, è sempre proiettato al futuro, concentrato nel migliorare costantemente il proprio ruolo nell’ambito dell’approccio accademico e della ricerca.

Nell’università di Brema sono presenti 12 facoltà, che ricoprono un ventaglio molto ampio di scienza e conoscenza.

Queste sono:

  • Fisica ed Elettrotecnica

  • Biologia e Chimica

  • Matematica e Informatica

  • Costruzione Meccanica e Tecnica Ingegneristica

  • Scienze della terra

  • Giurisprudenza

  • Economia e Commercio

  • Scienze sociali

  • Scienze umanistiche

  • Lingue e letterature straniere

  • Medicina e Chirurgia

  • Scienze della formazione

Una tale varietà permette scambi didattici e culturali con moltissime università straniere. Questa prospettiva internazionale è centrale per l’ateneo che, non a caso, ha istituito il Welcome Centre, un efficiente gruppo di uffici concentrati nell’accoglienza di studenti, ricercatori e insegnanti provenienti dall’estero.

Facendo riferimento al Welcome Centre è possibile usufruire di informazioni ed aiuti che riguardano vari ambiti: dalle incombenze legate all’università, all’ottenimento di una copertura sanitaria, fino alla ricerca di un appartamento.

L’università di Brema possiede due studentati pubblici. Il primo, il Teerhof, si trova al centro della città, e comprende 17 appartamenti monolocali, disponibili per un solo studente, e 6 bilocali, disponibili per due studenti. Il secondo, è inLise-Meitner-Strasse, molto vicino all’ateneo, ed è costituito da 11 monolocali e 3 bilocali. Ognuna di queste unità abitative è arredata e dotata di una cucina completa. Ogni 14 giorni il personale addetto si occupa di svolgere le pulizie e cambiare la biancheria (bagno e letto). Inoltre, il collegamento ad internet è gratuito ed entrambi gli studentati posseggono una fotocopiatrice a completa disposizione degli studenti.

Esistono anche degli studentati privati molto vicini agli edifici universitari, come il Galileo-

Residenz , il residence Campusviva, e il The Fizz. Tutte e tre queste strutture propongono appartamenti completamente arredati, e forniti di biancheria e stoviglie. Per avere un’idea dei prezzi riportiamo le tariffe del Galileo, che consistono in 350 euro mensili e 300 euro di cauzione. Inoltre, per chi è interessato, è possibile usufruire di un posto auto per 25 euro al mese.

E se ciò non bastasse, in città sono presenti molte agenzie specializzate in affitti, e il Welcome Centre è in grado di fornire una ricca lista di contatti. Lista che è possibile trovare anche su una pagina del sito ufficiale dell’università: http://www.uni-bremen.de/en/international/your-stay-in-bremen/housing.html

Infine, è sempre possibile cercare dei posti letto tramite i siti internet specializzati e gli annunci dei giornali locali, come ilWeser Kurier.

Se ci si affida al mercato privato è importante ricordare che, di solito, gli appartamenti vengono affittati senza mobilio, con la sola eccezione della cucina, e che, alla stipula del contratto, bisogna depositare una cauzione. Questa solitamente corrisponde a due o tre mensilità, e serve per garantire il proprietario contro eventuali danni provocati dall’inquilino.

Per risparmiare e aiutare da subito la propria socialità, può essere un’ottima idea cercare un posto letto in una WG, un appartamento condiviso con altri adulti. L’unica difficoltà, in questo caso, è la necessità di trovarsi già sul posto, per poter sostenere i " durissimi colloqui selettivi" con coinquilini e padrone di casa. Colloqui durante i quali, tra il serio e il faceto, si cercheranno le affinità ma soprattutto le diversità che potrebbero rendere difficoltosa la convivenza.

Qualunque sia la strada scelta per trovare un posto letto, vi raccomandiamo di iniziare le vostre ricerche con un certo anticipo, poiché le richieste sono molto numerose e i posti disponibili limitati.

Per quanto riguarda gli spostamenti: Brema è un paradiso per gli amanti della bicicletta. Le piste ciclabili coprono praticamente l’intera città, e vi è molto rispetto per i diritti e le precedenze dei ciclisti.

Del resto, anche il trasporto pubblico è di ottimo livello, potendo contare su una rete integrata di autobus e tram, con ben tre linee veloci. Un biglietto singolo costa 2,30 euro ma per gli studenti, ovviamente, è possibile acquistare vantaggiosi abbonamenti mensili.

Per qualsiasi tipo d’informazione è disponibile un centralino aperto alla clientela, il cui numero è 01805 / 826-826. Oppure è possibile navigare sul sito ufficiale della BSAG, la ditta responsabile dei mezzi pubblici cittadini (http://www.bsag.de/).

Brema, come ogni grande città tedesca che si rispetti, offre un ampio ventaglio di opportunità nell’ambito della cultura. Musei, mostre ed un ottimo teatro dell’opera con allestimenti interessanti, prezzi accessibili, a tutti e specialmente agli studenti, ed un’orchestra di ottimo livello.

E il divertimento dopo il tramonto? Anche in questo Brema non ha nulla da invidiare agli altri centri europei più famosi e rinomati. Il lungo fiume, detto Schlachte, è la zona più ricca di café, bar e ristoranti. Luoghi dove chiacchierare, ascoltare buona musica e bere birra. Perché se c’è una città dove la birra è un’istituzione, una forma d’arte, un’espressione della cultura locale è proprio Brema. Birra da provare nei diversi locali. E, quando si ha il tempo, birra da conoscere ed apprezzare nelle visite guidate ai numerosi birrifici. Visite durante le quali imparerete qualcosa di più sulla dorata bevanda e la sua storia.

Brema è una città grande ma non troppo, dove è ancora possibile condurre una vita a misura d’uomo.

L’università di Brema è un istituto giovane ed attivo, concentrato nel preparare i migliori insegnanti di tutta laGermania, e proiettato verso una società cosmopolita e ricca di sfaccettature.

Vivere e studiare a Brema può essere una grande occasione per crescere umanamente e professionalmente. Può rappresentare il primo mattone con cui costruire un curriculum invidiabile e una carriera piena di soddisfazioni.

 

 

Torna su

Ostelli Brema   Ostelli Germania  Hotel Brema

Carte d'Allemagne      Karte von Deutschland     Mapa  Alemania   Map of Germany

Carte Brême    Karte von Bremen    Mapa Bremen     Map of Bremen

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal