AVVELENAMENTO DI UN BAMBINO

Informagiovani Italia

I giovani e la Salute

Pronto soccorso bambini

Balbuzie

 Lavorare in Europa

 Come mettersi in proprio

 Mestieri e Professioni

  Idee imprenditoriali

Informa Bambini

  Mettere su casa

  Giovani arte e cultura

  Stili di vita

Energia pulita   Energia Pulita

Viaggiare in Europa

Viaggi Italia   Viaggiare in Italia

  Ostelli in Europa

  Ostelli in Italia

Hotel in Italia   (1,2,3,4,5 stelle)

  Forum Informagiovani

 

 

Sei qui: Pronto soccorso bambini > Avvelenamento

SOCCORSO DEL BAMBINO - AVVELENAMENTO

Leggi bene questa nota prima di proseguire

Avvelenamento: si ha avvelenamento quando nell'organismo entra una sostanza nociva. Tra gli uno ed i tre anni il bambino esplora, cerca di comprendere, imita gli adulti e non ha ancora il senso del pericolo, in questo periodo tende a mettere tutto in bocca e quindi il rischio di avvelenamento è alto. Le mura di casa sono l'habitat più pericoloso: farmaci, prodotti per la pulizia della casa, solventi, alcol, funghi, bacche e foglie velenose, insetticidi, colle, monossido di carbonio.

Per l'avvelenamento da funghi, se il bambino ne ha mangiati e mostra entro 24-36 ore disturbi quali ad esempio vomito, diarrea, male alla pancia, brividi, difficoltà nel respirare, vertigini, allora la situazione è sospetta ed è meglio farsi controllare.

SINTOMI: 

a livello neurologico, convulsioni, sonnolenza, mancanza di coordinazione; a livello respiratorio, tosse, difficoltà nel respirare, diradarsi del respiro, respiro debole; a livello gastro-intestinale, vomito, diarrea, dolore forte alla pancia; a livello di pelle e mucosa, bruciore arrossamento, ulcere; altri sintomi sangue rosso nelle feci o feci nere, sangue dal naso, comparsa di lividi, difficoltà a fare la pipì.

COSA FARE:

rivolgersi ai numerosi centri antiveleno. Non cercate di indurre il vomito né date da bere il latte o il bianco d'uovo o altro, prima di aver consultato un medico o il centro antiveleni.

Di fronte a sintomi sospetti non escludete la possibilità di un avvelenamento causato da funghi o da monossido di carbonio.

Se il bambino ha ingerito qualcosa ma non presenta ancora sintomi chiamate il medico o il centro antiveleni più vicino, preparatevi, vi chiederanno informazioni del tipo: quanti anni ha il bambino, qual è il suo peso, cosa ha ingerito, è un prodotto confezionato quali sono gli ingredienti (guardate l'etichetta), quanto tempo è passato dal momento in cui ha ingerito la sostanza, quanta sostanza è stata assunta (controllate in proposito il contenuto del contenitore ma anche l'eventuale parte caduta sul pavimento o sotto il divano, sotto i mobili, nelle tasche del bambino), cosa è stato fatto finora bambino, come sta...

Se il bambino presenta sintomi, ma comunque è cosciente, portatelo subito al pronto soccorso, portando con voi un campione della sostanza ingerita ed eventualmente un campione del vomito (per il tragitto necessario ad arrivare all'ospedale portate con voi un sacchetto dove raccogliere il vomito qualora il bambino vomiti in macchina, un campione di questo vomito sarà utile una volta giunti in ospedale al medico).

Nei casi più gravi, quando il bambino ha perso conoscenza, chiedete l'intervento di un'ambulanza chiamando il 118, mettete il bimbo disteso a terra su un fianco oppure a pancia in giù, se non respira o non c'è battito cardiaco, procedette alla rianimazione.

PREVENZIONE:

monossido di carbonio - verificate che in casa vostra siano rispettate le normative circa il posizionamento delle caldaie e l’aerazione dei locali, controllate periodicamente il tiraggio di stufe a legna e camini, fate comunque circolare aria spesso nell'ambiente.

Funghi -  diffidate di prove tradizionali per verificare la commestibilità dei funghi, non raccoglieteli se non siete assolutamente certi che siano buoni da mangiare, fateli controllare una volta raccolti da persone davvero esperte o da un centro micologico.

Farmaci - teneteli in luogo sicuro, se usate un farmaco appoggiatelo dove bambino non può arrivare e con il tappo ben chiuso, insegnate al bambino che i farmaci sono pericolosi, evitate di metterli nella borsa, evitate di dire che una medicina è come una caramella per convincere il bambino a prenderla quando è ammalato, evitate di farvi vedere quando assumete un farmaco.

Prodotti per la pulizia della casa -  teneteli in luoghi non raggiungibili dal bambino, non travasateli in bottiglie dell'acqua o di bibite, occhio alla naftalina potrebbe sembrare una caramella, molto meglio la canfora naturale, occhio anche ai mozziconi di sigaretta che sono tossici, attenzione anche alle piante d'appartamento, dovete conoscerle perché ce ne sono alcune che hanno bacche o foglie che sono velenose, infine attenzione anche in casa di altri.

 

Potrebbe interessarti la lettura della nostra sezione Informa Bambini  

Altre problematiche correlate al bambino/ragazzo Psicormaci ai minori?

Altre problematiche correlate al bambino Bullismo = terrorismo verso il prossimo!

 

Se questo breve articolo vi è stato utile, potete mettere un "Mi piace" qui sotto e iscrivervi alle nostre pagine Facebook o Instagram per aggiornamenti sui nostri articoli.

Se non avete già un kit di pronto soccorso a casa potreste considerare l'acquisto di un kit di pronto soccorso per bambini su Amazon, con 68 pezzi fatti apposta per i bimbi (cliccate nella foto).

Kit pronto soccorso bambino

 

Altre problematiche correlate al bambino Bullismo = terrorismo verso il prossimo!

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazioni interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

 

Glossario di Termini medici

 

Torna su

Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal