Cosa vedere a Gand

Advertisement

Cosa vedere a Gand - Luoghi interessanti da visitare

 

Le Fiandre sono piene di tesori ben conservati e Gand è uno di questi.  Una città portuale alla confluenza del Lys e della Schelda e principale città delle Fiandre orientali è ricca di un patrimonio architettonico medievale eccezionalmente ben conservato - si pensi al Castello dei Conti del XII secolo, o alle antiche facciate delle case disulle rive del Lys.

Advertisement

La città fiamminga che ha dato i natali a Carlo V è un museo a cielo aperto pieno di vita per via dei tanti studenti universitari presenti e ancora autentica. Di seguito una selezione dei luoghi che non dovete perdere durante una vostra visita a Gand.

Palazzo Comunale

Municipio GandIl municipio di Gand, in parte in stile gotico e in parte in stile rinascimentale è un bellissimo edificio oggi sede amministrativa della città. A parte la bella facciata, il palazzo internamente è ricco di decori, in particolare la Capella di Gedele, con un bel soffitto a volta del 1619 e interessanti dipinti di Jan Van Cleef (Storia di Zeno il filosofo) e di Felix Cogen (Ritratto di Lieven Bauwens, sindaco). La cosiddetta 'Camera della Pace' è una bellissima stanza che serviva come tribunale e come luogo di importanti riunioni; qui si possono ammirare lo splendido pavimento in pietra bianca e nera disegnato a labirinto che rievoca le sentenze pronunciate dalla corte. Inoltre da non perdere sono la 'Stanza del Trono' decorata con motivi in stile Barocco che ospita dipinti di Gaspard De Craeyer che furono commissionati nel 1634 in occasione della nomina del Cardinale Infante Ferdinando a Governatore dell’Olanda; e dipindi di Jan-Baptist Van Volxsom rapresentante l'inaugurazione di Carlo VI a Conte delle Fiandre (1717).  

Indirizzo: Botermarkt 1, Tel. +32 (09) 266 51 11

Il Castello dei Conti

Castello dei Conti di Fiandria

Come accennato nella pagina principale di questa nostra guida di Gand il massiccio Castello dei Conti di Fiandra fu fatto costruire da Filippo di Alsazia a partire dal 1180, ma fu completamente restaurato solo tra il XIX e il XX secolo nello stile dei forti crociati in Siria. L'edificio rappresentò il "centro di potere" della città per tutto il medioevo, temuto e odiato dalla popolazione che lo chiamava Castello di Gerardo il diavolo. Il castello nei secoli è stato residenza dei conti, consorzio del cotone, piccola fortezza, simbolo di potere e attrazione turistica. Sicuramente rimane uno dei più importanti e splendidi edifici della città. Una curiosità, l'imperatore Carlo V (che regnava sull'impero dove "non tramontava ma il sole") risiedette al castello durante la repressione della rivolta anti-spagnola del 1539, come dimostrazione di castigo della città. Come molte mura e costruzioni mediavali nel XIX si pensò addirittura alla demolizione del castelli, ma una forte opposizione dell'opinione pubblica, guidata dal barone August de Maere, riuscì a fare desistere le autorità cittadine.

Indirizzo: Sint-Veerleplein B-9000 Gand Tel. +32 (0)9 225 93 06

Torna su

Il Graslei e il  Korenlei

Il Graslei e il  Korenlei Il Graslei e il Korenlei, sono le due sono le due famose banchine che sorgono sulle sponde del fiume Leie, lungo il suo corso che attraversa il centro di Gand.. Letteralmente il loro nomi significano "Riva delle Erbe" e "Riva del Grano". Queste due banchine costituivano il nucleo commerciale della città, svolgendo le funzioni di porto d'attracco, carico e scarico delle merci destinate ai floridi mercati cittadini. Ai lati  della banchine sorsero, dal XIII secolo, numerose Case delle potenti Corporazioni locali, che ben presto trasformarono questa parte del fiume nel vero centro economico e pulsante di Gand. Il Graslei e il  Korenlei rappresentano l'emblema della città. Gli edifici della zona possiedono delle eleganti facciate in differenti stili architettonici rifletendo i diversi periodi storici della città e lo sviluppo commerciale dei canali.

Torna su

Il Ponte di San Michele e la vista delle Tre Torri

Il Graslei e il  Korenlei Il Ponte di San Michele è il ponte più monumentale di Gand, e dal ponte si ammira una delle più belle vedute della città, le famose Torri di Gand: la chiesa di San Nicola, il suo campanile e la Cattedrale di San Bavone.

 

 

Torna su

 

La Chiesa di San Nicola

La Chiesa di San NicolaLa chiesa di San Nicola è situata in Catalonië straat, e fu costruita intorno al XIII e XV secolo rappresentando uno dei migliori esempio di architettura gotica fiamminga del Belgio. Come già abbiamo accennato nella pagina della nostra guida di Gand nella chiesa di "Sint Niklaas le potenti corporazioni cittdine avevano le loro cappelle. La torre centrale della chiesa era il punto di osservazione cittadino principale, prima della costruzione della Torre del Belfort. Ques'ultima, alta 91 metri, dominata da un dragone, simboleggia proprio la potenza delle Corporazioni nel Medioevo. Degna di nota, all'interno, la sala detta dei "segreti". Dalla piattaforma superiore è possibile godere un bellissimo panorama sulla città. Costruita nel corso del XIII e XIV secolo, modificata e restaurata più volte, la torre campanaria sorge vicino alla Sala degli Arazzi del XV secolo. Il dragone in cima, il Gulden Draak, o drago d’oro, ha la forma di una nave vichinga, con la testa di drago che campeggia sulla prua, e fu originariamente data alla città di Costantinopoli (l'attuale Istanbul in Turchia) dal re norvegese Magnusson, nel 1111. Un secolo più tardi, Baldovino IX, Conte delle Fiandre, durante la IV Crociata (che vide il saccheggio della "Cristiana" Costantinopoli), portò con se la statua nelle Fiandre dove finì appunto sulla torre. Gulden Draak è anche il nome di una famosa birra belga prodotta proprio a Gandche nel 1998 è stata scelta come la miglior birra al mondo dall’American Tasting Institute (l’Istituto Americano della Degustazione). Uno dei suoi elementi unici di questo edificio è anche il fatto che funziona come una sorta di lanterna naturale quando la luce splende nel transetto dalla torre.  La torre è da sempre il simbolo dell'autonomia della città di Gand.

Torna su

Cattedrale di San Bavone

Chiesa di San Nicola - GandSplendida cattedrale che raccoglie diversi stili, romanico e gotico e le cui origini risalgono a ben prima del 1500 anno del battesimo di Carlo V, avvenuto qui. La cattedrale è nota per ospitare il famoso dipinto in 10 panelli su legno di quercia dell‘Adorazione dell’Agnello mistico dei fratelli Van Eyck (il grande pittore celebre per il dipinto I cuniugi Arnolfini) del 1432 considerato uno dei capolavori dell’arte fiamminga del XV secolo. La cattedrale inoltre ospita il dipinto di Peter Paul Rubens L’entrata di San Bavone al Monastero del 1623. Da non perdere sono infine almeno uno sguardo all'antico organo in stile Barocco del 1653 (il piu’ grande organo di tutto il Benelux), la cripta, gli affreschi del XV e XVI secolo.

Torna su

'De Boekentoren'

Situata nella zona Rozier, si tratta della Torre-biblioteca della Università di Gand, di recente costruzione (ad opera di Henry van de Velde del 1940) è conosciuta per la sua ricca collezione, molto più di 2 millioni di libri in ben 26 piani.

Patershol

Si tratta del bellissimo e antico quartiere di Gand, situato nelle vicinanze del Castello dei Conti. Si caratterizza per la sua struttura medievale e per dar vita agli eccellenti locali che ne fanno il cuore vibrante della città.

Museo d’Arte (MSK)

Famoso museo d’arte, dopo importante restaurazioni riapre nel 2006. Raccoglie importanti collezione d’arte fiamminga e sino al 1 Ottobre espone una mostra intitolata Da Ensor a Magritte sull’impressionismo con dipinti di Claus, Rik, Wauters, Zorn, Van Rysselbor, Albert, Evenepoel.

Museo Comunale di arte contemporanea (S.M.A.K.)

Creato nel 1957 sotto l’influenza di Karel Geirlandt, offre collezioni d’arte contemporanea di tutto il mondo, incluse opere dei maestri Joseph Beuys e  Panamarenko.È situato nella citadelpark, opposto al museo d’Arte.

Museo archeologico della tecnologia e del tessile (M.I.A.T.)

Museo unico nel su genere offre collezioni sulle fondamentali tecnologie degli ultimi 250 anni in matteria tessile e socio-culturale.

Museo del Design

Bellissimo museo, una pietra miliare nel disegno artistico e architettonico di Gand. Unico nel suo genere in Belgio.

Museum Arnold Vander Haeghen

Situato in Veldstraat 82 B-9000 Ghent Tel. +32 09/269.84.60 Fax +32 09/269.84.79  contiene rinomate collezioni come la biblioteca del premio nobel Maurice Maeterlinck (1911), gli studi di artisti quali Victor Stuyvaert e Charles Doudelet e un originale dipinto cinese in seta del XVIII secolo.

De Wereld van Kina (Museo di Storia Naturale)

Situato in Sint-Pietersplein 14 B-9000 Gent tel. +32 (0)9 244 73 73 fax +32 (0)9 244 73 74 e-mail kinahuis@gent.be raccoglie importanti collezioni.

Lapidary Museum

Gandastraat 7 B-9000 Ghent Tel. +32 (0)9 225 15 85 - +32 (0)9 269 37 30

Fax +32 (0)9 269 37 55

Museo delle rovine dell’Abbazia di San Bavonr, situato nel verde del centro di Gand. Offre un importante visione storica di Gand.

Abbazia di San Pietro 

Bellissima e antichissima abbazia, monumento importante di Gand.

Meerhem Museo

Groenebriel 3 B-9000 Ghent Tel. +32 (0)9 233 76 24 Fax +32 (0)9 225 57 33

Il museo raccoglie oggetti religiosi

Museum Dr. Guislain

Jozef Guislainstraat 43 B-9000 Ghent Tel. +32 (0)9 216 35 95 Fax +32 (0)9 216 35 35

Raccoglie rari documenti sulla storia del Psichiatria.

Museo delle Scienze

Museo della storia della Medicina

Illuseum

V.z.w. Het Illuseum Victor Braeckmanlaan 123, 9040 Gent Tel.: 09 228 28 56

Mostra permanente sull’illusione ottica.

Vredeshuis (Casa della Pace)

Sint-Margrietstraat 9 B-9000 Ghent Tel. +32 (0)9 233 42 95 Fax +32 (0)9 225 73 79

Nasce come associazione e forum per sostenere la pace nel mondo.

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazioni interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ce ne offri due), così ci aiuterai a scrivere la prossima guida:  Paypal

 

 

 

Torna su

 

Ostelli Belgio    Ostelli Gand   Hotel Gand    Hotel Belgio

Carte Ghent     Karte von Ghent     Mapa Gand     Map of Ghent

Carte de Belgique   Karte von Belgien   Mapa Bélgica   Map of Belgium

Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal