website
statistics
 

Francis Scott Fitzgerald

Sei qui: Biografie >

Francis Scott Fitzgerald - Biografie e opere

 

Lo Francis Scott Fitzgerald (1896-1940) è nato a Saint Paul, in Minnesota il 24 settembre 1896, da padre venditore e madre irlandese-cattolica, erede di una drogheria di successo. Il nome Francis Scott deriva dal lontano cugino, lo scrittore della poesia che divenne il testo dell'inno nazionale americano. Fino al 1908 la sua famiglia si trasferì in tutto lo stato di New York, ma quando suo padre perse il lavoro i Fitzgerald si trasferirono a St. Paul in Minnesota.

Scott, come lo conoscevano la sua famiglia e gli amici, fece pubblicare la sua prima storia a 13 anni - un giallo stampato sul giornale della scuola. Dopo la sua espulsione dall'istituto per mancanza di impegno accademico, si iscrisse alla Newman School, una scuola cattolica del New Jersey. Dopo la laurea nel 1913, frequentò la Princeton University, dove scrisse articoli per la rivista umoristica del college, storie per la rivista letteraria e sceneggiature per i musical del Triangle Club. Tuttavia, ancora una volta trascurò i suoi studi; nel 1917 lasciò Princeton per arruolarsi nell'esercito.

Poco prima di entrare in servizio, Fitzgerald scrisse il suo primo romanzo, The Romantic Egoist (L'egoista Romantico), e anche se l'editore lo rifiutò, Fitzgerald fu incoraggiato a presentare le opere successive.

Incontro con Zelda

Mentre era di stanza al Camp Sheridan in Alabama, l'allora sottotenente Fitzgerald incontrò Zelda Sayre, figlia di un giudice della Corte Suprema dell'Alabama e beniamina della società. La Grande Guerra finì nel 1918, quindi Scott non fu mai inviato in Europa. Zelda non sposò Scott finché lui non poté sostenerla finanziariamente, e sebbene lui si trasferì a New York per lavorare nella pubblicità e scrivere racconti, lei ruppe il fidanzamento.

Fitzgerald si trasferì a casa dei suoi genitori per lavorare a The Romantic Egoist. Il titolo venne cambiato con This Side of Paradise (Di qua dal Paradiso) fu accettato per la pubblicazione nel 1919. Zelda e Scott ripresero il loro fidanzamento, e la coppia si sposò a New York una settimana dopo le pubblicazioni di matrimonio nel 1920. La loro unica figlia, Frances Scott "Scottie" Fitzgerald, nacque un anno dopo.

Di qua dal Paradiso divenne un successo immediato. Il libro esamina la vita e la morale dei giovani amerciani dopo la Prima Guerra Mondiale. Il suo protagonista Amory Blaine, un attraente studente dell'Università di Princeton che si diletta di letteratura. Il romanzo esplora il tema dell'amore deformato dall'avidità e dalla ricerca di uno status, il Sogno Americano, e prende il titolo da un verso della poesia di Rupert Brooke Tiare Tahiti (Brooke è un poeta britannico, noto per i suoi idealistici 'sonetti di guerra', scritti durante la prima guerra mondiale). Il romanzo ha notoriamente aiutato Francis Scott Fitzgerald a ottenere la mano di Zelda Sayre nel matrimonio; la sua pubblicazione è stata la sua condizione per cui le accettasse infine di legarsi allo scrittore.

Con il successo letterario arrivò l'agiatezza economica, e con essa la nuova inclinazione dei Fitzgerald per l'alta vita. Lo scrittore divenne noto per essere un playboy con l'inclinazione a bere molto, sostenendosi poi di lì a poco in gran parte grazie a racconti pubblicati su riviste e giornali popolari come The Saturday Evening Post e Esquire.

Racconti dell'età del jazz

Nel 1922 Fitzgerald pubblicò il suo secondo romanzo, Racconti dell'età del jazz (Tales of the Jazz Age). Fu la satira di questo romanzo sull'età del jazz che gli assicurò la sua posizione di membro della "Generazione Perduta" (Lost Generation). Tales of the Jazz Age è una raccolta di undici racconti, divisi in tre parti separate, a seconda dell'argomento trattato. Comprende uno dei suoi racconti più noti dello scrittore, "Il curioso caso di Benjamin Button". Tutti i racconti erano stati pubblicati in precedenza, indipendentemente, su Metropolitan Magazine (New York), Saturday Evening Post, Smart Set, Collier's, Chicago Sunday Tribune o Vanity Fair.

Zelda e Scott vissero al di là delle loro possibilità, abbracciando lo stile di vita decadente delle celebrità newyorkese, e Fitzgerald dovette chiedere frequenti prestiti al suo agente letterario ed editore per evitare problemi finanziari. Come molti scrittori americani dopo la prima guerra mondiale, Fitzgerald si trasferì in Francia, dove fece amicizia con il collega Ernest Hemingway. In Francia scrisse l'ormai classico (allora sottovalutato) romanzo Il grande Gatsby (vedere il link).

Il Grande Gatsby uscì nel 1925. Segue le vicende  di personaggi che vivono a Long Island nell'estate del 1922. Il personaggi principalmente è il giovane milionario Jay Gatsby innamorato da sempre di Daisy Buchanan. Considerata l'opera magna di Fitzgerald, The Great Gatsby esplora i temi della decadenza, dell'idealismo, della resistenza al cambiamento, dello sconvolgimento sociale e dell'eccesso, creando un ritratto dei ruggenti anni Venti che è stato descritto come un racconto ammonitore del Sogno Americano.

L'ultimo romanzo

Negli anni Venti Fitzgerald divenne un alcolizzato e soffrì del blocco dello scrittore. Fu anche colpito dalla salute mentale di Zelda che peggiorò nel corso degli anni (nel 1930 le fu diagnosticata la schizofrenia). La coppia si trasferì tra il Delaware e la Francia, e Zelda fu ricoverata in Svizzera e a Baltimora. Nel 1932 Zelda pubblicò il suo romanzo semi-autobiografico Save me the Waltz (Lasciami l'ultimo valzer). Scott era furioso per il fatto che lei avesse attinto pesantemente alla loro vita insieme, ma avrebbe fatto lo stesso nel suo romanzo Tenera è la Notta (Tender is the Night) (1934), la storia di una psichiatra americana sposata con uno schizofrenico. Il romanzo era un disastro commerciale.

Tenera è la notte è il quarto e ultimo romanzo di Francis Scott Fitzgerald. Il titolo è tratto dalla poesia "Ode a un usignolo" di John Keats. Nel 1932 Zelda fu ricoverata in ospedale per schizofrenia a Baltimora nel Maryland. L'autore affittò la tenuta La Paix nel sobborgo di Towson per stare vicino alla moglie; in questa tenuta avrebbe iniziato un romanzo sull'ascesa e la caduta di Dick Diver, un promettente giovane psichiatra, e di sua moglie, Nicole, che è anche una delle sue pazienti. Era il primo romanzo di Fitzgerald in nove anni e l'ultimo che avrebbe completato. I primi anni Trenta, quando Fitzgerald concepì il libro, furono gli anni più bui della sua vita, e l'atmosfera del romanzo riflette le sue stesse esperienze. L'opera rispecchia quasi del tutto le vicende della vita di Fitzgerald e di Zelda, mentre i personaggi vengono tirati fuori e rimessi in cura mentale e la figura maschile, Dick Diver, inizia la sua discesa nell'alcolismo, stessa esperienza che stava vivendo l'autore. Mentre lavorava al libro, Fitzgerald anche si trovava in difficoltà finanziarie. Prese in prestito denaro sia dal suo editore che dal suo agente e scrisse racconti per riviste commerciali cercando di ricavare qualcosa.

Vennero stampate due versioni del romanzo. La prima versione, pubblicata nel 1934, utilizza i flashback; la seconda, riveduta, preparata dall'amico di Fitzgerald e noto critico Malcolm Cowley sulla base di note per una revisione lasciata da Fitzgerald, è ordinata cronologicamente ed è stata pubblicata per la prima volta postuma nel 1948. I critici hanno suggerito che la revisione di Cowley sia stata intrapresa a causa di revisioni negative della struttura temporale della prima versione del libro.

Fitzgerald considerava Tender Is the Night come la sua opera più grande (anche per noi è la sua migliore). Sebbene abbia ricevuto una tiepida risposta al momento della pubblicazione, nel corso degli anni come per Il grande Gatsby,  la critica ha riconosciuto che il romanzo è uno dei migliori dello scrittore è uno dei più importanti della letteratura americana di tutti i tempo. Nel 1998, la Biblioteca Moderna ha classificato il romanzo al 28° posto nella sua lista dei 100 migliori romanzi in lingua inglese del XX secolo.

Il declino è la morte

L'alcolismo, la depressione e i problemi finanziari di Fitzgerald peggiorarono, e dopo che Zelda fu ricoverata in un ospedale della Carolina del Nord nel 1937, Scott lasciò la moglie e si trasferì a Hollywood, Los Angeles, per cimentarsi come sceneggiatore. Nel 1939 iniziò a lavorare al suo ultimo romanzo, The Last Tycoon (Gli ultimi fuochi), ma morì di infarto l'anno successivo, il 21 dicembre 1940, senza completare l'opera. Aveva quarantaquattro anni e si considerava un fallito al momento della sua morte. Solo in modo postumo è stato riconosciuto come uno dei più grandi scrittori del XX secolo.

Vedi anche il riassunto de Il grande Gatsby

Vedi anche: 101 più belle frasi di Francis Scott Fitzgerald

 

Acquista libri di Francis Scott Fitzgerald

Libri di Francis Scott Fitzgerald

 

 



Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazione interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

 

 

Torna su


 

 

Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal