Greyfriars Kirk a Edimburgo

Sei qui: Cosa vedere Edimburgo >

Greyfriars Kirk a Edimburgo 

 

Anche se le chiese della Scozia non sono probabilmente paragonabili alle cattedrali del Continente, conservano di sicuro un fascino di tutto rispetto ed intriso di mistero. Salita alla ribalta nel 1638 come luogo firmatario del National Covenant (che tentava di affermare l'indipendenza della Scozia dall'Inghilterra, favorendo il presbiterianesimo scozzese in opposizione all'episcopalismo monarchico), questa piccola struttura religiosa fu anche prima chiesa di Edimburgo ad essere stata 'riformata' nel 1620.

Greyfriars KirkNel 1912, al suo interno fu anche firmato il Covenant di Ulster, relativo a parte del territorio dell'Irlanda del Nord. Nel lato posteriore della chiesa è situato un piccolo camposanto, che ad entrarci suscita ancora oggi un po' di soggezione, non tanto per il ruolo che copre, quanto per i personaggi illustri che qui furono sepolti tempo addietro: tra gli altri, Allan Ramsay (poeta), William Adam (architetto), William Smellie (curatore della Enciclopedia della Britannia). Sono anche presenti una serie di tombe cintate, epicentro Greyfriars Kirkdi una serie di eventi inspiegabili: qui sin dal 1999 la gente racconta di aver visto alcune strane figure non proprio amichevoli, tanto che l'amministrazione comunale dopo aver registrato ben oltre trecento episodi inspiegabili, invitò i visitatori a non avvicinarsi al mausoleo di Sir George Mackenzie, noto come Bluidy Mackenzie, un avvocato scozzese morto nel 1691; fu deciso di recintare l'area e chiuderla al pubblico, solo che più tardi venne riaperta per farne il centro di una nuova attrazione turistica.

Greyfriars KirkLa chiesa oggi è ufficialmente nota come Greyfriars Tolbooth & Highland Kirk e svolge funzioni religiose anche in lingua gaelica. Venne costruita per volere della regina Maria nel 1562, nel mezzo di un cimitero un tempo appartenente ad un nucleo di francescani, per l'appunto i Grey Friars, per sopperire alle esigenze di spazio dell'ormai saturo camposanto della Cattedrale di St. Giles. Nel 1679, circa 1.200 Covenanti furono imprigionati nella Covenanter's Prison, nel Kirkyard, in attesa del processo. La tomba più celebre è tuttavia quella di un poliziotto del XIX secolo, il cui fedele cane - Bobby - vegliò per anni al suo cospetto nella speranza di rivederlo vivo. La statua del cane, situata tra la George IV e la Candlemaker Row, è conosciuta come Greyfriars Bobby, ed oggi è uno dei monumenti più celebri di Edimburgo.

 

Greyfriars Kirk

Greyfriars Place

(Old Town)

Orario di apertura: aprile-ottobre (lun-ven 10:30 - 16:30pm, Sab 10:30-14:30pm; nov-mar giovedì 13:30-15:30

Trasporti: 2, 23, 27, 41, 42, o 45

Tel: +44 (0) 131/225-5429

Accesso: gratuito

 

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

 

Dove si trova?

 

 

Torna su

Ostelli Edimburgo  Ostelli Scozia   Hotel Edimburgo

Carte de la Grande Bretagne   Karte von Großbritannien   Mapa Gran Bretaña   Map of Britain

Carte d'Edimbourg   Karte von Edinburgh  Mapa  Edimburgo   Map of Edinburgh

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal