Dintorni di Edimburgo

Ann.

Dintorni di Edimburgo 

 

I dintorni di Edimburgo offrono tantissime opportunità di escursioni e la città può diventare anche un'ottima base per vedere un'intera zona della Scozia. Tantissime le attrazioni culturali e naturali da visitare, tra cui spiccano il Castello di Craigmillar, Culross e il Forth Railway Bridge:

Inveresk Lodge Garden

Inveresk Lodge GardenInveresk Lodge Garden è un giardino terrazzato che si trova a circa 10 km da Edimburgo, appena a est della città. Tutelato dal National Trust, nascosto dietro muri di pietra nel villaggio di Inveresk, questo delizioso giardino in collina offre un'oasi di calma immersi nella natura verde. Il giardino è aperto tutto l'anno ed è suddiviso in due aree principali: i prati inclinati in cima alla collina e il bosco selvaggio, con gli stagni di sotto, con il canto degli uccellini che fa da colonna sonora e la presenza di molta fauna selvatica. Nella metà superiore del giardino troverete piante insolite. La splendida eduardiana ristrutturata ospita una voliera. Nonostante il fatto che il villaggio di Inveresk si trovi in cima ad una collina, il giardino ha ampie zone umide e paludose per la presenza in alto di sorgenti naturali. Queste sorgenti sono responsabili di tutta l'acqua che affluisce negli stagni della zona, prima che queste si immettano nel fiume Esk.
Indirizzo: 24 Inveresk Village, Musselburgh EH21 7TE, Scozia

Torna su

Newhailes House

Newhailes HouseSempre a circa 10 km da Edimburgo si trova la Newhailes House, una villa del XV secolo celebre per essere stata il centro dell'illuminismo scozzese e per aver ospitato, sotto la proprietà di Sir David Dalrymple, molti personaggi famosi del tempo. E' una delle ville dell'epoca meglio conservate del Regno Unito, con il mobilio ancora originale e conservato perfettamente. La casa è stata costruita nel 1686, ma fu ampliata dal nuovo proprietario nel 1707. La villa contiene una bella collezione di dipinti e mobili e offre al visitatore gran parte dello stile decorativo originale. La casa si trova in una bellissima cornice scenografica con possibilità di passeggiare nei boschi, la presenza di un parco aperto e i resti dei giardini acquatici. Nel centro visitatori si trovano anche una caffetteria e un negozio di souvenir.
Indirizzo: Newhailes Road, Musselburgh EH21 6RY, Scozia

Torna su

Duddingston

DuddingstonA circa 5 km dal centro di Edimburgo si trova il delizioso villaggio di Duddingston. Qui si trova il pub più antico della Scozia  "Sheep's Heid", aperto sembra nel 1360. Se guardate una mappa sembra che questo villaggio sia stato inghiottito da Edimburgo e che la zona verde di Holyrood Park faccia come da cuscinetto, impedendo che venga totalmente amalgamato nella vastità della capitale della Scozia. La parte del villaggio vicina al Duddingston Loch, il lago, appare ancora come un piccolo villaggio immerso nel verde. La chiesa è ancora più antica del pub. Nella facciata della chiesa si trova ancora un collare di ferro incernierato attaccato da una catena alla parete; ebbene questo collare serviva a tenere bloccato un condannato. Duddingston è dei più bei borghi storici nei pressi di Edimburgo e vale senz'altro una visita.

Torna su

Zoo di Edimburgo

Zoo di EdimburgoLo Zoo di Edimburgo, che si trova a circa 7 km dal centro, è stato fondato nel 1913. Si estende per una superficie di circa 32 ettari lungo la Corstorphine Road. Il più grande zoo in Scozia, può vantare oltre 2.000 animali tra cui leoni, tigri, leopardi, gatti selvatici, bovini scozzesi delle Highland, orsi bruni, orsi polari, gorilla, leoni marini californiani, antilopi, ippopotami, cammelli, guanachi, canguri, rettili, fenicotteri e una vastissima varietà di uccelli. La colonia di pinguini è la più numerosa del mondo in cattività. Indirizzo: Murrayfield, Edimburgo EH12 6TS, Scozia

Torna su

Blackford Hill Royal Observatory


Blackford Hill Royal ObservatoryL'Osservatorio Reale sorge su Blackford Hill, a circa 5 km dal centro di Edimburgo a sud della città. Arrivando vedrete subito la sua particolare architettura. Il fantastico scenario dell'universo si rivela ai visitatori con l'ausilio di telescopi, modelli, video e giochi per computer. La posizione dominante dell'osservatorio offre un'altra bella vista panoramica della città.
Indirizzo: Centro Visitatori, Blackford Hill, Edimburgo EH9 3HJ, Scozia

Telefono:  0131 668 8404
Orari di apertura: Ingresso da concordare o in serate di astronomia pubbliche (settimanale, ven 06:30 e 20:00). Ingresso a pagamento.

Torna su

Leith

LeithLeith, situata alla foce del Water of Leith nel Firth of Forth, è il principale porto di Edimburgo e dista dal centro della città circa 3 km. Fino al 1920, era una città indipendente che era cresciuta d'importanza notevolmente negli anni della rivoluzione industriale, principalmente grazie alla costruzione navale.  Con il declino del porto, dopo la seconda guerra mondiale, le fortune economiche della zona scemarono. Il quartiere è stato progressivamente rivalutato dagli anni '80 in poi, popolandosi di pub, negozi e ristoranti. La rinascita di Leith è stata coronata dalla realizzazione della nuova sede dello Scottish Office, un ufficio governativo. Sul lungomare, lontano dalle zone alla moda, esistono ancora zone di degrado urbano e povertà che hanno ispirato la più recente letteratura scozzese, in particolare i romanzi di Ian Rankin e Irwing Welsh. Negli ultimi anni, la riqualificazione ha portato nuova speranza per una economia locale fragile. Le case intorno alla riva, Constitution Street e Bernhard street, sono ora tra le più costose di Edimburgo, e sono state rivalutate d'importanza anche la vecchia Customs House e la Casa di Andrew Lamb in Burgess Street, che fu costruita nel XV secolo da un ricco mercante. Un buon esempio di architettura moderna è la Landing il cui nome deriva dalla visita di Giorgio IV alla città nel 1822. Fu il primo luogo dove il re mise piede sul suolo scozzese (to land appunto il verbo) dopo più di 100 anni dall'ultimo. Il Royal Yacht Britannia è attraccato accanto all'Ocean Terminal Shopping Centre e offre un affascinante spaccato di questa unica "residenza reale" unica nel suo genere.

Torna su

Scottish Agricultural Museum

Museo della civiltà contadina scozzeseIl Museo della civiltà contadina Scozzese dista dal centro di Edimburgo 75 km e circa un'ora di viaggio, ma se ne volete sapere di più sull'agricoltura scozzese e sulla sua storia, ne vale la pena. Riuscirete a capire molte cose di questo Paese visitando questo museo. Nell'immaginario del viaggiatore, una visita alla Scozia rurale, non può mancare. Qui troverete numerose e pittoresche fattorie - molte delle quali risalgono a più di centinaia, se non migliaia, di anni. Queste aziende hanno ciascuno una storia unica che le rende ancora più speciali. Situato tra Glasgow ed Edimburgo, il Museo dell'agricoltura presenta una notevole collezione di macchine agricole e attrezzi prelevati da allevamenti in tutto il paese, combinati con una vasta esposizione di fotografie e da una sorta di laboratorio dove i visitatori possono imparare a impagliare in modo tradizionale. Oltre a dare ai bambini la possibilità di vedere gli animali della fattoria da vicino, il museo è apprezzato comunque da tutti. Vi è un accesso per sedie a rotelle per i disabili, un negozio e una splendida caffetteria dove si può mangiare qualcosa. C'è anche un fasciatoio, un teatro e un centro di formazione.
Indirizzo: Ingliston, Edinburgh EH28 8NB, Scozia

Torna su

Castello di Niddry

Castello di NiddryIl Castello di Niddry si trova a circa 30 km di distanza dal centro di Edimburgo. Il Castello di Niddry è una trecentesca casa torre vicino Winchburgh, nelle West Lothian. Si trova nei pressi del Union Canal (il canale che dall'inizio dell'800 collegava Edimburgo a Glasgow).
La torre fu costruita intorno al 1500 dal Signore di Seton. Maria, Regina di Scozia, venne qui 2 Maggio 1568, dopo la sua fuga dalla prigionia in Loch Leven Castle. George Seton, Signore di Seton, mise a disposizione della regina la guarnigione del castello nel 1572 durante la guerra civile scozzese. Secondo la cronaca, il castello venne attaccato due volte, nel mese di aprile e giugno. Il tour di questo castello  passa attraverso la Sala Grande, il posto di guardia e la prigione, e comprende la camera dove Maria Stuarda una volta cercò rifugio. Il tè è servito nella Sala del Laird. Intorno al 1680, il castello passò alla famiglia Hope e divenne parte della tenuta di Hopetoun. La famiglia Hope, diventati nel frattempo Marchesi di Linlithgow, tennero anche il titolo di Barone Niddry. Nel 1990, il Castello di Niddry è stato restaurato da Peter Wright come residenza privata. Un ampio scavo archeologico del castello è stata anche avviato dal proprietario. Il Castello viene menzionato in alcune pagine del romanzo di Sir Walter Scott L'Abate.

Torna su

Castello di Craigmillar

Castello di CraigmillarIl Castello di Craigmillar  è un castello medievale in rovina che si trova a pochi chilometri dal centro di Edimburgo, a sud del quartiere moderno omonimo. Il castello fu iniziato alla fine del XIV secolo dalla famiglia Preston, baroni feudali Craigmillar, ed ampliato nel corso dei secoli XV e XVI. Nel 1660 la dimora fu venduta a Sir John Gilmour. I Gilmour lasciarono Craigmillar nel XVIII secolo e il castello cadde in uno stato di abbandono. Oggi è tutelato dalla National Trust scozzese. Nel 1544 il castello venne attaccato e fu in parte distrutto dalle truppe inglesi. Nel 1566 Maria di Scozia arrivò al castello, malata e depressa, poco dopo l'omicidio di Davide Rizzioa Holyrood (di cui abbiamo parlato nella pagina principale della nostra guida di Edimburgo). Il signore del castello Simon Preston era uno dei più fedeli sostenitori della regina, e aveva radunato 4-500 uomini armati per proteggerla dopo l'omicidio di Rizzio. Mentre Maria si trovava nel castello, un gruppo di consiglieri si riunì lì a discutere di un possibile piano di omicidio del marito della regina, il re consorte Lord Darnley. Questo patto divenne noto come Craigmillar Bond, datato 7 dicembre 1566. Il legame con la famiglia reale degli Stewart e il castello continuò, tuttavia e il figlio di Maria, il futuro Giacomo VI di Scozia e I d'Inghilterra, visitò il castello nel 1589.  Attualmente, il Castello di Craigmillar è uno dei castelli medievali meglio conservati in Scozia. La torre sontuosa al centro è circondata da un cortile recintato del XV secolo, con elementi difensivi "particolarmente raffinati". All'interno di questo, ci sono ulteriori ali, il tutto circondato da un cortile recintato esterno contenente una cappella e una colombaia.
Indirizzo: Craigmillar Castle Road, Edinburgh EH16 4SY, Scozia

Torna su

Butterfly and Insect World

Butterfly and Insect WorldLuogo da non perdere per tutta la famiglia, a soli 10 km dal centro di Edimburgo. Centinaia di farfalle colorate provenienti da tutto il mondo svolazzano liberamente in una esotica foresta pluviale di piante tropicali. Formiche taglio, insetti stecco e scorpioni sono tra gli insetti più insoliti in mostra. Si tratta della più longeva "casa delle farfalle"al coperto del mondo. Aperto tutto l'anno, 7 giorni alla settimana. Il biglietto, valido tutto il giorno, permette di informarsi sull'alimentazione animale, e due volte al giorno si tengono discussioni sul trattamento degli animali in cui è possibile curare le proprie fobie (per chi ne avesse).
Indirizzo: Dobbies Garden World, Lasswade, Edinburgh EH18 1AZ, Scozia

Torna su

Scottish Mining Museum

Scottish Mining MuseumA 15 km da Edimburgo si trova il Museo Nazionale Minerario dove si possono ripercorrere le orme e le lotte delle migliaia di minatori che qui hanno lavorato e delle loro famiglie, fino all'apice della Rivoluzione Industriale. Le due miniere che compongono il Museo Minerario scozzese documentano la storia dell'industria mineraria scozzese. Aperto tutto l'anno.
Indirizzo: Lady Victoria Colliery, Edinburgh EH22 4QN, Scozia

Telefono:+44 131 663 7519
Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 17:00

Torna su

Prestongrange

PrestongrangePrestongrange si trova sul sito di una ex miniera di carbone. Racconta la storia, passata e presente, delle industrie locali e delle persone che hanno qui lavorato. Dal centro visitatori è possibile partire per una visita guidata gratuita, o esplorare Prestongrange con un tour audio. Il nome Prestongrange proviene dal villaggio medievale di Preston mentre a "Grange" c'era una fattoria appartenente ad una casa religiosa. Oggi le industrie di Prestongrange tacciono, ma una volta questa zona compatta era il fulcro di un dinamico, efficace ed integrato complesso industriale. In effetti, gran parte della sua storia più importante si svolge nel periodo della rivoluzione industriale in Scozia. La storia delle miniere di carbone risale quasi a mille anni fa, quando il carbone era utilizzato per far bollire l'acqua di mare in grandi saline di metallo. Sale e carbone furono ben presto oggetto di scambi commerciali lungo la costa. Il porto permise una facile esportazione e l'accesso alle materie prime. Dal XIX secolo, l'estrazione aveva sostenuto non solo l'industria del sale, ma anche la produzione di mattoni, tubi d'argilla, sapone, ceramica fine, prodotti chimici, birre. Gli ultimi impianti di laterizi furono chiusi negli anni Settanta, e dal 1993 il sito è stato preso in carico dal consiglio culturale dell'East Lothian come esempio da tutelare di archeologia industriale. Aperto tutto l'anno.

Torna su

Roslin e la sua famosa Cappella

Cappella di RosslynSe avete letto il Codice da Vinci di Dan Brown sarete tentanti di fare un giro a Roslin che si trova a circa 12 km dal centro di Edimburgo. La leggenda narra che il villaggio di Roslin, che oggi ha circa 1600 abitanti, fu fondato nel 203 d.C da Asterio, della tribù dei Pitti. Nel 1303 Roslin fu il luogo di una battaglia della Prima guerra di indipendenza scozzese (contro l'Inghilterra). Nel 1446, venne costruita la famosa Cappella di Rosslyn eretta, sotto la guida di William Sinclair, 1° Conte di Caithness. Nel 1456 re Giacomo II le concesse lo status di borgo.

Il villaggio si trova sul lato ovest di Roslin Glen, ora un parco del paese. Affacciato sul Glen ci sono la Cappella di Rosslyn e il Castello di Roslin. La cappella riccamente decorata è stata a lungo associata con i Cavalieri Templari e la leggenda del Santo Graal, il famoso e prezioso calice. La popolarità del libro di Dan Browb, e l'uso della cappella come location nella successiva pellicola, tratta dal romanzo il Codice da Vinci, ha aumentato notevolmente il numero di visitatori al villaggio. Sul lato nord-occidentale del paese in passato si trovava il Roslin Institute, un istituto di ricerca biologica, dove nel 1996 la pecora Dolly è diventata il primo animale ad essere clonato da una cellula somatica adulta. Roslin divenne importante infine come sede della famiglia Sinclair.  L'estrazione del carbone è stata l'attività principale della zona dal XII al secolo fino al tardo Novecento.

Torna su

Castello di Crichton


Castello di CrichtonSu una collina, sulle rive del Tyne, si staglia il Castello di Crichton che si trova a circa 20 km a est di Edimburgo. Questa fortezza fu il feudo di Sir William Crichton (morto nel 1454), cancelliere di Scozia durante il regno di Giacomo II e lodato da Walter Scott nel suo Marmion. La casa torre originaria del XIV secolo presenta tre ali aggiunte nel XV secolo. Il quinto Conte di Bothwell diede un'eleganza all'italiana alla struttura, completando l'ala nord con arcate fiorentine e migliorando la facciata e la muratura. Si pensa che Maria Stuarda, e il re consorte di Scozia Lord Darnley, siamo stati qui durante la loro luna di miele,  la pietra sopra i due pilastri centrali sul lato est del cortile porta la sigla MSD.
Indirizzo: Longmore House, Salisbury Place, Jedburgh TD8 6JQ, Scozia

Torna su

Little Sparta

Little SpartaUn posto davvero particolare, 39 km a sud ovest di di Edimburgo, è Little Sparta, un giardino a Dunsyre nelle Pentland Hills, creato dall'artista e poeta Ian Hamilton Finlay e da sua moglie Sue Finlay. Il 5 ettari di un giardino offrono al visitatore poesia concreta in forma scultorea, polemiche e aforismi, "creati dall'artista giardiniere" e due templi. Complessivamente Little Sparta comprende oltre 275 opere dell'artista, realizzate in collaborazione con numerosi artigiani. L'artista giardiniere e sua moglie Sue hanno iniziato a lavorare qui nel 1966 e da un casolare abbandonato hanno creato un mondo di favole, miti e storie. Meridiane, cappelle e pietre incise con motti che colgono di sorpresa i visitatori tra le ginestre, i gigli e i lupini. Nascosto in un labirinto di allusioni ci sono pavimentazione in lastre ornate con il motto "L'ordine del presente è il disturbo del futuro", una piramide memoriale al romantico Caspar David Friedrich, un busto in oro luccicante del rivoluzionario St Just con le parole "Apollon terroriste" sulla fronte... Finlay è ormai un nome ben consolidato a livello internazionale nel mondo dell'arte moderna.

Torna su

Dunbar

DunbarLa città di Dunbar, che dista circa 50 km da Edimburgo, ha preso il suo nome da una potente fortezza intorno alla quale si è sviluppata. Il sito fu teatro di due importanti sconfitte scozzesi, una durante la guerra d’Indipendenza nel 1296 e l’altra ai tempi della guerra  civile inglese nel 1650. Ci sono ancora i resti di un castello medievale del XV secolo. Il nome della bella località deriva dalle parole gaeliche "dun", che significa fortezza e "barr", che significa altura. Maria Stuarda fuggì qui dopo l'omicidio del suo fidato alleato Rizzio. Il municipio rinascimentale è del XVII secolo e Lauderdale House alla fine di High Street, la strada principale, ha una facciata imponente e due ali che sono state progettate da Robert Adam (1790-1792), lo stesso architetto della Kenwood House a Londra.

Torna su

Castello di Lauriston


Castello di LauristonQuesta residenza edoardiana di campagna era in origine un castello del XIV secolo (in Cramond Road South, 6.4km dal centro di Edimburgo) che venne poi trasformato da Sir Archibald Napier, il padre del matematico e scopritore dei logaritmi John Napier. Nel 1827 fu acquistato dal banchiere. ed editore di giornali, Thomas Allan, che fece numerosi cambiamenti. Oggi l'edificio è un apprezzato museo ed è anche posto conosciuto per avvistamenti di fantasmi... Leggi anche Tour dei fantasmi di Edimburgo.


Indirizzo: 2A Cramond Road South,  Edimburgo EH4 5QD, Scozia

Torna su

Hopetoun House


Hopetoun HouseHopetoun House, che si trova a circa 22 km da Edimburgo, è un gioiello unico del patrimonio architettonico in Europa e senza dubbio il più bel palazzo signorile della della Scozia. Situato sulle rive del Firth of Forth, è uno dei più splendidi esempi del lavoro di architetti scozzesi come Sir William Bruce e William Adam. L'interno della casa, con dorature opulente e motivi classici, riflette la grandezza aristocratica del XVIII secolo, mentre il suo magnifico parco ha una bella vista attraverso il Forth fino alle colline di Fife. Hopetoun è davvero due case in una, la parte più antica della casa creata da Sir William Bruce fu costruita tra il 1699 e il 1707. Questa mostra alcuni dei migliori esempi in Scozia di scultura e affreschi al soffitto.  Il suo allievo William Adam, e i figli John e Robert Adam, estesero il perimetro della dimora tra il 1721 e il 1754. Fu Adam a dare al palazzo il tocco Barocco con la facciata finemente decorata a due piani, aggiungendo colonnati semicircolari e padiglioni per entrambe le parti e i grandi appartamenti statali  che erano il fulcro della vita sociale e dell'intrattenimento nel XVIII secolo. Le splendide sale del palazzo sono decorate con carta da parati damascata, arazzi di Anversa e Aubusson (XV secolo), deliziosi soffitti a stucco e mobili del XVIII e XIX secolo. Nella sala Rossa si trova il dipinto di Canaletto "Palazzo Ducale e Campanile sul Canal Grande a Venezia". Ritratti di Raeburn, Ramsay e Gainsborough decorano la sala da pranzo. Inoltre, sono rappresentati Rembrandt, Tiziano e opere della scuola di Rubens ("L'Adorazione dei pastori" nella camera gialla). La dimora possiede anche 100 ettari di parco tra cui boschi dove fare infinite passeggiate, il rosso parco dei cervi, il giardino di primavera con una profusione di fiori selvatici, e numerose pittoresche aree picnic. Hopetoun è stata dimora dei Conti di Hopetoun, successivamente diventati Marchesi di Linlithgow.

Orari di apertura dei visitatori
Pasqua - fine settembre, tutti i giorni 10:30-05:00. Ultima 04:00 ammissione. Inverno: solo su prenotazione per gruppi.

 

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazioni interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ce ne offri due), così ci aiuterai a scrivere la prossima guida:  Paypal

 

 

Torna su

 

Ostelli Edimburgo  Ostelli Scozia   Hotel Edimburgo

Carte de la Grande Bretagne   Karte von Großbritannien   Mapa Gran Bretaña   Map of Britain

Carte d'Edimbourg   Karte von Edinburgh  Mapa  Edimburgo   Map of Edinburgh

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal