Tour dei fantasmi di Edimburgo

Ann.

Tour dei fantasmi di Edimburgo 

 

Edimburgo è una città ricca di misteri, storie intriganti e fantasmi. Racconti e visioni che ancora oggi tengono il passo, silenzioso, lungo stretti e umidi vicoli della città vecchia, tra eleganze antiche di palazzi reali e castelli medievali, tra le architetture di un tempo lontano e i ritmi di oggi. Stretti e ripidi i sentieri tra le volte basse e strette della città vecchia, rischiarate dalle fiamme tremolanti di lampade a olio, visibili solo ad ombre contorte.

Sono le presenze effimere di Edimburgo, apparizioni misteriose, invisibili alle forme, esili traslucidi o appena visibili. Quale sia la realtà più vera ancora non c'è dato sapere, anime dannate senza pace oppure essenze spirituali in cerca di uno sguardo. No, non c'è dato sapere, eppure gli scozzesi sembrano esserci abituati, senza paure.

Esplorare il lato spettrale di Edimburgo è uno dei percorsi più gettonati della odierna città. Itinerari, che se da un lato raccontano la storia della città, monarchica, militare o sociale che sia, dall'altra permettono di entrare a contatto con entità a cui non è possibile dare forma, ne visiva ne tanto meno scritta.

Città vecchia EdimburgoNel Seicento i 'closes' erano al centro delle più frequentate e vivaci vie di Edimburgo, luoghi ricchi di mercanti e merci di ogni genere. Edimburgo si stava infatti sviluppando in una colonna urbana attorniata da rocce vulcaniche e lungo la quale la città vecchia (Old Town) è andata crescendo: la Royal Mile, che dal castello arriva fino al Palazzo di Holyrood e si dilunga in 'wynds' o 'closes', una serie di antichi vicoli e viuzze. Alla fine del Settecento la città si espanse in una serie di costruzioni e quartieri sostenuti da sotterranei, usati in origine come botteghe e magazzini e nel tempo trasformati in abitazioni dalla fascia più povera della popolazione e in seguito abbandonati alla sporcizia e alla criminalità. Spesso i 'closes' prendevano il nome dal cittadino più importante che li abitava o dall'attività commerciale più nota. Segni distintivi che il tempo ha portato con se. Mary King fu una di questi cittadini, una donna vissuta nel XVII secolo, vedova e madre di quattro figli, commerciante di tessuti e sarta; e il Mary King Closes è forse oggi il più famoso tratto urbano della Edimburgo dei misteri, nota per le sue storie di fantasmi e avvenimenti inspiegabili. Una delle storie più antiche e meglio documentate è quella della famiglia Coltheart e risale al periodo immediatamente successivo all'ultima epidemia di peste a Edimburgo; già da allora gli abitanti del posto raccontavano di visioni sinistre, «spettri e terrore senza nome".

Volte spettrali EdimburgoCi sono poi i sotterranei di Edimburgo, in particolare sono conosciuti quelli al di sotto del South Bridge, completato intorno al 1788 ed oggi identificato per lo più come una strada sopraelevata che come un vero e propri ponte. Una delle arcate sotto il South Bridge, l'unica oggi visibile, è la Cowgate, strada che infatti si posiziona nel livello inferiore della Old Town di Edimburgo, e che in alcuni tratti può infatti diventare cupa e buia (caratteristica che la inserisce perfettamente nel contesto qui considerato). I sotterranei del South bridge furono evacuati a fine ottocento e riaperti solo qualche decennio fa, per diventare una delle attrazioni principali di Edimburgo. Ma il South Bridge si caratterizza in particolare per le altre sue arcate, nascoste e chiuse, e conosciute come Edinburgh Vaults o South Bridge Vaults, un tempo usate come caverne, magazzino per materiali illeciti, e luoghi di sepoltura per le vittime di omicidi sferrati (come quelli attribuiti ai cosiddetti 'assassini di West Port', Burke e Hare, due serial killer della Edimburgo del XIX secolo). Quante le attività paranormali e gli avvistamenti di fantasmi non c'è dato sapere, se non che non sono mai state poche.

Cimiteri EdimburgoSono numerosi nel complesso i luoghi misteriosi in città. Si racconta per esempio di come i cimiteri di Edimburgo, suggestivi nel loro carattere monumentale, siano ricchi di apparizioni inspiegabili. Accade così che nel cimitero di Greyfriars Kirkyardsi siano potute registrare le attività paranormali meglio documentate al mondo: sono quelli legati al mausoleo di Sir George Mackenzie, noto come Bluidy Mackenzie, oggi al centro di una nuova attrazione turistica anche se la gente racconta di aver visto alcune strane figure non proprio amichevoli. In questo caso, molti studi non sono riusciti a dare nessuna spiegazione logica a tali fenomeni.

I fantasmi del castelli di EdimburgoIl castello di Edimburgo non poteva di sicuro mancare nel nostro itinerario del mistero ed anzi il complesso è noto come uno dei luoghi più infestati in Scozia. Secondo la leggenda, molti anni fa, durante alcuni lavori di ristrutturazione, alcuni operai scoprirono un tunnel misterioso, non tracciato dalle carte. Uno di loro si apprestò ad entrarci dentro, ma con la cornamusa, così che si sarebbe potuto eventualmente localizzare il suo passaggio fino alla estremità successiva. Il suono tuttavia si fermò all'improvviso e l'operaio non fu più visto. Il tunnel venne chiuso e sigillato e da allora pare si possano ancora sentire i deboli suoni della cornamusa. Al suonatore di cornamusa si accompagna tutta una serie di apparizioni, quali prigionieri dimenticati, tamburini senza testa e via dicendo. Certo che il castello, fortezza storica della Scozia, antichissima, ha visto morire innumerevoli prigionieri e potrebbe benissimo essere un luogo di eterne agitazioni.

Nel 2001 il castello e i sotterranei di Edimburgo furono oggetto di una delle più grandi indagini scientifiche mai condotte del paranormale; e il risultato? Beh, ha sorpreso non poche persone.

White Hart Inn EdimburgoAnche i pub di Edimburgo sembrano non sfuggire a tali fenomeni (della serie, se pensate di potervi rilassare giusto davanti ad una fresca pinta di birra). Il White Hart Inn è noto infatti per essere il pub più infestato non solo di Edimburgo, ma di tutta la Scozia. Qui in passato avevano luogo le esecuzioni pubbliche. Una birra ad un tavolo può andar bene, ma forse è meglio non avventurarsi nella cantina, sempre se non si preferisca assistere all'ennesimo fatto inspiegabile, così come segnalato per anni dal personale e dai proprietari del locale.

Sono diversi i luoghi di Edimburgo noti per le testimonianze paranormali. Per conoscerli di persona basta prenotare uno dei tanti tour dei fantasmi di Edimburgo (anche in lingua italiana). Per prenotazioni si veda la pagina di richiesta informazioni  Visite guidate in italiano a Edimburgo.

Strade, e vicoli e luoghi misteriosi di Edimburgo non avranno più segreti per voi.

 

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazioni interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ce ne offri due), così ci aiuterai a scrivere la prossima guida:  Paypal

 

 

Torna su

 

Ostelli Edimburgo  Ostelli Scozia   Hotel Edimburgo

Carte de la Grande Bretagne   Karte von Großbritannien   Mapa Gran Bretaña   Map of Britain

Carte d'Edimbourg   Karte von Edinburgh  Mapa  Edimburgo   Map of Edinburgh

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal