Come muoversi a Edimburgo

Advertisement
Come muoversi a Edimburgo

 

Muoversi ad Edimburgo è veramente semplice, la città è infatti molto compatta e molte delle attrazioni turistiche sono situate nel centro storico, tra la Old Town e la New Town. La capitale della Scozia è composta da un diverso numero di distretti, il primo dei quali è la Old Town (il cuore medievale della città, lungo la Royal Mile, che dal Castello di Edimburgo arriva fino al Palazzo di Holyrood), la zone della città più conosciuta della città, il primo approdo.

Advertisement

Seguono la New Town (la parte cosiddetta 'georgiana', e cioè sviluppatasi durante il XVIII secolo ed oggi conosciuta per essere il cuore commerciale e dello shopping della città), Stockbridge and Canonmills (quartieri benestanti e sede del Royal Botanic Garden), Leith (antica sede portuale di Edimburgo), Edinburgh-East (ad est, l'area che si affaccia sul mare e dove trovare spiagge e i quartieri di Portobello e Duddingston), Edinburgh-South (a sud, quartiere universitario e sede della famosa Roslin Chapel), Edinburgh-West (ad ovest e sede dello zoo di Edimburgo).

Il centro storico è diviso in due dal Princes Street Gardens, un ampio parco >nel cuore della città. A nord del parco troviamo la Princes Street, il viale dello shopping della capitale, mentre a sud si staglia il Castello di Edimburgo, arroccato sulla cima di una rupe vulcanica estinta e fiancheggiato da numerose vie medievali di cui la principale è la famosa Royal Mile, che si dirige verso est. Come è noto la città è costruita in altezza e questo ci fa ben pensare di trovare presente un territorio collinare e un numero di conseguenti salite. Per esempio da Princes Street, se si desidera visitare il Castello dal'angolo di The Mound, si sappia che è necessario faticare un bel po' lungo il percorso.

Il network dei trasporti pubblici di Edimburgo è abbastanza efficiente, anche se è necessario avvisare l'utente di non aspettarsi un panorama tipico da grande città inglese, soprattutto quello di Londra. La città è servita da tre stazioni ferroviarie, la principale è la stazione di Waverley, che offre collegamenti anche con le maggiori città del Regno Unito, come Glasgow e la stessa Londra, ed è seguita dalla stazione di Haymarket e da quella di Edimburgh Park, situata nell'ovest della città. Sono presenti diverse stazioni di collegamento anche nei distretti periferici della città, come per esempio a South Gyle, Dalmeny, Brunstane, Newcraighall, Wester Hailes, Curriehill, South Queensferry.

Al momento Edimburgo non ha una propria metropolitana, ma è in programma per il 2012 -2014 il nuovo network tranviario che collegherà le maggiori strade della città, l'area marina del Waterfront, l'Edinburgh Park e l'Aeroporto di Edimburgo. Sarà il primo sistema di tram operativo dopo la chiusura della rete precedente, nel 1956. L'attuale sistema di trasporti consiste principalmente di autobus, gestito da due compagnie: Lothian Bus (a partecipazione pubblica e distinguibili per il colore bordeaux e crema dei veicoli) e First Edinburgh (privata e parte del First Group). Per informazioni su orari, tariffe e percorsi consigliamo di visitare i rispettivi siti ufficiali (http://www.lothianbuses.com/ e http://www.firstgroup.com/ ).

Si badi che il biglietto singolo non ha tariffa oraria, bensì di tratta (questo significa che vale solo in un veicolo, se si cambia bus è quindi necessario usare un altro biglietto). Il biglietto è anche acquistabile dal conducente, ma non aspettatevi di ricevere cambio se non avete gli spiccioli necessari (al momento di £1,20). Nelle fermate dei bus sono presenti delle apposite macchinette emetti-biglietti, ma anche queste non restituiscono il cambio. Per garantire il movimento nel traffico, è stata creato un network di appositi 'corridoi' adibiti esclusivamente al passaggio dei bus urbani ed extraurbani. Le corsie prioritarie per gli autobus nel centro di Edimburgo sono conosciute con il nome di 'Greenways'. I visitatori potranno anche utilizzare la linea 13 della compagnia Edinburgh Coach lines, in servizio lungo le tratte per i maggiori musei della città.

Muoversi in auto ad Edimburgo non è consigliabile. Le strade del centro storico per esempio sono strette e spesso a senso unico e trovare parcheggio è abbastanza difficile (le multe sono oltretutto salatissime). In effetti la città è facilmente visitabile a piedi e camminare è il 'mezzo' preferito anche dai locali. L'uso della bicicletta non è altrettanto popolare, se si paragona Edimburgo con altre maggiori capitali europee. Attualmente ci sono circa 75 km di piste ciclabili in città. Nel caso si renda necessario l'uso di un Taxi, vi sarà possibile scegliere tra i classici taxi neri inglesi, che è possibile chiamare per strada, o taxi indipendenti il cui numero di telefono è disponibile nelle varie reception di ristoranti e hotel.

 

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazioni interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ce ne offri due), così ci aiuterai a scrivere la prossima guida:  Paypal

 

 

Torna su

Ostelli Edimburgo  Ostelli Scozia   Hotel Edimburgo

Carte de la Grande Bretagne   Karte von Großbritannien   Mapa Gran Bretaña   Map of Britain

Carte d'Edimbourg   Karte von Edinburgh  Mapa  Edimburgo   Map of Edinburgh

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal