website
statistics
 

 Mindfulness

cosa è, come applicarla

sei qui: Articoli informagiovani Stili di vita

Mindfulness, cosa è, come applicarla 

 

Praticare Mindfulness significa avere una certa "consapevolezza di se e di ciò che ci circonda", tale che l'individuo possa raggiungere un certo stato di benessere. Si tratta di una pratica specifica che permette  a chiunque la ponga in essere di portare avanti una certa attitudine di vita e di reazione ad un dato evento.

La Mindfulness viene anche associata ad una pratica di meditazione, tipica di precetti di tipo buddista, in quanto la 'consapevolezza' è una funzione chiave della psicologia buddhista, ma dalla quale si può dire d'essersi ampliata.

La meditazione vipassana nasce più di 2500 anni fa dalla tradizione buddista theravada in quella che è l’attuale Birmania, in Asia. Secondo la filosofia buddhista infatti la sofferenza mentale di un individuo deriva da una visione distorta della realtà e tramite la meditazione si ha la possibilità di correggere queste visioni errate della vita reale di un individuo, acquisendo la giusta consapevolezza di sé e delle proprie emozioni.

In lingua pāli, utilizzata dal Buddha, la traduzione di "sati", significa essenzialmente consapevolezza o piena consapevolezza mentale. La moderna mindfulness (parola inglese che prende dalla precedente) è una tecnica psicologica basata su questa e su altre tradizioni meditative.

Il concetto moderno di Mindfulness nasce negli Stati Uniti nel finire degli anni '70 da Jon Kabat-Zinn, un ricercatore dell'ospedale della Massachusetts Medical School, che iniziò a sviluppare un programma di rilassamento per migliorare la vita dei pazienti. Tale programma (chiamato Stress Reduction and Relaxation Program tradotto in Programma per la Riduzione dello Stress e per il Rilassamento) era legato a tecniche di meditazione buddista e consisteva in otto sedute settimanali. L'efficacia fu tale che l'approccio venne man mano condiviso in diverse altre iniziative, atte alla gestione dello stress e dell'ansia. Ne sono seguiti sviluppi e integrazioni con altre tecniche più moderne, quali pratiche integranti di teoria cognitiva.

Il coinvolgimento della Mindfulness è tale che si denota l'assenza di un consumo di energia interiore, in quanto si è consapevoli di notare attivamente ciò che ci rende più sensibili al contesto e alla prospettiva del presente.

Tutti cerchiamo stabilità e la possibilità di controllare ciò che ci circonda, e la Mindfulenss si propone come pratica per  l'individuo al fine di controllare le proprie emozioni e i pensieri negativi in maniera oggettiva e distaccata e non giudicante.

L'individuo non dovrebbe cercare i risultati e cioè non cercare di essere in nessun altro luogo se non in quello in cui è già, dovrebbe lasciare che le cose seguano il loro corso, senza bisogno di controllarle ma avendo fiducia in se stesso, in piena consapevolezza del proprio presente e non della reazione ad esso.

In effetti la Mindfulness viene anche intesa come una "filosofia di vita", un modo di approcciarsi e vivere la realtà, la quotidianità. Il "distacco", la mindfulness dovrebbe aiutare l'individuo ad accettare sé stesso e ciò che lo circonda, inteso in senso statico e dinamico.  Osservando in maniera distaccata i pensieri negativi come prodotti della propria mente e non come corrispondenza alla vita reale.

Nel quotidiano l'uomo tende ad agire quasi fosse guidato da un "pilota automatico", quasi fosse un automa che si muove nel mondo fronteggiando la realtà in base a determinati schemi. Certo non sono attitudini che vengono in maniera automatica, conoscendole, però, si possono correggere le tendenze automatiche della propria mente.

Praticare la mindfulness significa seguire una determinata tecnica meditativa che consiste nel sedersi ad occhi chiusi, schiena dritta e a gambe incrociate su un cuscino (ma anche su una sedia), cercando di diventare consapevoli del movimento del proprio corpo: dal respiro al movimento dell'addome. Durante questa fase, viene prestata attenzione a determinati fattori, tra cui concentrarsi sul respiro focalizzandosi su prospettive quali l'accettazione e la pazienza, il lasciarsi andare alla capacità di adattamento della mente, la capacità di osservare senza giudicare.

Sono numerosi oggi i corsi di Mindfulness, ma in molti praticano la tecnica da soli, in quanto preparati da precedenti tecniche. Il body scan è per esempio un esercizio base e consiste nell'isolarsi in una zona della stanza in tutta tranquillità e in relax, comodamente vestiti e in posizione sdraiata, immobili prestando attenzione sulle sensazioni fisiche che avvengono, nuovamente dal respiro ad un eventuale prurito che potrebbe manifestarsi.

Praticare la Mindfulness è però anche oggi uno stile di vita oltre che una semplice pratica di meditazione: sono numerosi oggigiorno coloro che nel quotidiano la praticano in modo formale, prendendosi per l'appunto momenti di concentrazione su se stessi, generalmente in un lasso di 20 minuti, ma anche meno se si ha meno tempo (in un angolo della casa, in silenzio e totale relax); gli stessi però la praticano anche in modo informale, in qualsiasi momento e contesto della giornata, anche solo concentrandosi in quel che fanno in un dato momento (per esempio anche solo prestando attenzione alle sensazioni visive o olfattive che stanno avvenendo in un dato momento) ed è questo il vero mondo della tecnica che non si ferma semplicemente ai 20 minuti di pratica meditativa.

Immergendosi nel qui e ora, nelle sensazioni corporee e nel fluire del respiro, si ha un'attenzione consapevole' dell'esperienza soggettiva che si sta provando in un preciso dato momento. Secondo questa tecnica in quel momento l'individuo è capace di regolare e gestire con efficienza l'attenzione, le emozioni e i pensieri. La tecnica permette all'individuo di lasciare andare i pensieri, le preoccupazioni, in quanto non capaci di generare realtà, ma solo reazione ad essa.

Conoscere la pratica di Mindfuless è utile per molti di noi. Ben strutturata in brevi tecniche di rilassamento, permette a chiunque di trovare il proprio benessere quotidiano semplicemente focalizzando il proprio pensiero nella consapevolezza della realtà e non nella reazione automatica agli eventi da essa prodotti.

 

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazioni interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

 

 

Torna su

Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal