Rifiuti come opportunità

Advertisement

Sei qui:  Energia Pulita > Rifiuti come opportunità

 

I rifiuti come un'opportunità

 

Da un’idea fantasiosa, nata osservando un mucchio di lombrichi al lavoro nella terra, un ragazzo ungherese, Tom Szaky, e il suo compagno di università, Jon Beyer, hanno creato l'azienda di riciclo più famosa d'America, Terracycle.

 

In natura non esiste la spazzatura, la natura recupera tutto, lo rimette in circolo e un esempio perfetto di questo ciclo virtuoso sono i lombrichi. Terracycle è partita proprio da questi: la spazzatura organica raccolta viene " lavorata" dai lombrichi e gli escrementi dei vermi sono un ottimo fertilizzante per i giardini (le piante concimate con escrementi di lombrichi non si ammalano); i fertilizzanti ottenuti sono imbottigliati in contenitori provenienti da campagne di recupero chiamate in America cash for trash, dove gli utenti vengono pagati per fornire materiali usati come le bottiglie di plastica, le casse per imballare i prodotti ecc.

Advertisement

Il fertilizzante ricavato dalla spazzatura organica, digerita dai lombrichi, confezionato in contenitori usati e recuperati, ha avuto un gran successo (nei primi 5 anni 1 milione di vendite).  

Il successo di questa iniziativa ne ha fatte nascere altre. Dopo il fertilizzante per giardini, forte del presupposto che per l’essere umano la spazzatura è qualcosa di cui sbarazzarsi, Szaky ha iniziato a raccogliere rifiuti in tutto il mondo (specialmente da aziende che non sapevamo come fare a liberarsene!) e a trasformarli in oggetti utili da vendere.

 

Recupero rifiutiLa materia prima di questo business certo non manca e, tra il ritiro diretto presso le aziende, (accordi firmati con grossi marchi come Home Depot,  Kraft e Coca Cola) e le allegre brigate di utenti privati, sparsi in ogni angolo del globo, nei magazzini di Terracycle si accumulano tonnellate di spazzatura: tappi di sughero, bottiglie di plastica, imballaggi, vecchi vinili, pacchetti di patatine, carte di caramelle, imballaggi in Tetra Pak, tubetti del dentifricio, contenitori di bevande energetiche, penne biro, vasetti di plastica dello yogurt, cellulari vecchi. Una parte dei magazzini ospita gli scatoloni ancora da aprire, oltre 10 mila in arrivo ogni giorno, spediti dalle brigate.

Torna su

 

Cosa sono le brigate?

Le brigate sono gruppi di persone che si organizzano per raccogliere, inscatolare e spedire i rifiuti. E’ fondamentale che ci si concentri su un singolo rifiuto, ad esempio esiste il progetto relativo alle patatine, i cui sacchetti vengono pagati 2 centesimi di dollaro l’uno a chi li spedisce, e trasformati direttamente da Terracyle in borsette, zaini, bidoni per la spazzatura. Solo alcuni prodotti sono trasformati da Terracycle, la maggior parte è prodotta esternamente sotto licenza Terracycle.

Per le aziende Terracycle è un ottimo partner: le eccedenze di produzione non riutilizzabili, i pezzi difettosi sono acquistati/raccolti e da tali materiali sono fatti altri prodotti da mettere sul mercato.

 

Ma quali oggetti nascono dalla spazzatura?

Aquiloni costruiti con vecchie confezioni di M&M’s, orologi da tavolo ricavati da vecchi dischi di vinile, occhiali da sole derivate da tubetti di crema solare e poi oggettistica per ufficio e per la scuola, borse, i giocattoli, articoli per la casa, orologi da muro, e presto tessuti, con una linea di abbigliamento, occhiali ect. Attualmente sono ben 186 i prodotti presenti nel catalogo di Terracycle tutti provenienti da rifiuti. In progetto anche lo smaltimento degli assorbenti femminili e dei medicinali scaduti, dai quali sarà ricavata energia, evitando che inquinino. Leggi anche Idee per ridurre i rifiuti

 

Come attivare una brigata?

E’ necessario registrarsi sul sito di Terracycle, stampare gli adesivi per la spedizione e appena si è raccolto un po' di rifiuti metterli in una scatola e spedirli a spese del destinatario.  Un social network del riciclo insomma che coinvolge aziende ma soprattutto privati.

Leggi anche Raccolta differenziata in Italia.

 

Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal