Le conseguenze del Bullismo 

Advertisement

Conseguenze del bullismo

Le conseguenze del Bullismo

A cura della redazione sociale di Informagiovani-Italia

 Bullismo: introduzione

Come si manifesta il Bullismo

Le conseguenze del Bullismo

Consigli per vittima del Bullismo

Aiutare figli vittime di  Bullismo

Cosa può fare la scuola

Cosa possono fare società e famiglia

Bullismo al femminile, tra ragazze

Bullismo = reato, denuncialo!

Cyberbullismo

  Libri per combattere il bullismo

Articoli sul Bullismo

Psico farmaci ai minori?

Campagna nazionale tolleranza zero

Numero verde antibullismo

Impiego del Ritalin come farmaco antibullismo?

Testimonianze sul bullismo

Conseguenze del Bullismo nella vittima e nell'oppressore:

In uno studio recente, a cui hanno partecipato anche gli Stati Uniti ed i paesi anglosassoni per un periodo di due anni, gli esperti hanno osservato dei bambini in età scolastica annotando informazioni sugli episodi di bullismo di cui ciascuno era stato vittima, in considerazione dei problemi fisici o psicologici che i bambini manifestavano.

Gli psicologi hanno preso in considerazione disturbi come la depressione e l'ansia, problemi psicosomatici come mal di testa e mal di pancia, enuresi, disturbi del sonno, ansia e spossatezza.

In una fase iniziale dell'osservazione è emerso che le vittime del bullismo sono in modo significativo più vulnerabili a sviluppare problemi psicosomatici e psicosociali rispetto ai loro coetanei. Gli oppressori, d'alta parte, manifestano con la violenza il loro disagio sociale spesso originatosi nella famiglia di appartenenza o dovuto al generale rifiuto da parte della comunità scolastica e sociale.

Nel corso della sperimentazione i programmi anti-bullismo hanno dimostrato la loro efficacia,  registrando un percorso di miglioramento sia per la vittima che per l'oppressore che si è palesato con una partecipazione dinamica alle attività scolastiche ed un calo dei comportamenti di estraneità rispetto al sistema scuola.

Programma anti-bullismo: come combattere e vincere il fenomeno del Bullismo:

Il bullismo in quanto fenomeno e malessere sociale deve essere individuato e affrontato, conoscendolo e dando il giusto valore ai comportamenti prepotenti, mai lasciandoli passare senza intervenire. Il Bullismo deve essere individuato nei singoli contesti educativi, portando allo scoperto le situazioni nascoste e fermando gli episodi nel preciso momento in cui si manifestano e successivamente cercando di capirne le cause in modo da evitare episodi futuri.

È sempre più importante creare un sistema di misure sociali che stimolino e favoriscano la cultura del rispetto, la cultura del raccontare ciò che accade in un clima di chiarezza e fermezza che consideri i 'prepotenti' come persone da aiutare, oltre che da "fermare"  cosi da assicurare ai nostri figli o alunni un ambiente sicuro in cui possano crescere, imparando a fronteggiare e gestire la complessità e le difficoltà della vita.

Inoltre è importante capire che il fenomeno del bullismo si manifesta in particolare in ambito scolastico e comunitario, ed è proprio dentro la scuola che il fenomeno deve essere inizialmente gestito.

Un recente studio pubblicato sulla rivista Archives of Pediatrics & Adolescent Medicine, ha preso in esame l'efficacia di programmi scolastici specificamente finalizzati a un'educazione contro il bullismo. In effetti, se la scuola riesce nell'obiettivo di far sentire integrato e rispettato ogni studente, i fenomeni della prevaricazione violenta e della sottomissione alla violenza calano in modo sostanziale.

Se volete aggiungere commenti, articoli o quant'altro sull'argomento scrivete all'indirizzo info  @   informagiovani-italia.com (antispam: togliete gli spazi prima e dopo la chiocciolina).

  Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazioni interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ce ne offri due), così ci aiuterai a scrivere la prossima guida:  Paypal

Torna su

 

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal