DIECI REGOLE D'ORO PER LAVORARE IN EUROPA

Advertisement

 

Dieci regole d'oro per lavorare in Europa

 

Chi va alla ricerca del lavoro all'estero, dovrebbe  rispettare le seguenti regole:

  1. Portarsi una riserva di denaro sufficiente a mantenersi almeno per un mese (alloggio, vitto, trasporti e qualche svago);

  2. Partire con tutta la documentazione necessaria e in regola: curriculum vitae redatto nella lingua del Paese di destinazione, carta d'identità valida, modello per l'assistenza sanitaria (solitamente tessera sanitaria europea o assicurazione), possibilmente una carta di credito per le emergenze, adesso molto utili e sicure sono quelle prepagate;

  3. Nutrire modeste aspettative per il primo rapido inserimento nel mercato del lavoro;

  4. Essere coscienti che i problemi da affrontare sono tanti: trovare un alloggio, mettersi in regola con la burocrazia, crearsi una nuova rete di conoscenze e amicizie;

  5. La lingua s'impara solo parlando; chi non apre bocca, resta... muto in tutte le lingue;

  6. Il clima, il cibo, gli orari, le abitudini italiane si trovano solo in Italia;

  7. Mamma e papà sono rimasti a casa: all'estero occorre arrangiarsi;

  8. Adesso lo straniero sono io; quindi sono un ospite, più o meno gradito;

  9. Armarsi di pazienza, spirito di adattamento, tolleranza, costanza, coraggio;

  10. Chiedere, chiedere, chiedere!

 

 

 

Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal