CERCARE LAVORO ALL'ESTERO

Advertisement

CERCARE LAVORO ALL'ESTERO

  Lavorare a Berlino e in Germania

Un primo modo per conoscere le opportunità di lavoro è quello di rivolgersi alla banca dati Eures che, dal 1994, è la prima banca comunitaria per l’occupazione e riunisce insieme domanda e offerta negli stati membri della UE  (www.europa.eu.int). Altro punto di riferimento importante sulla rete e' www.councilexchanges.it, dove troverai notizie dettagliate sul mercato del lavoro,internship in America, vancanze studio, corsi di lingua e stage.

Tutte le possibilità di impiego in Australia sono presenti nel sito www.employment.byron.com.au dove troverete le posizioni al momento disponibili suddivise per categorie e una buona sezione per i candidati d’oltreoceano.

Per chi fosse invece interessato all’apprendimento delle lingue orientali il sito di riferimento è http://asiadragons.com, sito ufficiale dell’Asia Employment Center.

Le opportunità per ottenere una borsa di studio sono numerose, ma spesso risulta difficile venire a conoscenza dei bandi. Segnaliamo il sito del Ministero degli Affari Esteri (www.esteri.it) dove viene pubblicato periodicamente un bollettino, interessante e completo, contenente le borse di studio messe a disposizione da Stati esteri per giovani laureandi e laureati che vogliano intraprendere un’esperienza di lavoro nel Paese.

Se invece ti sei appena laureato e vuoi sfruttare il periodo post-laurea per fare un’esperienza lavorativa all’estero ti consigliamo il sito www.collegegrad.com/jobs

Hai un budget ridotto ma non vuoi rinunciare ad un’esperienza socio-culturale che potrà sicuramente arricchirti? Sei una persona che si adatta facilmente e a cui piacciono i bambini? Quella alla pari è sicuramente l’avventura che fa per te! Con una spesa veramente ridotta (copertura spese viaggio) potrai beneficiare di un corso di lingua, vitto, alloggio e una paga settimanale in cambio di piccoli lavoretti di collaborazione domestica e baby-sittering. I requisiti che devi avere per poter partire sono: la possibilità di restare all’estero per almeno un mese (generalmente però si deve garantire da un minimo di 3 mesi ad un anno), un’età compresa tra i 18 e i 30 anni e una grande capacità di adeguarti alle situazioni. Vedi fare la ragazza alla pari all'estero.

In linea generale, e per qualsiasi attività si debba svolgere, l’essere troppo esigenti non premia mai. Cosa fare dunque se ti trovi in possesso di queste prerogative? Il nostro consiglio è quello di rivolgerti ad una delle agenzie specializzate nelle partenze au pair, innanzitutto perché potranno fornirti una garanzia sulla serietà della famiglia ospitante, evitandoti cosi spiacevoli sorprese sia al tuo arrivo che dopo, in secondo luogo perché potranno fornirti assistenza per tutta la durata del soggiorno oltre a garantirti una tutela legale (la famiglia ospitante è tenuta a firmare un contratto). Se sei interessato e ricerchi ulteriori informazioni clicca in fondo sulle pagine di riferimento del lavoro Au pair per i vari Paesi.

 

Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal