Jane Austen

Jane Austen - Biografia e opere

Sei qui: Articoli informagiovani > Biografie >

Jane Austen, è stata la scrittrice inglese che per prima ha dato al romanzo il suo carattere moderno attraverso il racconto della gente comune nella vita quotidiana. Nel corso della sua vita ha pubblicato quattro romanzi: Ragione e Sentimento (1811), Orgoglio e pregiudizio (1813), Mansfield Park (1814) ed Emma (1815). In  questi appena citati, pubblicati in vita, e in Persuasione e nell'Abbazia di Northanger (pubblicati insieme postumi nel 1817), ritrasse vividamente la vita della borghesia inglese all'inizio del XIX secolo.

I suoi romanzi definirono il romanzo di costume dell'epoca, sono diventati dei classici senza tempo, e sono ancora oggi successi di critica e di popolarità, anche a due secoli dalla sua morte.

Jane Austen nacque il 16 dicembre 1775 nella canonica di Steventon,  un villaggio dell'Hampshire, contea sulla costa meridionale dell'Inghilterra. Suo padre, il reverendo George Austen (1731-1805) era il rettore di Steventon. Nel 1764 George sposò Cassandra Leigh Austen (1739-1827), di famiglia aristocratica. Jane Austen fu la più giovane degli otto figli di George e Cassandra (aveva sei fratelli e una sorella). La famiglia era molto unita e Jane era particolarmente legata alla sorella Cassandra, e al fratello Henry, che sarebbe poi diventato il suo agente letterario. Il padre era uno studioso che incoraggiava l'amore per l'apprendimento nei figli. La madre era una donna di spirito pronto, famosa per i suoi versi e le sue storie improvvisate. Il grande divertimento della famiglia era la recitazione.

La vivace e affettuosa cerchia familiare di Jane fornì un contesto stimolante per la sua passione per la scrittura. Inoltre, le sue esperienze andavano oltre quelle della canonica di Steventon, ampliandosi in luoghi più lontani per via di una serie di relazioni parentali e di amicizie della famiglia. Fu questo mondo - la nobiltà terriera minore inglese e il clero di campagna, rappresentati nel villaggio, nel quartiere ma anche nelle visite occasionali a Bath e a Londra, a fare da sfondo agli ambienti, ai personaggi e ai soggetti dei suoi romanzi.

George e Cassandra mandarono le figlie Cassandra Junior e Jane (che all'epoca aveva solo 8 anni) a studiare insieme ad Oxford e a Southampton per essere educate. Tuttavia, dopo che Jane rischiò di morire durante un'epidemia di tifo in collegio, entrambe le ragazze tornarono a casa per continuare gli studi. Dal 1785 al 1786, Jane e Cassandra frequentarono il collegio femminile di Reading Ladies, dove studiarono francese, ortografia, cucito, musica e danza. Le difficoltà economiche costrinsero le ragazze a tornare a casa. Il padre possedeva una grande biblioteca e assecondò la curiosità delle figlie con molto materiale da leggere. Di conseguenza, Jane e Cassandra continuarono a sviluppare il loro talento letterario nonostante il venire meno di un'istruzione formale.

I primi scritti di Jane conosciuti risalgono al 1787 circa, quando aveva 12 anni, e tra il 1797 e il 1793 scrisse molto, soprattutto per il divertimento della sua famiglia. Questo materiale è sopravvissuto in tre quaderni manoscritti che gli studiosi oggi chiamano "Juvenalia" della Austen. I quaderni contengono opere teatrali, poesie, brevi romanzi e altre prose, e mostrano la Austen impegnata nella parodia di forme letterarie esistenti, in particolare i generi del romanzo sentimentale e della commedia sentimentale. Il passaggio a una visione più seria della vita, dall'esuberante allegria e dalle stravaganze dei suoi primi scritti, è evidente in Lady Susan, un breve romanzo epistolare scritto intorno al 1793-94 (e pubblicato solo nel 1871). Questo scritto è il ritratto di una donna Lady Susan, donna moderna, furba, ambiziosa e senza scrupoli. Una persona calcolatrice che niente può fermare, disposta a calpestare tutto e tutti per il suo interesse. Ma Lady Susan è anche una riflessione, la narrazione del compiersi del destino di una donna in una società dove non c'è il minimo spazio per i talenti delle donne. Il romanzo giovanile della Austen è travolgente, con un finale in cui tutto si risolve in maniera da far restare a bocca aperta.

La Austen espresse interesse per il teatro e la commedia; spesso metteva in scena spettacoli teatrali a casa con i suoi fratelli. Mentre continuava a sperimentare con la scrittura, la Austen divenne abile nel creare parodie dello stile sentimentale e gotico dei romanzi del Settecento. Tra le sue prime opere c'è un romanzo comico con il titolo volutamente sbagliato, "Amore e Amicizia" (Love and Freindship) , una satira della "Storia d'Inghilterra", e la già citata "Lady Susan". Durante questo periodo, la Austen iniziò anche a delineare le idee per il romanzo che sarebbe poi diventato "Ragione e Sentimento" (Sense and Sensibility).

Nel 1795, la Austen incontrò Tom Lefroy, il nipote del suo vicino di casa a Steventon. Nelle sue lettere alla sorella Cassandra, la Austen scriveva di aver trascorso molto tempo con Lefroy e accennava ai suoi sentimenti per lui. Sfortunatamente, un matrimonio tra loro non era praticabile, e la famiglia di LeFroy presto lo allontanò. Dopo la conclusione della sua breve storia d'amore, la Austen iniziò a lavorare a un secondo romanzo intitolato "Prime Impressioni" (First Impressions), che sarebbe poi diventato Orgoglio e Pregiudizio (Pride and Prejudice). In seguito, la Austen iniziò a rivedere lo schema iniziale di Ragione e Sentimento e sviluppò Northanger Abbey, una satira del genere letterario gotico.

Fino a quel momento la di vita alla canonica di Steventon aveva rappresentato un ambiente propizio alla crescita di Jane Austen come romanziera. La situazione cambiò quando, nel 1801, George Austen, allora settantenne, si ritirò a Bath con la moglie e le figlie. Per otto anni Jane dovette sopportare una situazione instabile, con la successione di alloggi temporanei o visite a parenti, oltre che a Bath, a Londra, Clifton, Warwickshire e, infine, a Southampton, dove vissero dal 1805 al 1809. Questi cambiamenti rispetto alla sicura e stabile vita a Stevenson, ebbero come conseguenza un improvviso calo della produttività letteraria di Jane.  Nel 1804 la sua più cara amica, la signora Anne Lefroy, morì improvvisamente, e nel gennaio 1805 suo padre morì a Bath. Durante il suo periodo a Bath, la Austen fece solo minime revisioni alla sua bozza de L'abbazia di Northanger (Northanger Abbey) e iniziò (ma presto abbandonò) un quarto romanzo (The Watsons).

Bath all’epoca di Jame Austen era una località "alla moda", che in molti frequentavano semplicemente per ostentazione. Qui oggi si trova il Jane Austen Centre, ospitato in una casa di stile georgiano ricca di oggetti e memorabilia che ricordano il periodo di residenza della scrittrice.

Mentre era a Bath, la Austen ricevette anche la sua unica proposta di matrimonio, quella da parte di Harris Bigg-Wither, l'erede ventunenne di una famiglia dell'Hampshire, fratello minore di un amico di famiglia e laureato a Oxford, sei anni più giovane della Austen. Bigg-Wither era poco attraente, sia fisicamente che intellettualmente, ma la sua considerevole fortuna lo rendeva uno scapolo ambito. Jane Austen inizialmente accettò la sua proposta, ma il giorno dopo cambiò idea e annullò la promessa. Rifiutare una proposta di matrimonio era una decisione molto importante per una donna inglese (e occidentale in genere) dell'epoca, poiché il matrimonio era l'unico modo per ottenere l'indipendenza dalla famiglia d'origine. Sposare Bigg-Wither avrebbe permesso a Jane di assicurare una casa a sua sorella Cassandra, inoltre avrebbe anche potuto supportare gli altri fratelli nei loro sforzi per assicurarsi una carriera.

Ci sono una serie di storie contraddittorie che narrano di una relazione, di un collegamento della Austen a qualcuno di cui si era innamorata, ma che morì poco dopo. Poiché i suoi romanzi sono così profondamente interessati all'amore e al matrimonio, ha senso tentare di stabilire i fatti relativi a queste presunte relazioni. Purtroppo, le prove sono insoddisfacenti e incomplete. Cassandra fu custode gelosa della vita privata della sorella, e dopo la morte di Jane fece in modo di censurare le lettere sopravvissute, distruggendone molte. Certo i romanzi di Jane Austen forniscono la prova inconfutabile che la scrittrice aveva compreso a pieno l'esperienza dell'amore e dell'amore deluso.

Il primo dei suoi lavori pubblicati quando era in vita, Ragione e Sentimento, fu iniziato intorno al 1795 come romanzo epistolare intitolato Elinor and Marianne, dal nome delle due protagoniste. Tra l'ottobre 1796 e l'agosto 1797 la Austen completò la prima versione di Orgoglio e pregiudizio, allora chiamata Prime impressioni. Nel 1797 il padre scrisse per proporre il romanzo a un editore londinese per la pubblicazione, ma l'offerta fu rifiutata. L'abbazia di Northanger,  fu scritto intorno al 1798 o 1799, probabilmente con il titolo Susan. Nel 1803 il manoscritto di Susan fu venduto all'editore Richard Crosby per 10 sterline. Lo prese per la pubblicazione immediata, ma, sebbene fosse stato pubblicizzato, inspiegabilmente non uscì mai.

Dopo la morte di George Austen nel 1805, Jane, sua madre e la sorella dovettero trasferirsi dal fratello Francis a causa dell'instabile situazione finanziaria. Nel 1809 si trasferirono in un cottage a Chawton, ospiti del ricco fratello di Jane, Edward, all'interno della sua tenuta nell'Hampshire. La vita a Chawton era molto più tranquilla di quanto non fosse stata a Bath, il che diede a Jane l'opportunità di scrivere più spesso. Fu incoraggiata da suo fratello Henry, che fece da intermediario con i suoi editori. Probabilmente fu anche spinta dal bisogno di soldi.  Mentre viveva a Chawton, quattro dei suoi romanzi furono pubblicati in forma anonima: Ragione e Sentimento nel 1811, Orgoglio e pregiudizio nel 1813, Mansfield Park nel 1814 ed Emma nel 1815. Nel luglio del 1816, la Austen completò la prima stesura del suo prossimo romanzo, intitolato Gli Elliot (The Elliots), che in seguito sarebbe stato pubblicato come Persuasione. Entrambe le principali riviste letterarie dell'epoca, la Critical Review e la Quarterly Review, accolsero con favore le opere. Nel 1816 ci fu una seconda edizione di Mansfield Park, pubblicata, come Emma, dall'editore di Lord Byron, John Murray.

Gli anni dopo il 1811 sembrano essere stati i più gratificanti della vita di Jane Austen. Ebbe la soddisfazione di vedere i suoi romanzi pubblicati e ben recensiti, sapendo al contempo che erano ampiamente letti. Furono molto apprezzati dal principe reggente (poi Giorgio IV) che ne aveva una copia in ciascuna delle sue residenze. I recensori lodavano i romanzi, ammiravano la costruzione dei personaggi e accoglievano il realismo domestico come un cambiamento rinfrescante rispetto al melodramma romantico allora in voga.

Per gli ultimi 18 mesi della sua vita, la Austen fu impegnata a scrivere in modo continuativo. All'inizio del 1816, la Austen venne colpita da un malattia che l'avrebbe condotta alla morte l'anno successivo. La maggior parte dei biografi ritiene che soffrisse del morbo di Addison (una malattia cronica del sistema endocrino). Nonostante la malattia, la Austen continuò a scrivere, rivedendo la fine di Gli Elliots e iniziando a lavorare su "Sandition". Quest'ultimo testo, iniziato nel 1817 era una satira autoironica sui luoghi di cura e sull'invalidità. Questo romanzo rimase incompiuto a causa del declino della salute. Le sue condizioni subirono alti e bassi, ma in aprile fece testamento e a maggio venne portata a Winchester per essere affidata a un medico esperto. Morì all'età di 41 anni, era il 18 luglio 1817, e sei giorno dopo fu sepolta nella Cattedrale di Winchester. L'abbazia di Northanger e Persuasione furono pubblicati postumi nel 1817 mentre non riuscì a terminare Sandition prima della morte.

All'epoca nessuno di rese conto del fatto che l'Inghilterra avesse perso il suo osservatore più acuto. Nessuno in quel periodo storico comprendeva il fatto uno scrittore, un romanziere "domestico", interessato all'ambiente locale, potesse descrivere in modo così indelebile, la natura della società e la qualità della sua cultura. Nessuno all'epoca capiva la grandezza della comprensione di Jane Austen di quella società che si stava proiettando verso il mondo moderno.

Mentre era in vita, la Austen ebbe un'unica solitaria risposta dal mondo letterario ufficiale inglese, a quella che era un'opera firmata da un "anonimo scrittore": fu la recensione di Sir Walter Scott di Emma nella rivista Quarterly Review del marzo 1816, dove l'"autore senza nome" fu acclamato come un magistrale esponente del "romanzo moderno" nella nuova tradizione realista. Dopo la sua morte, furono scritti due saggi sull'Abbazia di Northanger e su Persuasione, nella Quarterly Review del gennaio 1821, ad opera del teologo Richard Whately. Insieme, i saggi di Scott e Whately fornirono le basi per una seria analisi letteraria delle opere di Jane Austen: le loro intuizioni furono riprese dalla critica per tutto il XIX secolo.

I romanzi di Austen si concentrano soprattutto sui temi del corteggiamento e del matrimonio. Tuttavia, il suo lavoro si distingue per la sua nitida e satirica rappresentazione della società inglese della fine del XVIII secolo. È ancora una delle romanziere più studiate e influenti del suo tempo, soprattutto perché in questo periodo (noto come periodo della Reggenza) creava personaggi femminili forti e inusuali, ma anche per la sua padronanza della forma e della satira. Nel 1833, l'editore Richard Bentley pubblicò la prima edizione raccolta dei romanzi della Austen. Da allora, le sue opere sono state continuamente ripubblicate.

Come molti grandi autori, Jane Austen morì prima di ottenere un significativo riconoscimento pubblico. Sebbene i suoi romanzi fossero di moda tra i membri di spicco della società britannica come la Principessa Charlotte, figlia del Principe Reggente, i critici, a parte l'unica recensione che abbiamo citato di Walter Scott, ignoravano il suo lavoro. Nel ventesimo secolo, i romanzi della Austen cominciarono ad attirare l'attenzione degli studiosi di letteratura che condussero seri studi accademici sui suoi testi. Negli ultimi decenni, ci sono stati più di 200 adattamenti letterari dei romanzi della Austen, oltre a numerose versioni cinematografiche.

I romanzi della Austen

I tre primi romanzi di Jane Austen formano un gruppo distinto in cui è presente la satira letteraria, con una rappresentazione comica dei personaggi e della società.

Ragione e sentimento racconta la storia delle sorelle Dashwood divenute povere. Marianne è l'eroina del "sentimento", cioè dell'apertura e dell'entusiasmo. Si infatua dell'attraente John Willoughby, che sembra un amante romantico ma in realtà è un cacciatore di dote senza scrupoli. Lui la abbandona per un'ereditiera, lasciandola a "fare uso" di una dose di "ragione", applicata a un matrimonio del tutto privo di romanticismo con uno scapolo, il colonnello Brandon, che è 20 anni più anziano di lei. Al contrario, la sorella maggiore di Marianne, Elinor, è la luce guida della "ragione", agisce con prudenza e discrezione, mostra costanza verso il suo amante, Edward Ferrars, ed è ricompensata con il matrimonio con lui dopo alcune dolorose vicissitudini.

Orgoglio e pregiudizio descrive lo scontro tra Elizabeth Bennet, figlia di un gentiluomo di campagna, e Fitzwilliam Darcy, ricco e aristocratico proprietario terriero. Sebbene la Austen li mostri incuriositi l'uno dall'altra, inverte la convenzione delle "prime impressioni": "orgoglio" di rango e fortuna e "pregiudizio" contro l'inferiorità della famiglia Bennet tengono in disparte Darcy, mentre Elizabeth è ugualmente bloccata sia dall'"orgoglio" del rispetto di sé che dal "pregiudizio" contro lo snobismo di Darcy. Infine si uniscono nell'amore e nella comprensione reciproca. L'intelligente e vivace Elizabeth era la preferita di Jane Austen tra tutte le sue eroine ed è una delle più appassionate della letteratura inglese...Acquista ebook di
Orgoglio e pregiudizio.

L'Abbazia di Northanger combina una satira sui romanzi convenzionali della società civile con una sui racconti gotici del terrore. Catherine Morland, la figlia illibata di un parroco di campagna, appassionata di romanzi gotici, tende a interpretare la vita proprio come tali romanzi. E' un personaggio innocente che acquisisce saggezza dal suo vissuto, prima nella società alla moda di Bath e poi nella stessa Northanger Abbey, dove impara a interpretare il mondo non più attraverso i romanzi gotici. Il suo mentore e guida è il sicuro e dolcemente ironico Henry Tilney, il suo futuro marito.

Nei tre romanzi della maturità di Jane Austen, la satira letteraria, sebbene ancora presente, è più sommessa.

Nel suo linguaggio e nella discussione sulla religione e sul dovere religioso, Mansfield Park è il più serio dei romanzi della Austen. L'eroina, Fanny Price, è una giovane e poco apprezzata cugina di una famiglia, i Bertram, che la accolgono nella loro casa di campagna. Fanny emerge come una vera eroina la cui forza morale finisce per conquistare tutti nella famiglia Bertram.

Il romanzo Emma è incentrato su Emma Woodhouse, una giovane donna ricca, bella e soddisfatta di sé, che sa imporre la sua volontà a tutti quelli che la circondano. Eppure è cieca e incapace di fronte ai sentimenti.

Alla inattesa dichiarazione d'amore del maturo e protettivo George Knightley, suo amico e mentore, segue il doloroso riconoscimento dei propri errori di giudizio, e finalmente la sconfitta del proprio egoismo. Emma trova così il suo destino nel matrimonio con George Knightley, arrivando finalmente a una presa di coscienza.

La persuasione racconta la storia di una seconda possibilità, il risveglio d'amore tra Anne Elliot e il capitano Frederick Wentworth, che sette anni prima era stata convinta a non sposare. Wentworth torna dalle guerre napoleoniche con un premio in denaro e l'accettabilità sociale di essere un ufficiale di marina. È un pretendente idoneo e accettabile per lo snobismo del padre di Anne e per la sua cerchia, e Anne riscopre la forza del suo amore per lui.

Successi e eredità

Sebbene la nascita del romanzo inglese abbia la sua origine nella prima metà del XVIII, secolo principalmente nell'opera di Daniel Defoe, Samuel Richardson e Henry Fielding, è con Jane Austen che il romanzo assume il suo carattere tipicamente moderno, nella caratterizzazione realistica di persone comuni narrate nelle situazioni insignificanti della vita quotidiana. Nei suoi sei romanzi principali la Austen ha saputo creare la commedia del quotidiano della vita borghese nell'Inghilterra del suo tempo, rivelando le possibilità della cosiddetta letteratura "domestica" di diventare grande letteratura. La sua ripetuta trama, del viaggio di una giovane donna alla scoperta di se stessa, del passaggio dall'amore al matrimonio, si concentrava su aspetti della vita comuni. È il concentrarsi sul carattere, sulla personalità e sulle tensioni tra le sue eroine e la società del tempo, che mette in relazione i suoi romanzi con il mondo moderno, più che con le tradizioni del XVIII secolo. È questa modernità, insieme all'arguzia, al realismo e all'atemporalità dello stile di prosa, oltre alla gradevolezza della lettura, che si ritrova nelle sue storie, così sapientemente raccontate e nei romanzi, così splendidamente costruiti. La critica moderna rimane affascinata dalla tragicommedia di Jane Austen, dove eventi e scenari, apparentemente ordinari e circoscritti, diventano un "distillato dell'universo".

Ricordo di Jane Austen pubblicato dal nipote Edward Austen Leigh nel 1870:

"La sua vita fu singolarmente povera di eventi. Il suo quieto corso non fu interrotto che da pochi cambiamenti e da nessuna grande crisi. Dispongo perciò di scarsissimo materiale per un resoconto dettagliato della vita di mia zia; ma ho un ricordo chiaro della sua persona e del suo carattere; e forse in molti potranno essere interessati ad una descrizione di quella fertile immaginazione da cui sono nati i Dashwood e i Bennet, i Bertram e i Woodhouse, i Thorpe e i Musgrove, che sono stati invitati come cari amici presso il focolare di numerose famiglie, e sono da loro conosciuti intimamente, come se fossero davvero dei vicini di casa."

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazione interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

 

 

Torna su

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal

Offerte del giorno Amazon