Piazza Venceslao a Praga

Sei qui: Cosa vedere a Praga >

Piazza Venceslao a Praga (Václavské náměstí)  

 

Piazza Venceslao (Václavské náměstí) è stata testimone di molti degli eventi della storia recente a Praga e nella Repubblica Ceca in generale. In precedenza vi si trovava il Mercato Cavalli fondato nel 1348. La piazza ha una forma allungata e misura 750 metri di lunghezza per 60 metri di larghezza. Gli edifici circostanti sono per lo più alberghi, ristoranti e negozi alla moda.

Piazza VenceslaoL'edificio più famoso della piazza è il Museo Nazionale di Praga, edificio finito nel 1890. L'evento più importante di Piazza Venceslao si svolse nel novembre 1989, quando una manifestazione contro la brutalità della polizia iniziò la Rivoluzione di Velluto e la caduta del comunismo nell'allora Cecoslovacchia.

 

L'enorme statua equestre di San Venceslao, situata di fronte al Museo Nazionale, fu eretta nel 1912. Si tratta di un'opera in bronzo di Josef Myslbek, il più importante scultore ceco della fine del XIX secolo. Ai piedi del piedistallo, alcune figure di santi patroni cechi (Inés, Adalberto, Procopio e Ludmila, la nonna di Venceslao) sono distribuite su una base creata da Alois Dryák. E' stato qui che Alois Jirásek ha letto alla gente raccolto il Proclama di indipendenza della Cecoslovacchia. Un monumento vicino alla statua ricorda le vittime del regime comunista, con una lapide con immagini di Pach e Zajíc. Come si scende giù per la piazza dal monumento, si possono vedere diversi edifici interessanti. A sinistra, attraverso un passaggio, si raggiunge il Palazzo Luerna (Palác Lucerna, Štěpánská 61), costruito all'inizio del XX secolo da Václav Havel, padre dell'ex presidente ceco. Oggi ospita un complesso commerciale e ricreativo, il cui cinema è decorato in stile Art Nouveau. Durante gli anni 1907 e 1921 fu ristrutturato ispirandosi all'arte di vari paesi del mondo, così il palazzo fu chiamato dalla popolazione "il bazar". Fu anche la sede del primo cinema moderno della Boemia, inaugurato nel 1909, dove fu proiettato il primo film sonoro nel 1929. Ancora oggi è in funzione e si accede da un imponente scalinata in marmo. Si può anche visitare la Sala del Gran Palazzo, che è utilizzata per eventi sociali e ha alle sue spalle una sala in stile rococò, che nel 1915 era una taverna ed è ora un bellissimo teatro.

All' estremità opposta della piazza, al numero 29, si trova il Grand Hotel Europa, costruito tra il 1903 e il 1906 e decorato con decorazioni in stile Art Nouveau. Si tratta di un esempio ben conservato dell'età d' oro degli alberghi. Non solo la sua splendida facciata, coronata da ninfe dorate, è intatta, ma molti degli interni del piano terra sono conservati, con banconi, grandi specchi, rivestimenti e lampade originali. Al numero 28 si trova il Palazzo Alfa, proceggatoto da Ludvík Kysela e al numero 22 l'Hotel Juliš di Pavel Janak; entrambi appartengono al modernismo degli anni Venti. Al numero 12 si trova la Casa Peterka, progettata da Jan Kotěra   (1871-1923) e al numero 8 si trova la Farmacia Adam di Blecha e Králi?ek, costruita nel periodo 1911-1913. Al numero 6 infine si trova l'edificio funzionalista del 1929 progettato da Ludvík Kysela per Tomáš Bat'a, mecenate dell'arte e dell'industria progressista.

 

 

 

Dove si trova?

 

 

Torna su

 

Ostelli Praga   Ostelli Repubblica Ceca   Hotel Praga   Hotel Repubblica Ceca

Carte de Prague  Karte von Prag Mapa Praga   Map of Prague

Carte de la  republique tchèque     Karte Tschechisches Republic     Mapa República Checa   Map of the Czech Republic

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal