Gastronomia a Cannes

Advertisement
Gastronomia a Cannes

 

" Voici pour 100 francs du thyme de la garrigue [...] Il y a tout au long des marchés de Provence Qui sentent, le matin, la mer et le Midi", cantava un tempo Gilbert Bécaud, descrivendo i profumi tipici della Provenza costiera.

L'immagine sfavillante di Cannes non è solo incarnata nel Festival del Cinema di maggio. Lontano dalle telecamere e dalle starlette del set internazionale, la città conserva un fascino inconsueto per tutto l'arco dell'anno. Impossibile resistere a quel senso di romantica solitudine che riesce a dare il mare in inverno, difficile non essere attratti da quella luce speciale e tipica della Costa Azzurra, da quel fascino irresistibile delle selvagge isole Lérins e dei pittoreschi ristoranti che docili salgono nelle strade verso le collina.

Advertisement

Il palato ringrazierà quando verrà anticipato dalla spesa al mercato del quartiere di Le Suquet, il Marché Forville ed i suoi pregiati prodotti della terra: pomodorini rossi, olive, limoni, rosmarino, timo e formaggi del posto. Manca solo il pesce, che trovate dietro le vostre spalle... ed il pranzo è pronto.

La cucina di Cannes unisce i sapori della Provenza francese ai profumi del Mediterraneo. Sembra di sentirli, si rincorrono come piccoli bimbi, si prendono gioco l'un dell'altro e poi si abbracciano come due fratelli nostalgici. Una lunga storia unisce i sapori ed profumi di questi luoghi, la stessa che lega la Costa Azzurra e l'arte attraverso la luce, quella luminosità speciale e assoluta che ha catturato artisti come Picasso, Matisse, Monet o Chagall. Oggi sono le luci della Croisette (ben altre) e della rue d'Antibes a catturare l'attenzione dei tanti che arrivano in città anche e soprattutto per gustare un raffinato e originale piatto di pesce.

Ed eccoli i piatti tipici provenzali: l’Aïoli, come indica il nome, è una sorta di condimento denso di aglio e olio (simile ad una maionese) usato soprattutto nei vegetali cucinati al vapore e nel pesce e conosciuta anche in altre vicine località costiere, come per esempio della Spagna o della Liguria, e in Provenza infatti chiamata Le Grand Aïoli; la Soupe au pistou, una zuppa servita fredda e preparata con aglio, basilico fresco e olio d'oliva e originaria dalla Liguria ('pistou' in dialetto significa infatti 'pesto'); il Daube de sanglier, uno stufato tipico provenzale anche chiamato 'adobo' in dialetto, a base di carne di montone, agnello, manzo o toro e marinato nel vino (bianco o rosso); la Ratatouille, la tipica peperonata provenzale, originaria di Nizza . A questi si uniscono i sapori del mare più azzurro, come la Bouillabaisse (la tipica zuppa di pesce locale), e ancora i Farcis niçois, nientemeno che una serie di verdure ripiene di carne e pane raffermo bollito nel latte (pomodori, zucchine, cipolle, peperoni, melanzane); la Pissaladiére, simile alla focaccia di Imperia chiamata Piscialandrea, ma in questo caso senza pomodoro (originaria della cucina nizzarda); l’Anchoiade, una salsa in pasta a base di acciughe, capperi, olio d'oliva e servita su verdure di stagione appositamente tagliuzzate a fette o a cubetti o spalmata su pane e crostini. E come tralasciare i fiori di zucchina fritti, gli squisiti carciofi barigoule, le omelette di poutine (e cioè a quei piccolissimi pesci azzurri da noi chiamati Gianchetti o Bianchetti), lo stoccafisso o la Brissauda, una grossa fetta di pane casereccio tostato, strofinato con aglio e cosparso del profumato olio d'oliva locale?

Viene voglia di apparecchiare immediatamente la tavola ed ordinare tutto quello che un tipico ristorante locale è in grado di offrire. Ed i ristoranti di Cannes riescono veramente a coniugare tradizione ed avanguardia, anche nella cucina locale e nei piatti più tipici. Il punto di unione è sempre La Garrigue (di cui sopra), tipica della Provenza costiera, una boscaglia mediterranea di arbusti sempre verdi e piante erbacee, che quando raccolte, essiccate e mescolate diventano un mix prezioso di erbe provenzali: alloro, basilico, ginepro, maggiorana, rosmarino, menta, origano, verbena, santoreggia e timo... sublime! Avete mai provato il liquore di fiori Fleurs de salsepareille? Fatelo!

Un viaggio culinario a Cannes è un viaggio in sé. Non solo tradizionale provenzale o francese, ma anche italiano, creolo, armeno, greco o messicano. I ristoranti in città li trovate ovunque, scegliete quelli lungo il lungomare, anche se i prezzi potrebbero essere un po' eccessivi rispetto ai piatti serviti, oppure si preferiscano quelli di rue Meynadier, nel bel distretto di Le Suquet: la vista sulla città ed il mare dall'alto lato del quartiere è splendida ed i prezzi molto più ragionevoli. Fatevi servire un Rosè Bandol e la serata è completa.

Torna su

 

Ostelli Cannes    Ostelli Francia   Hotel Cannes

Carte Cannes  Karte von Cannes     Mapa Cannes    Map of Cannes

Carte de France  Karte von Frankreich      Mapa Francia     Map of France

Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal