website
statistics
 
Cosa vedere a Cannes
Cosa vedere a Cannes

 

 

Cannes: il suo nome evoca il glamour della Croisette, lo splendido viale sul quale sorge il Palazzo dei Festivals e dei Congressi, palcoscenico ogni anno di uno dei più importanti festival cinematografici del mondo. Per quanto importante sarebbe tuttavia riduttivo parlare di Cannes solo come attrazione per gli amanti del cinema.

Adagiata in una posizione privilegiata sulla Costa Azzurra, la città di Cannes era anticamente un modesto villaggio di pescatori, che salì agli onori della cronaca nel XIX secolo, quando venne scelta come dimora da Lord Henry Brougham, Ministro della giustizia inglese dal 1830 al 1834, trasferimento che attirò numerosi altri membri dell'aristocrazia inglese, che a Cannes fecero costruire splendide dimore, nelle quali svernavano durante i rigidi inverni inglesi. 

 

La scoperta di Cannes da parte di Lord Henry Brougham fu a dire il vero del tutto casuale. La figlia Eleonora soffriva infatti di una malattia polmonare e lui la stava accompagnando in Italia. La frontiera con l'Italia era tuttavia bloccata a Nizza a causa di un'epidemia di colera che si stava propagando in Italia e Lord Brougham e la figlia furono costretti a passare la notte a Cannes. Incantato dalla bellezza del luogo e dall'ospitalità ricevuta, quello che doveva essere il soggiorno di una sola notte si prolungò fino a divenire il luogo scelto come dimora dal nobile inglese.

 

Lord Brougham si fece costruire " Villa Louise Eléonore" alla cui inaugurazione partecipò tutta l'alta nobiltà inglese. L'influsso di Lord Brougham sulla vita di quella che prima del suo arrivo era un piccolo villaggio di soli 4000 abitanti che viveva prevalentemente di pesca, agricoltura e commercio fu molto importante. Lord Brougham riuscì infatti ad ottenere dal governo francese i finanziamenti per la sistemazione del porto di Cannes e per la costruzione del " Quai Saint Pierre", oggi la parte più antica del porto della città, costruzioni che diedero un importante impulso all'attività commerciale.

Se la nobiltà inglese contribuì in modo determinante all'affermazione di Cannes come località turistica internazionale, non meno importante fu il contributo dell'aristocrazia russa. Nel 1879 l'arrivo a Cannes della Zarina Alexandrovna venne salutato da cento colpi di cannone sparati dalle navi russe che si trovavano nella baia del Golfo di Juan. Il soggiorno della Zarina, che alloggiava a " Ville des Dunes" sulla Croisette, durò diversi mesi, nel corso dei quali ai numerosi ricevimenti organizzati dalla Zarina parteciparono tutte le più importanti personalità dell'epoca, facendo di Cannes una delle più apprezzate località turistiche del mondo. Dal semplice villaggio scoperto da Lord Brougham Cannes si era trasformata in un'affermata località che contava una cinquantina di alberghi e un elevatissimo numero di ville di lusso.

Oggi Cannes è una città che ha molto da offrire ai turisti lungo tutto l'arco dell'anno. Un'offerta culturale intensa capace di soddisfare diversi interessi, magnifiche spiagge sulle quali godersi lo splendido sole della riviera, eleganti strade dove si trovano i negozi più rinomati e le romantiche viuezze che conducono alla parte vecchia della città.

 

Palais des Festivals

 

Palais des FestivalsL'edificio del Palazzo del Festival e dei Congressi (Palais des Festival) è ormai famoso in tutto il mondo come la sede del Festival Cinematografico di Cannes.  Costruito nel 1979 sul sito del casinò comunale, questo rinomato edificio dispone di ben 35.000 m² di superficie espositiva, 20 auditorium, un teatro da 1000 posti, diverse sale dotate di sistemi di traduzione simultanea, una rotonda e la Sala degli Ambasciatori, che può ospitare fino a 3000 persone in piedi. Le porte sono aperte al pubblico da due a sei volte al mese, ad eccezione del mese di maggio, a causa del Festival del Cinema. Si possono salire le famose scalinate sul tappeto rosso, osservare le impronte lasciate dalle stelle sulla spianata di Georges-Pompidou, visitare ogni angolo e in particolare la mitica sala che ospita le cerimonie di inaugurazione e chiusura del famoso festival. Infine, dalle terrazze, si può ammirare la vista della città vecchia, la collina di Le Suquet, il porto vecchio, la Croisette e le isole di Lerino.

 

Informazioni e orari
La visita del Palazzo è offerta al pubblico in date casuali a seconda dell'attività del Palazzo dei Festival. 6 € a persona. Gratuito - 16 anni. Durata della visita: 1h45. Visita guidata (a partire da 5 persone e limitata ad un massimo di 25 persone. Prenotazione consigliata durante il periodo estivo).

 

1, la Croisette Cannes  France

 

Isole di Lerino

Isole di LerinoA poca distanza dal famoso Boulevard de la Croisette si trova l'arcipelago di Lerino (Lérins in francese), le cui due isole più grandi offrono ai visitatori una bella gita che unisce natura, territorio, storia, leggenda, spiritualità e contemplazione. Un tempo ben note ai navigatori, queste isole erano una sosta regolare e importante sulle principali rotte marittime dell'antichità. Abbiamo parlato delle due isole principali Santa Margherita (Sainte-Marguerite) e  Sant'Onorato (Saint-Honorat) in due articoli che seguono qui di sotto. Un braccio lungo circa 700 m, chiamato Canale Friuli, separa le due isole. Non importa su quale isola ci si trovi, la vista sulle catene montuose circostanti è spettacolare, con i contorni del Massiccio dei Maures o dell'Esterel a ovest e, dall'altra parte, l'entroterra di Grasse con la catena montuosa di Cheiron, dominata in lontananza dalla frangia del Mercantour.

 

Isola di Santa Margherita

 

Isola di Santa MargheritaL'Isola di Santa Margherita è la più grande delle isole dell'arcipelago di Lerino. I diportisti hanno un debole per questo bellissimo posto e il suo mondo sottomarino molto ricco. Da Cannes, la costa è molto vicina e i più avventurosi potrebbero quasi nuotarvi, dato che solo 1100 metri separano la punta di Palm Beach dal forte reale dell'isola. I profumi mediterranei di pino ed eucalipto solleticano le narici appena si arriva: la particolarità dell'isola è la sua foresta, l'unica foresta costiera di tutto il dipartimento delle Alpi Marittime. Uccelli migratori, acque cristalline, specie rare. L'ambiente è idilliaco. Un sentiero botanico sviluppato dall'Ufficio Nazionale Francese per le Foreste (Office National des Forêts o ONF) permette di scoprire il sito, delimitato ad ovest dallo stagno di Batéguier e dotato di un osservatorio naturale per osservare la fauna selvatica e altre risorse naturali. A nord si trova il forte reale costruito dal  cardinale Richelieu, primo ministro di Luigi XIII e rinforzato dal famoso architetto militare Vauban all'inizio del XVIII secolo...Continua a leggere sull'Isola di Santa Margherita a Cannes.

 

Isola di Saint-Honorat

Isola di Saint-HonoratL'isola di Saint-Honorat è il più piccola dell'Isola di Santa Margherita (1,5 km di costa e 400 m di larghezza). Racconta la storia di Cannes. Anticamente chiamata Lerinum, prende il nome moderno dall'ecclesiastico Honorat d'Arles, il futuro santo Onorato (in realtà nato a Treviri in Germania, come Karl Marx e morto ad Arles), che vi voleva trovare la solitudine. Ma ben presto affiancato da molti discepoli, fondò nel V secolo un monastero il cui rigoroso ascetismo fece scuola in tutta la Provenza. Intorno al 1703, per proteggere i monaci dalle incursioni dei pirati, vi fu costruita una fortezza che costituisce uno dei rari esempi di monastero fortificato: la porta si trovava in alto ed era necessario scendere una scala per entrare o uscire. Altri sviluppi hanno circondato quelli antichi nel corso del XIX secolo. Il tutto si affaccia sul mare in una configurazione ideale per condurre alla riflessione. I monaci vivono ancora lì: pregando, meditando e coltivando la vite, producono ottimi vini e un liquore che è diventato la specialità locale: Lérina. Oggi l'isola è un luogo di tranquillità spirituale (divieto di fumare e di indossare abiti rigorosi) che si può facilmente percorrere grazie alla passerella lungo la costa...Continua a leggere sull'Isola di Saint Honorat.

 

Museo Marittimo


Museo MarittimoSituato nella fortezza dell’Isola di Santa Margherita, raggiungibile attraverso un traghetto, il Museo del Mare offre una varia collezione di ceramiche di origine araba e romana, e altri reperti ritrovati nel fondale marino circostante. Questo museo occupa la parte più antica del Forte Reale dell'isola, una delle due isole di Lérins. Classificato come Monumento Storico, questo sito ospita cisterne romane in cui sono esposti oggetti archeologici subacquei, tra cui un relitto romano e un relitto saraceno scoperto nei pressi dell'isola. Ceramiche, vasi, anfore e vetri sono esposti al primo piano, dove si trovano anche frammenti di pitture murali romane provenienti dagli scavi effettuati sempre sull'isola e una ricostruzione del laconicum romano (la sauna romana). Nella sezione della prigione di stato, il visitatore scopre la cella della Maschera di ferro. Infine, uno spazio è dedicato alle mostre temporanee di fotografie. Non perdete il vasto panorama dalla terrazza che si affaccia sulla prigione: si apre dall'Esterel al Cap d'Antibes per una vista mozzafiato.

 

Informazioni e orari
Aperto tutto l'anno. Molo e parcheggio: quai Laubeuf. Chiuso nei giorni festivi e ogni lunedì in bassa stagione. Estate: 7 giorni alla settimana dalle 10.00 alle 17.45. Adulto: 6 €. Laboratori per ragazzi dai 7 ai 13 anni tutto l'anno, durante l'anno scolastico, il mercoledì e il sabato. Visita guidata. Negozio.

 

Île Sainte Marguerite Cannes  France  06400

+33 (0) 4 93 43 18 17

 

Museo e Torre di Castre

 

 Torre di Castre e Museo di CannesInteressante museo situato nell’omonima Torre Castre costruita nell’XI secolo, un tempo parte del Castello di Cannes. Il museo raccoglie significanti collezioni di tipo archeologico e etnografico provenienti da diverse parti del mondo, soprattutto dall’area mediterranea. La Torre di Castre inoltre offre, al suo livello più alto, una eccellente vista della baia cittadina. La Torre di Castre è un antico possesso degli abati di Lérins, un castello medievale situato in cima alla collina di Suquet che domina il vecchio porto. Classificato Monumento Storico, dal 1952 ospita le collezioni del Museo di Cannes, frutto di studiosi e appassionati del XIX secolo: Ginoux de La Coche, affascinato dagli atolli oceanici, le isole Marchesi e l'America precolombiana, e il barone Lycklama, curioso delle civiltà del Medio Oriente, amante delle antichità egiziane e mediterranee. Il barone olandese lasciò in eredità alla città le due collezioni che aveva riunito per fondare il primo museo della città. Oggi si possono ammirare interessanti collezioni di arte primitiva (Himalaya-Tibet, Artico, Oceania) e di archeologia mediterranea, nonché una bellissima collezione di strumenti musicali mondiali. Altre sale presentano dipinti di paesaggio del XIX secolo.

 

Informazioni e orari
Chiuso il lunedì in bassa stagione, con orario ridotto. Estate: 7 giorni alla settimana dalle 10.00 alle 19.00 (notte fino alle 21.00 del mercoledì). Adulto: 6 €. Visita guidata (per gruppi tutto l'anno e su prenotazione). Negozio. Laboratori e compleanni per giovani dai 7 ai 13 anni su prenotazione.

 

Place de la Castre Le Suquet  

Cannes  France  06400
+33 (0)4 93 38 55 26 

 

Capella e Museo Bellini

 

Capella e Museo BelliniLa cappella fu costruita verso la fine del XIX secolo (nel 1894)  in stile italo-Barocco da un ricchissimo banchiere e nobile di origine veneziana, un ricchi Philippe Spiridion (conte Vitali) e presenta una facciata adornata con eleganti statue, oltre allo stemma dei Vitali. Una cappella faceva parte della Villa Fiorentina costruita da Lord Julian Goldsmith. Il suo stile barocco, il campanile con orologio e la tribuna interna con scala in legno ne fanno una curiosità architettonica. Di proprietà e studio del pittore Emmanuel Bellini dal 1953, è oggi un museo dedicato al suo lavoro.

 

Parc Fiorentina - 67 bis

Avenue de Vallauris Cannes 06400 France  
+33 (4) 93 38 61 70 

 

La Malmaison

La MalmaisonLa Malmaison, è un edificio signorile costruito nel 1863 e un tempo parte del noto "Le Grand Hotel" oggi di proprietà del Comune di Cannes, è l'unico padiglione rimasto dell'originale complesso. Quest'ultimo, costruito su progetto degli architetti Vianey e Blondel, fu in uso fino alla fine degli anni '50 del secolo scorso e poi demolito e ricostruito nel 1963. Qui si trovavano sale da gioco e sale da tè, che furono lo scenario delle prime mostre di pittura organizzate da Aimé Maeght nel 1945. Trasformato in spazio museale nel 1983 e ristrutturato nel 1993, il piano terra ospita due grandi mostre all'anno, che ospitano regolarmente pittori famosi come Matisse, Ozenfant, Picasso, Miró, Masson, César e Chu Teh-Chun. L'ambiente intimo e i salotti conservati che ricordano quelli di una casa arricchiscono le prestigiose e contemporanee collezioni esposte.

 

Informazioni e orari
Chiusura annuale da aprile a giugno. Chiuso il lunedì e alcuni giorni festivi. Da ottobre a marzo, aperto dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00. Da luglio a settembre, aperto dalle 11.00 alle 20.00. Tutti i visitatori 3,40 euro, ad eccezione della mostra temporanea 10 euro. Aliquota ridotta: 2,50 €.

 

47, la Croisette Cannes  France
+33 (4) 93 99 04 04 


 

Chiesa Russo-Ortodossa di Saint Michel Archange


Chiesa Russo-Ortodossa di Saint Michel ArchangeCostruita nel 1894, la Chiesa di San Michele Arcangelo, ospita interessanti oggetti della religione ortodossa. Eugène-François Tripet (Parigi, 12 novembre 1816 - Parigi, luglio 1896), mercante francese residente a Mosca, console francese, aveva sposato una ricca ereditiera, Alexandra Feodorovna Skrypitzine (1819-1895). Gli fu permesso di aggiungere il suo nome al suo nel 1864. Nell'ottobre 1848, la coppia Tripet-Skrypitzin, in viaggio per Roma, dovette fermarsi a Cannes a causa di un incidente sulla strada. Trovando il posto piacevole, decise di stabilirsi lì. Eugène Tripet acquistò poi un vasto appezzamento di terreno alla Pointe de la Croisette. Nel periodo 1849-1850, fece costruire  nel quartiere Californie la Villa Alexandra in stile moresco dall'architetto parigino François-Joseph Liger (oggi distrutta). Nel 1886, Alexandra Skrypitzine sollevò la villa di un piano e costruì una cappella per 30 persone in un'ala. La famiglia Tripet-Skrypitzine promuoverà Cannes alla nobiltà russa. Ecco perché in questo zona si trasferirono molte persone di quella comunità

 

Eugène Tripet-Skrypitzine fu eletto consigliere comunale di Cannes nel 1861. Suo figlio Oleg-Eugène Tripet-Skrypitzine (Parigi, 24 aprile 1848 - 16 giugno 1935), soldato e poi pittore, pubblicò una Chronique de l'histoire de Cannes e fu curatore del Museo Fragonard di Grasse (che abbiamo visto nella nostra guida alla città del profumo), delegato di François Carnot, presidente della Società Fragonard.

La colonia russa di Cannes stava diventando sempre più importante. Aveva 150 dipendenti nel 1880. Nel 1904, più di 800 russi risiedono a Cannes. La cappella divenne troppo piccola per accoglierli tutti. Divenne quindi necessario costruire una chiesa.

L'Arciprete Gregory Ostrooumoff (1856-1947) e il Granduca di Russia Michael Mikhailovich (1861-1929) furono all'origine del progetto di questa chiesa. Il Granduca stanziò una somma significativa di denaro per la realizzazione di questo progetto. La signora Alexandra Tripet-Skrypitzine dionò invece un terreno di 1.750 m2. Anche lo zar Nicola II partecipò alle spese per la sua costruzione.

 

Negli anni successivi furono regolarmente raccolte altre donazioni, tra cui 25.000 franchi d'oro dal barone Alphonse de Rothschild nel 1904. Queste somme di denaro furono utilizzate per acquistare tre terreni complementari, uno dei quali fu donato dall'imperatrice Maria Feodorovna, vedova di Alessandro III, ma anche per costruire il presbiterio.

 

40 boulevard Alexandre III

Impasse des Deux Eglises Cannes  

 

Chiesa di Notre-Dame des Pins

 

Chiesa di Notre-Dame des PinsBella e interessante chiesa costruita intorno agli anni ’20 raccoglie vari stili architettonici dal romanico, al gotico italiano a un puro stile inglese. Nel 1864, sette uomini si unirono per costruire una piccola chiesa alla fine della Croisette in mezzo alla pineta: è la nascita della cappella Notre-Dame des Pins. Le case crebbero rapidamente nei dintorni, il che le permise di diventare rapidamente parrocchia, e fu nel 1914 che si decise di costruire 2 "navate". Nel 1932, il numero di parrocchiani era così grande che furono lanciati nuovi lavori di espansione. Fu necessario triplicare la superficie utile, senza spese eccessive e ottenere un insieme omogeneo senza demolire troppo. Il 15 marzo 1932, il vescovo REMOND di Nizza, pose la prima pietra del nuovo edificio. L'11 settembre, il giorno seguente, festa della parrocchia e del distretto, è tornato per inaugurare solennemente l'opera finita in tutti i suoi dettagli. Il 12 novembre 1989, la chiesa è stata consacrata.

 

  32 boulevard Alexandre III Cannes  France

 

Parco-giardino Ex Villa Vagliano, Residence Champfleuri

 

Chiesa di Notre-Dame des PinsDi questa imponente villa di stile eclettico, originariamente costruita per lo scozzese James Bland nel distretto della Californie verso il 1880, sussistono solo gli ornamenti posti sul muro di recinzione e un giardino d'eccezione, classificato all'inventario dei Monumenti Storici. Nel 1924, la proprietà appartiene a Marino Vagliano, erede di una famiglia greca di banchieri e armatori che si era spostata a Cannes dal sud dell'Inghilterra, dove prima risiedeva. Nel 1928, due ali laterali e un ulteriore piano sotto una grande copertura a sbalzo ampliarono la Villa Champfleuri. Un appezzamento della vicina Villa Magali amplia il giardino paesaggistico originale. L'intera proprietà si estende poi su 2,5 ettari. Danaé Vagliano, moglie di Marino, intraprende e supervisiona la progressiva creazione di un parco a tema; un giardino alla francese, detto anche fiorentino, con aiuole e specchi d'acqua, in linea con la casa. E' accessibile da una terrazza a prato, da una scala riparata da una pergola in mattoni. Nella parte ovest della proprietà, Danaé progetta un giardino giapponese con piscina, isola, ponti di legno, scale e rocce. Nella parte est, un giardino all'italiana, piantato di tassi, un giardino spagnolo delimitato da un portico, un giardino moresco con vasca polilobata, un giardino olandese di tulipani e un giardino provenzale di erbe aromatiche si susseguono. La figlia dei Vagliano, che faceva parte della "Resistenza" francese durante la seconda guerra mondiale fu vittima della repressione fasci-nazista durante la Seconda Guerra Mondiale e uccisa nel 1944.

Nel 1961, gli eredi Etienne e Basile Vagliano vendettero la proprietà alla società immobiliare Champfleuri che nel 1964 sostituisce la villa con un condominio e due piscine. Conservarono il giardino a tema e crearono un giardino messicano di piante grasse.

 

Giardini di Villa Rothschild

 

Giardini di Villa RothschildBelli e eleganti, ecco altri giardini da non perdere. Naturalmente non mancano le palme, il simbolo di Cannes, le acque ornamentali in puro stile francese, o ancora i giardini di rose con una numerosa varietà  e inoltre anche qui i giardini in stile fiorentino o i giardini esotici e le maestose fontane. Insomma chi è che diceva che Cannes è solo il Festival del cinema? In stile neoclassico, l'edificio e il suo giardino all'inglese ne fanno un luogo romantico per eccellenza. La proprietà confiscata ai suoi proprietari durante l'occupazione divenne proprietà del Comune di Cannes nel 1947. Qui verrà aperta la biblioteca pubblica, divenuta mediateca, e conserverà lo splendore dei suoi giardini nel corso degli anni. Oggi ospita numerosi eventi culturali, oltre al "Jardin Annie Girardot" (percorso sensoriale per pazienti con malattia di Alzheimer).

 

  1 av. Jean de Noailles Cannes  France

 

I Casinò di Cannes

 

Casinò a Cannes

Giardini di Villa RothschildCannes ha tre casinò - Croisette, 3.14 Hotel e Les Princes. Sin dagli inizi del XX secolo, la città di Cannes è diventata la capitale europea del gioco d’azzardo. Come abbiamo ricordato in un'altra delle nostre guide, il primo Casinò in Europa aprì nel 1838 a Bagni di Lucca. Il Casino municipal de Cannes era un famoso complesso di intrattenimento a Cannes, presso l'Albert-Édouard Pier. Inaugurato il 28 gennaio 1907, il Casinò fu distrutto nel 1979 per essere sostituito dal Palazzo dei Festival...Continua a leggere su i Casinò di Cannes e la loro storia.

 

Cimitero Grand Jas

Cimitero Grand JasIl Cimitero di Grand Jas ha aperto le sue porte il 1° marzo 1866, prendendo il posto del vecchio cimitero di Suquet e poi del cimitero di Caroubier, situato nell'attuale sede della scuola Méro, in rue des Suisses. Con i suoi 9 ettari di piani, il Grand Jas è oggi il più grande parco intramurale della città e uno dei cimiteri più notevoli del sud della Francia per la sua posizione geografica, la sua architettura paesaggistica, i suoi alberi secolari e la sua ricca decorazione floreale. Luogo privilegiato per la meditazione, vi sono sepolti molti personaggi che hanno contribuito (o meno) all'influenza economica e culturale di Cannes: Prosper Mérimée l'autore della Carmen, l'opera che lo rese celebre ambientata a Siviglia, Jean Mineur (pioniere della pubblicità), Henry Brougham (il barone ed ex ministro inglese a cui si deve la nascita turistica di Cannes), Pierre-Karl Fabergé (il gioielliere russo famoso per le "Uova di Fabergé"), Olga Khokhlova, (la ballerina russa che fu la prima moglie di Pablo Picasso), Jacques Monod (premio Nobel per la medicina del 1965) e altri.

Informazioni e orari

Aperto tutto l'anno. Gli orari variano a seconda della stagione. Dalle 9.00 alle 19.00 in estate (17.30 in inverno).

205, avenue de Grasse, 06400 Cannes France

 

Mercato di Forville

Mercato di ForvilleIl grande mercato coperto di Cannes, il Marché Forville, Mercato di Forville è sempre un luogo molto interessante dove fare un po' di spesa e fare un giro piacevole. Il profumo di erbe aromatiche, timo, verbena, basilico, galleggia nell'aria. Gli orticoltori, lodano i prodotti della loro terra orgogliosi: pomodori, olio d'oliva, pesce, formaggi. Una deviazione al Mercato di Forville è una scoperta della Provenza, un viaggio gastronomico con accenti meridionali. Un'area di mercato è dedicata ai produttori locali, alla pesca locale e ai fiori. Rose, tulipani, garofani, mazzi di fiori appena tagliati, o composizioni floreali in vari colori, rivelano un profumo dalle molteplici essenze. 

Informazioni e orari

Situato vicino al famoso lungomare de La Croisette e ai piedi dell'antico quartiere di Le Suquet, è un'istituzione locale, aperto tutte le mattine tranne il lunedì dalle 7.00 alle 13.00. Ogni lunedì dalle 8.00 alle 18.00, mercato delle pulci. Prima ora di parcheggio gratuito nelle vicinanze. Il mercato è stato pedonalizzato nel 2012 ed è un piacere girovagaci al suo interno, sia che si scelga di assaggiare i campioni in offerta, acquistare prodotti freschi o semplicemente fare solo una passeggiata. Con verdure di stagione, pesce (appena sceso dalla barca) e prelibatezze locali fatte a mano, c'è molto da scegliere.
 

5–11 rue Marché Forville, Cannes

 

Rue d'Antibes

Rue d'AntibesRue d'Antibes, l'ex strada reale imperiale che collega Tolone ad Antibes, è la via dello shopping per eccellenza di Cannes. Per attirare i coloni inglesi del XIX secolo, molti negozi, come farmacie, fruttivendoli e sarti, hanno adottato uno stile franco-inglese. Oggi, tutti i principali nomi internazionali della "High Street" si trovano in Rue d'Antibes. Si può anche ammirare il suo ambiente architettonico, con edifici del XIX secolo, belle porte con le iniziali dei primi proprietari, lavori in ferro e sculture di Pellegrini del 1883 al n. 101, nonché l'ex teatro di Cannes con le sue facciate decorate con maschere.

 

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazione interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

 

Torna su

 

Ostelli Cannes    Ostelli Francia   Hotel Cannes

Carte Cannes  Karte von Cannes     Mapa Cannes    Map of Cannes

Carte de France  Karte von Frankreich      Mapa Francia     Map of France

Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal