Museo del Pane a Ulm

Advertisement

Sei qui: Cosa vedere a Ulm >

Museo del Pane a Ulm

 

Il Museo della Cultura del Pane (Museum der Brotkultur in tedesco) è un luogo unico dedicatato ai 6000 anni di storia del pane come base della cultura e della civilizzazione umana e si trova nella bella città di Ulm attraversata dal Danubio. Il Museo deve la sua nascita e il suo sviluppo all'impegno di una vita di Willy Eiselen (1896-1981) e di suo figlio Hermann Eiselen (1926-2009). Entrambi sono stati impegnati nella loro attività lavorativa nella produzione e distribuzione di ingredienti del pane e sono stati tra i principali attori del commercio di prodotti a base di grano in Germania.

Advertisement

I due imprenditori hanno fondato il Museo del Pane Tedesco nel 1955 come una associazione. La prima mostra permanente ebbe luogo nel 1960. Fu la prima di una serie e per diversi anni questo fu l'unico museo interamente dedicato al pane del mondo. Da sempre si caratterizzo per essere una istituzione prettamente privata finanziata dai suoi collezionisti-fondatori. Nel 1991 le sorti del museo sono state prese da una fondazione costituita per lo scopo, la Eiselen Foundation, una istituzione caritatevole senza fini di lucro; nello stesso periodo il museo si è spostato nella sede attuale, nel palazzo storico denominato Salzstadel, il cinquecentesco magazzino del sale di Ulm. Qui il museo si è ulteriormente sviluppato, e nel 2004 ha accolto il suo milionesimo visitatore. Una nuova mostra permanente è stata inaugurata nel 2005, quando il museo ha celebrato il suo 50° anniversario.


La Collezione
La collezione è composto da oltre 18.000 oggetti, di cui 700 sono in esposizione permanente, le collezioni coprono più di 30 diversi tipi di oggetti. Le mostre offrono un'ampia testimonianza del significato del pane per l'umanità; mostrano come i metodi di panificazione sono cambiati nel corso dei secoli e illustrano la storia sociale e culturale del pane. Il pane in sé non fa parte della collezione, e questo riflette le convinzioni dei fondatori del museo che il pane non è un artefatto da museo, ma un alimento, appena sfornato ogni giorno. Una biblioteca specializzata costituita da 6.000 libri e archivi completano la collezione.

La Mostra Permanente
Dal chicco al pane (1 ° piano)
La storia lunga 6.000 anni del pane nelle civiltà inizia con la coltivazione di cereali. Vari aspetti della coltivazione dei cereali sono ritratti in alcune opere d'arte (sculture e dipinti di P. Brueghel, E. Heckel e M. Pechstein). Manufatti storici, modelli e filmati illustrano l'evoluzione dei metodi di produzione della farina, così come la storia del forno per il pane dall'età della pietra ad oggi. Sontuosi vasi d'argento, vetri riccamenti decorato e boccali in ceramica ricordano le ricche corporazioni dei fornai e dei mugnai, come vivevano e come si vedevano.

 

L'uomo e il pane (2 ° piano)

Il pane è di vitale importanza per l'esistenza umana, la cultura e la civiltà; è un simbolo della vita stessa. Non è un caso che l'immagine del pane è centrale per la fede giudaico-cristiana, un fatto che diventa evidente da pregevoli dipinti e illustrazioni di scene del Vecchio e del Nuovo Testamento, e da oggetti cerimoniali utilizzati nell'osservanza del sabato e Passah. Viceversa, la carenza di pane - come sinonimo di cibo in generale - per lungo tempo ha significato carestia. I raccolti che non riuscivano a causa del clima non erano l'unica causa di carestie di pane. Di volta in volta le persone hanno sopportato la carestia causata dalla guerra e dalle migrazioni. La mostra ripercorre la storia delle carestie dai tempi dell'antico Egitto fino alla attuale insicurezza alimentare mondiale. Un'ulteriore dimensione è offerta da importanti opere d'arte che hanno come tema il pane. L'elenco degli artisti spazia da Georg Flegel e Franz Francken Ernst Barlach, Max Beckmann e Käthe Kollwitz a Pablo Picasso, Salvador Dalì, Man Ray e Markus Lüpertz e molti altri.

Ubicazione
Museo della Cultura del Pane
Salzstadelgasse 10
89073 Ulm (Germania)
Tel: +49 731 69955, Fax: +49 731 6021161
E-Mail: info@museum-brotkultur.de Il museo è in posizione centrale e comoda nella Salzstadel, un magazzino storico (datato 1592) sul bordo settentrionale della Città Vecchia di Ulm. Vicino c'è un parcheggio sotterraneo chiamato anch'esso "Salzstadel", ingresso via Olgastrasse.

Orari di apertura
Aperto tutti i giorni 10-17


Prezzi d'ingresso
Adulti 3.50 € Bambini 2.50 € Anziani / Studenti / Visitatori con disabilità 2.50 € Visite guidate in inglese su appuntamento 45

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

Torna su

 

 

Ostelli Ulm    Ostelli Germania  Hotel Ulm


Carte d'Allemagne      Karte von Deutschland     Mapa  Alemania   Map of Germany

Carte Ulm     Karte von Ulm  Mapa Ulm   Map of Ulm

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal