Museo delle Azulejos a Lisbona

Advertisement

Sei qui: Cosa vedere a Lisbona >

Museo delle Azulejos a Lisbona

 

Nonostante la sua posizione un po' fuori mano, il Museo delle Azulejos è molto popolare tra i visitatori di Lisbona e merita sicuramente una visita per toccare con mano (letteralmente) una delle icone portoghesi, che presenta ben cinque secoli di piastrelle di ceramica decorative o azulejos appunto, come sono universalmente conosciute, e che ripercorre la storia e la produzione di questa vera e propria forma d'arte.

 

Advertisement

Museo delle AzulejosQuesta collezione è un "unicum" del suo genere in tutto il mondo, e contiene una splendida serie di piastrelle dal XV secolo in poi con una serie di didascalie e spiegazione su come vengono fatte e lavorate. Il Museu do Azulejo è nato dalla necessità di documentare lo sviluppo delle tipiche piastrelle smaltate attraverso i secoli. Questa tecniva di produzione di piastrelle, nata con gli arabi nel XV secolo, passò dalla Spagna al Portogallo, dove prese ben presto piede soppiantando dapprima la produzione locale e quindi, verso la fine del sedicesimo secolo, le importazioni dalle manifatture di maioliche italiane e olandesi.

Per la decorazione di interni nel diciassettesimo secolo si usavano azulejos naturalistici o geometrici in azzurro, bianco e giallo, o azzurro, bianco e verde che sostituirono in misura crescente il ruolo decorativo delle tappezzerie fiamminghe, divenute troppo costose. Presto si ricorse abbondantemente anche ai colori violetto, bruno e rosa.

Sotto l’influsso delle porcellane cinesi e delle maioliche di Delfi, che allora cominciavano a diffondersi, la tavolozza cromatica verso il 1690 si ridusse a blu cobalto e bianco. Un periodo di maggior fioritura degli azulejos portoghesi fu il settecento, allorché con le piastrelle murali si cominciò a comporre grandi quadri, decorando nel contempo i corridoi, le scale e le cucine con larghi fregi. A quel tempo risale la veduta generale di Lisbona, larga 21 metri, che si trova esposta nel museo. Solo verso il 1755 molti dei pittori di azulejos tornarono alla policromia.

Le stupende sette tavole con scene dalla vita del cappellaio António Joaquim Cameiro, anch’esse al museo, sono un’opera del primo ottocento. Intorno al 1860 arrivò dal Brasile un nuovo tipo di azulejo che permise il rivestimento di intere facciate. Verso il 1890 Rafael Bordai Pinheiro introdusse in questa arte, i motivi del liberty/art nouveau. Infine, intorno al 1930, gli azulejos persero rapidamente la loro importanza e solo negli anni cinquanta si tornò ad una rivalutazione di questa tradizione secolare.

La collezione di azulejos è esposta in ordine cronologico nelle camere dislocate lungo il chiostro. I turisti possono passeggiare per i corridoi, che tracciano lo sviluppo della produzione di piastrelle decorate, dalle origini arabe fino alle interpretazioni artistiche contemporanee. E 'un modo pacifico, educativo, e altamente coinvolgente per conoscere la storia e la cultura alla base di questa importante aggiunta alla architettura interna ed esterna degli edifici portoghesi. Il pezzo forte del museo è una composizione blu e bianca di 1300 tessere di 23 metri di lunghezza, del paesaggio urbano di Lisbona eseguita nel 1738, prima del grande terremoto, e reputato il pezzo a piastrella più lungo del paese.

Incluso in una visita è la splendida interno del bellissimo Convento Madre de Deus, con ornamenti abbaglianti di legno dorato e lo scintillante blu e bianco degli azulejos, e i soffitti a cassettoni dagli intagli finissimi. La Cappella di Sant'Antonio è altrettanto mozzafiato. Dopo aver esplorato il museo e la chiesa, i visitatori possono gustare uno spuntino o un pasto nel ristorante situato nei giardini.

C'è anche una buona caffetteria e un negozio di souvenir.

Museo delle Azulejos

R. Me. Deus 4, 1900-312 Lisboa, Portogallo
Orari: da martedì a domenica 10– 18
Telefono: +351 21 810 0340

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

Dove si trova?

 

Torna su

Ostelli Lisbona    Ostelli Portogallo  Hostales Portugal

Carte de Portugal      Karte Von Portugal       Mapa Portugal   Map of Portugal

Carte de Lisbonne    Karte von Lissabon   Mapa Lisboa    Map of Lisbon

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal