Piazza della Sala

Advertisement

Sei qui: Cosa vedere a Pistoia >

Piazza della Sala a Pistoia

 

Alle spalle della Piazza del Duomo a Pistoia, e precisamente del Battistero, si arriva ad un'altra storica piazza di Pistoia, quella della Sala (così come indicata sin dal periodo longobardo), dal nome dato al palazzo amministrativo della cosa pubblica (il Palazzo del Gastaldo), un tempo qui presente. Un’abitudine che accomuna nel corso dei secoli i Pistoiesi è quella di andare sulla Sala. Se la piazza del Duomo rappresenta il centro del potere è nella piazza della Sala che scorre la vita quotidiana. Qui si viene per fare la spesa, ma anche solo per il piacere di girare e di guardare. Per i pistoiesi ha il valore di un luogo unico. 

Advertisement

 

Piazza della Sala di PistoiaPer tradizione questa è l'area dedicata al mercato della città, luogo di scambio di merci e prodotti e che ancora oggi si tiene giornalmente, circondato dai tradizionali negozi e botteghe di artigiani. Fu grazie all'Opera di San Jacopo che fu concesso il permesso di disporre i banchi per il mercato. La potente organizzazione infatti controllava pesi, prezzi e regole igieniche, tutto passava attraverso la sorveglianza dell’istituzione laico-religiosa attiva fino alla fine del 700. Ed è sempre l’Opera a far abbellire nel 1453 il pozzo che si trova al centro della piazza, nuovamente trasformato nel 1529 con il collocamento sull’architrave del Marzocco, simbolo di Firenze, con la zampa sullo stemma di Pistoia.

 

Piazza della Sala - Pozzo del LeoncinoIl Pozzo del Leoncino, come viene chiamato il monumento presente nella piazzetta, un tempo veniva usato come pozzo per lo scarico proveniente dalle carni di macellazione (attività poi vietata nel XV secolo). Il "Leoncino" venne posto come testimonianza di gratitudine a Papa Clemente VII (Giulio dei Medici) per aver evitato alla città il passaggio dell’esercito di Carlo V. Il pozzo è oggi nuovamente presente al centro della piazza, dopo che venne spostato nella Piazza del Duomo durante l'ultimo conflitto mondiale per fare posto ad una nuova e momentanea edificazione di un mercato coperto (che i pistoiesi usavano chiamare il Gabbione), poi demolito.

 

Alla fine del '500 in Piazza della Sala risultava troppo piccola per contenere l'alto numero di banchi e di merci tanto da rendere difficile il passaggio ai cittadini. Si decise allora di realizzare la "Sala Nova", spianando un isolato contiguo all’antica piazza e si stabilendo in questa nuova area il mercato degli ortaggi.

 

In una parte della piazza si nota anche la scultura dei tre giovani diretti in punti diversi dell'artista pistoiese Roberto Barni. Oggi, la bella piazzetta è anche meta preferita di ritrovo di giovani e meno giovani pistoiesi, grazie anche a piccoli ed ottimi locali di ristorazione.

I mestieri cittadini si svilupparono di conseguenza, riuniti attorno alla piazza e oggi ricordati dalle varie vie limitrofe, come via degli Orafi, via del Cacio, via dei Fabbri, piazza degli Ortaggi, sdrucciolo dei Cippolini e così via.

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

Dove si trova?

 

 

Torna su

 

 

Ostelli Pistoia   Ostelli Italia   Auberges de Jeunesse Italie

Carte de Pistoia     Karte von Pistoia    Mapa Pistoia Map of Pistoia

 Carte de la Toscane     Karte von Toskana     Mapa Toscana     Map of Tuscany

Carte d'Italie  Karte von Italien  Mapa Italia   Map of Italy

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal