Chiesa di San Nazaro Maggiore

Sei qui: Cosa vedere a Milano >

Chiesa di San Nazaro Maggiore a Milano

 

La Basilica di San Nazaro Maggiore  o San Nazaro in Brolo è una delle quattro basiliche extramurali fondata da Sant’Ambrogio nel IV secolo (la seconda in ordine di tempo) ed è la più antica chiesa dell’Occidente ad avere una pianta a croce latina, inaugurando così una nuova tipologia architettonica che avrà larghissimo successo. Lungo la "via Porticata" la "Basilica Apostolurum", Basilica degli Apostoli, che cioè accoglieva le reliquie degli apostoli, nonché sepolcro del martire Nazaro, oltre a  quelle degli apostoli Andrea, Giovanni e Tommaso. Il corpo di Nazaro venne ritrovato, da Ambrogio nel 395, insieme a quello dell'altro martire cristiano Celso.

Chiesa di San Nazaro Maggiore a MilanoLe spoglie di san Nazaro sono oggi ospitate sotto l'altare maggiore. L'antico luogo di sepoltura è indicato da una lapide in marmo che si trova sul presbiterio.  L'impianto dell'antica Basilica di San Nazaro Maggiore fu costruito nel tira 386 d C. all'epoca del vescovo Aurelio Ambrogio in area suburbana, fuori della cinta di mura fatta edificare durante il periodo dell'imperatore Massimiano, ma sul principale asse viario per Roma è ancora rintracciabile sotto le strutture architettoniche romaniche, nonostante i pesanti interventi attuati nel corso del XVIII e XIX secolo.

Chiesa di San Nazaro Maggiore a MilanoLa basilica paleocristiana è a pianta cruciforme, con una sola navata chiusa da abside semicircolare e con i bracci laterali, a pianta rettangolare, comunicanti con il capo croce. Distrutta nel 539 dal barbari di Uraia e poi nel 1075 durante l'incendio che costò a Milano buona parte del suo centro storico, assunse la struttura che ancora oggi vediamo nel 1571 per volontà di san Carlo Borromeo. Gli interventi innovativi voluti da Carlo Borromeo per le chiese milanesi sono qui documentati dallo spostamento dell'altar maggiore, eseguito da Pellegrino Tibaldi sul finire del XVI secolo; l'altare attuale è opera di Giovanni Ruggeri (1700).

I più pesanti interventi di ristrutturazione dell'antico edificio si devono all'architetto Pietro Pestagalli (1828-1830), che ha sostituito il pavimento, alzandolo, cosa che ha variato le proporzioni dell'edificio e dandogli dei caratteri di sapore neoclassico.  Le decorazioni dell'interno sono costituite da tracce di affreschi dei secoli XIII, XIV e XV, sopravvissute alla totale ridipintura voluta dal Pestagalli. Gravemente danneggiata dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, fu nuovamente modificata tra il 1946 e il 1963 ad opera dell'architetto Enrico Villa.

Cappella Trivulzio - Chiesa di San Nazaro Maggiore a MilanoNella parte antistante l'edificio sorge la Cappella Trivulzio, voluta da Gian Giacomo Trivulzio, luogotenente di Luigi XII di Francia, ed eretta nel 1512 su progetto di Bartolomeo Suardi, detto il Bramantino. Questo versatile pittore che occupa una singolare posizione nella vicenda della pittura lombarda del XVI secolo, scelse per la Cappella Trivulzio una struttura a base quadrata, che si innalza a mo' di torre ed è coperta da un'alta cupola. L'interno, molto luminoso grazie all'occhio ottagono posto al centro della cupola e alle bifore che si aprono nel tamburo, è ritmato negli spigoli da paraste che reggono la cornice e che racchiudono le grandi nicchie a due ordini sovrapposti. Nell'ordine superiore sono posti i sarcofagi della famiglia Trivulzio, opera di Marco d'Agrate e Benedetto Briosco.

L'interno, giocato interamente sui contrasti cromatici creati dal bianco delle pareti, il grigio delle parti di mura paleocristiane lasciate a vista e il rosso dei decori in cotto fatti eseguire dal Villa, presenta ancora molte similitudini con l'antica basilica paleocristiana, grazie al sapiente lavoro di recupero dell'ultimo restauro. Nella chiesa sono conservate alcune ottime opere di Bemardino Luini con Gesù nella Passione, Bonino da Campione (Crocifissione), Bernardino Lanino (Ultima Cena), Daniele Crespi (Annunciazione), Camillo Procaccini (Presentazione di Gesù al Tempio) e Panfilo Nuvolone (San Gemiamo). Da notare i resti di pavimento paleocristiano dell'emiciclo e la pietra con il monogramma greco di Cristo (Chi Ro), resti dell'originaria basilica voluta da Sant'Ambrogio.

 

Basilica di San Nazaro Maggiore

Piazza San Nazaro in Brolo, 5, 20122 Milano
Tel: 02 5830 7719

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

Dove si trova?

 

 

Torna su

 

Ostelli Milano    Ostelli Italia

Carte Milan Karte von Mailand  Mapa Milano Map of Milan

Carte de la Lombardie     Karte von Lombardei    Mapa Lombardía   Map of Lombardy

Carte d'Italie Karte von Italien Mapa Italia      Map of Italy

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal