Castello Sforzesco

Sei qui: Cosa vedere a Milano >

Castello Sforzesco

 

Il maestoso Castello Sforzesco di Milano rappresenta non soltanto uno dei monumenti simbolo di questa città ma può essere preso come punto di riferimento per analizzare alcune delle fasi più importanti della storia d’Italia: dal Rinascimento, all’Umanesimo, dalla dominazione austriaca all’assedio Napoleonico; è stato inoltre dimora di alcune delle casate storiche italiane più influenti di sempre: Visconti, Sforza, Savoia.

Nel corso dei secoli (a partire dal 1372 quando Gian Galeazzo Visconti iniziò i lavori) è stato oggetto di continue restaurazioni, demolizioni, ricostruzioni, riadattamenti ma l’aspetto attuale si deve ai lavori dell’architetto Beltrami che nel XIX secolo ha cercato il più possibile di attenersi al modello originale. La visita del castello è una tappa obbligata per chi vuole vedere una Milano diversa, poco distante dalla frenesia del centro ma totalmente immersa nel verde, nella storia, nell’arte e nel mistero.

Castello SforzescoL’imponente complesso (uno dei più grandi di Europa) è facilmente raggiungibile tramite le linee Metro M1 e M2 ma è consigliabile raggiungerlo a piedi; vale la pena infatti raggiungerlo partendo da Piazza Duomo, passando per Via degli Orefici prima e per Via Dante poi, magari in una bella giornata di sole. Avanzando in via Dante in effetti, si può distinguere all’orizzonte la bella Torre del Filarete (peraltro fresca di ristrutturazione); questa torre che domina il complesso è stata progettata dallo scultore e architetto fiorentino Filarete appunto, durante il suo periodo milanese nel rinascimento. In sintonia con la presenza delle più importanti dinastie italiane sono passati per il castello grandi artisti come il Bramante al quale è attribuita la loggetta architravata e Leonardo da Vinci che si dedicò alla decorazione di alcuni camerini, entrambe invitati a Milano da Ludovico il Moro. Mentre la loggetta del Bramante si è conservata nei secoli, delle decorazioni di Leonardo resta soltanto la volta della Sala dell’Asse.

Castello SforzescoSpecificate le coordinate storico-artistiche è opportuno elencare i motivi per cui non si può fare a meno di visitare il Castello Sforzesco di Milano; questo luogo merita attenzione non solo per la rilevanza architettonica e storica che possiede ma perché può adattarsi alle necessità di almeno due tipi di utenti. Come già detto, si confà innanzitutto alle esigenze di quell’utente (non necessariamente turista) che ha bisogno di allontanarsi dal caos cittadino e passare qualche ora immerso in un luogo magico paradossalmente al centro del più importante polo affaristico italiano: un luogo per rilassare la mente e lasciare da parte il quotidiano in una zona ricca di spazi verdi. Va inoltre detto che l’ingresso è gratuito ed è consentito tutto il giorno, sette giorni su sette.

L’altra tipologia di utente invece può essere attratto dagli splendidi musei disseminati all’interno del complesso: il Museo d’Arte Antica, il quale raccoglie opere che vanno dall’età paleocristiana al XVI secolo, il Museo degli Strumenti Musicali, uno dei più vasti d’Europa nel suo genere, il Museo Preistorico, in cui sono raccolte testimonianze e manufatti degli insediamenti settentrionali e non, ed infine il Museo Egizio che grazie ad un percorso tematico permette al visitatore di apprezzare la complessità dell’antica civiltà egizia.

Il Museo d’Arte Antica in particolare ospita un’opera d’incommensurabile rilevanza artistica ovvero la Pietà Rondanini di Michelangelo ammirabile nella sala n.15 mentre nella sala n.8, altrimenti detta Sala dell’Asse, è possibile ammirare i motivi decorativi realizzati da Leonardo.

Nelle sale della pinacoteca inoltre si trovano esposte opere di alcuni esponenti di spicco della pittura italiana del passato come ad esempio laMadonna col bambino del Correggio piuttosto che il Polittico di Torchiara di Benedetto Bembo.

Per qualsiasi motivo si passi dunque per Milano, vale la pena visitare questo incredibile edificio-gioiello aperto alle esigenze di varie tipologie di visitatore ma sempre disponibile ad offrire un’esperienza unica e affascinante.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

Dove si trova?

 

 

Torna su

 

Ostelli Milano    Ostelli Italia

Carte Milan Karte von Mailand  Mapa Milano Map of Milan

Carte de la Lombardie     Karte von Lombardei    Mapa Lombardía   Map of Lombardy

Carte d'Italie Karte von Italien Mapa Italia      Map of Italy