Dove mangiare a Milano

Dove mangiare a Milano - Cosa mangiare a Milano

 

Milano vanta una sua tradizione culinaria ben definita che, sebbene non rinomata quanto quelle di altre zone, propone gustosi e saporiti piatti. Come ogni tradizione culinaria anche quella milanese affonda le proprie radici nei prodotti che il territorio le offre ma, sviluppandosi in una città capoluogo di una vasta regione di confine e quindi luogo privilegiato di incontri e di scambi, ha assorbito nel tempo le influenze di molte altre tradizioni culinarie che le hanno conferito un carattere unico e particolare.

 

Cosa mangiare a MilanoSi tratta di una cucina particolarmente calorica in cui la fa da padrone il burro che viene usato quasi in ogni piatto, anche se negli ultimi anni la tendenza è quella di sostituirlo con olio. Tra i primi piatti primeggiano il riso, che viene cotto e condito in svariati modi, la polenta e le zuppe. I secondi piatti sono per lo più a base di carne soprattutto bovina e suina data la presenza nei dintorni della città di moltissimi allevamenti. Originale e gustosa è la produzione pasticciera che ha dato vita a due dei prodotti dolciari italiani più conosciuti al mondo: il panettone e la colomba.
 

Prodotti tipici

La presenza di numerosissime risaie fa si che uno dei prodotti tipici della provincia di Milano sia il riso che viene utilizzato per la realizzazione di molteplici piatti.

Ottima e varia è anche la tradizione salumiera, tra i salumi più apprezzati e conosciuti vi sono il salame Milano, ottenuto miscelando carne di suino e di bovino, aglio e vino bianco; il salame Brianza, un salume realizzato con lavorazioni tradizionali dal sapore delicato; la bresaola, salume ottenuto da carne di manzo salata e stagionata; il verzin, una salsiccia fresca di suino chiamata così perchè viene solitamente cotto con le verze nella casouela, tradizionale piatto lombardo; la luganiga, salsiccia di suino, che si presenta a forma di lungo e sottile cilindro perchè priva delle strozzature delle salsicce tradizionali.

La provincia milanese vanta anche una buona tradizione casearia che trova la sua eccellenza nel Gorgonzola, formaggio a pasta molle tipico di tutta la regione, caratterizzato da striature bluastre che si trova sia nella versione piccante che dolce. Ma tra i formaggi tipici troviamo anche lo stracchino, il mascarpone ed il grana di Lodi, un formaggio stagionato simile al Grana ma dalla crosta nera.

Tra gli ortaggi un rinomato prodotto tipico è l'asparago di Milano, famoso ed apprezzato per la sua delicatezza. Milano vanta inoltre un'importante tradizione nella produzione di liquori, infusi e bevande: conosciuti in tutto il mondo sono l'Amaro Ramazzotti, qui prodotto per la prima volta nel 1815, ed il bitter Campari, le cui origini risalgono al 1862. Discreta anche la produzione di vini tra cui vale la pena menzionare il San Colombano doc, rosso dal sapore leggermente ammandorlato, ed il Verdea tra i bianchi.

Tra i dolci tipici famosissimi sono il Panettone tipico dolce natalizio e la Colomba, tipico dolce pasquale.
 

Piatti tipici

Risotto giallo allo zafferano: è la più famosa ricetta milanese, il riso prima tostato in un soffritto di cipolla, viene portato a cottura aggiungendovi e facendo lentamente consumare del brodo, a fine cottura viene amalgamato lo zafferano che sciogliendosi nel fondo del brodo formerà una delicata crema dal vivace colore giallo e dal gusto intenso.

Busecca: ricetta antica dalle origini contadine in cui la trippa viene rosolata in un soffritto di carote sedano e cipolla, e a cui poi vengono aggiunti del pomodoro e dell'acqua facendola cuocere lentamente. A cottura quasi ultimata vengono uniti i fagioli bianchi. Una volta cotti i fagioli la busacca viene servita accompagnata da fette di pane e cosparsa di parmigiano reggiano.

Zuppa alla zucca: ricetta delicata di antiche origini in cui alla zucca, lessata e poi frullata a purea, viene unito del latte ottenendo una crema delicata che viene portata a bollore ed in cui viene cotta della pasta corta. Una volta cotta la pasta si unisce il burro, il formaggio grattuggiato e si serve cospargendola di altro formaggio.

Minestrone alla milanese: tipica ricetta invernale in cui il lardo e le cotenne di maiale vengono fatte bollire con zucchine, carote, sedano, pomodori, cipolle, patate e verza, in questo sostanzioso e ricco minestrone viene poi cotto il riso.

Cotoletta alla milanese: in questa semplice ma gustosa ricetta, che è forse la ricetta milanese più presente nelle tavole italiane, le fettine di carne di vitello che devono essere alte un dito, vengono passate nell'uovo, poi nel pangrattato ed infine fritte in abbondante burro o olio.

Costoletta alla milanese: variante della cotoletta in cui invece delle fettine vengono passate nell'uovo, nel pangrattato e poi fritte le costole di vitello alte almeno 3 centimetri. L'osso della costoletta viene ricoperto solitamente con dell'alluminio per consentire a chi lo desidera di penderlo tra le dita e spolparlo.

Casoeula: piatto tipico lombardo molto gustoso ma di non facile digestione, in cui le parti povere della carne di maiale (cotenna, salsiccia, piedini, testa, puntine di maiale) vengono cotte con la verza. I periodi dell’anno più adatti per la preparazione della casoeula sono il tardo autunno e l’inverno, quando le verze, sono più tenere e richiedono una minore cottura.

Mondeghili ( polpette milanesi): ricetta povera di origini contadine che utilizza gli avanzi quali il pane raffermo (bagnato nel latte) ed il lesso a cui vengono uniti uova, prezzemolo, formaggio gratuggiato, sale e pepe, per creare un morbido impasto che viene modellato in polpettine schiacciate che vengono poi fritte nel burro.

Ossibuchi alla milanese: in questa ricetta gli ossibuchi infarinati vengono rosolati con olio e cipolla e cotti poi lentamente con l'aggiunta di brodo, a cottura ultimata vengono serviti cosparsi di prezzemolo e aglio.

Asparagi alla milanese: questa è un altra ricetta tipica che, grazie alla sua semplicità, ha avuto larga diffusione anche nel resto della penisola. In questa ricetta gli asparagi, prima lessati, vengono disposti a raggiera in una padella, sopra alle punte viene adagiato un uovo al tegamino e il tutto viene spolverizzato di sale, pepe, parmigiano grattugiato e poi scaldato fino allo scioglimento del formaggio.

Scaloppine al vino bianco e prezzemolo: tipico secondo piatto in cui le fettine di carne vengono infarinate e cotte in un poco di burro, a cottura ultimata al fondo di cottura viene aggiunto del vino bianco, quando questo è evaporato si unisce un poco di brodo, altro burro, del succo di limone e abbondante prezzemolo, il sughetto così ottenuto viene poi versato sulle scaloppine in un piatto di portata.

Tra i dolci tipici:

Panettone: tipico dolce natalizio nato a Milano ma che poi si è diffuso in tutta Italia e nel mondo tanto da essere considerato uno dei dolci tipici italiani più famosi, è un dolce morbido dalla forma cilindrica realizzato con un impasto di acqua, farina, burro, uova a cui vengono aggiunti frutta candita, uvetta e scorze di arancio.

Colomba: tipico dolce pasquale le cui origini sono più recenti rispetto a quelle del panettone e che è stato "inventato" da una famosa ditta produttrice di panettoni per poter utilizzare i macchinari e l'impasto anche in un periodo al di fuori di quello natalizio. L 'impasto è quindi lo stesso del panettone, ma vi si distingue per la forma appunto a "colomba" e per una abbondante glassatura di mandorle in superficie.

 

Torna su

 

Ostelli Milano    Ostelli Italia

Carte Milan Karte von Mailand       Mapa Milano Map of Milan

Carte de la Lombardie     Karte von Lombardei    Mapa Lombardía   Map of Lombardy

Carte d'Italie      Karte von Italien      Mapa Italia      Map of Italy