website
statistics
 

Gabriela Mistral

Sei qui: Biografie >

Gabriela Mistral - Biografie e opere

 

Lucila Godoy Alcayaga, in arte Gabriela Mistral (1889-1957), è stata una poetessa ed educatrice cilena. La sua poesia le valse il premio Nobel per la letteratura nel 1945. Fu la prima latinoamericana a vincere il premio Nobel per la letteratura: "per la sua poesia lirica che, ispirata da potenti emozioni, ha fatto del suo nome un simbolo delle aspirazioni idealistiche di tutto il mondo latinoamericano".

Alcuni temi centrali delle sue poesie sono la natura, il tradimento, l'amore, l'amore materno, il dolore e la guarigione, i viaggi e l'identità latinoamericana, formata da un misto di influenze nativi americani ed europei. Il suo ritratto appare anche sulla banconota da 5.000 pesos cileni.


Gabriela Mistral è nata come Lucila Godoy Alcaya il 7 aprile 1889 a Vicuña, una piccola città del nord del Cile. I suoi genitori erano insegnanti, ma suo padre abbandonò la famiglia quando lei aveva 3 anni. Istruita dalla madre e da una sorellastra, anche lei insegnante, iniziò a insegnare nel 1904, ottenendo un discreto successo in numerosi licei. Nel 1922 il ministro dell'Istruzione messicano, José Vasconcelos, la invitò ad aiutarla nel suo programma di riforma, e l'apice della sua carriera di educatrice arrivò l'anno successivo, quando le fu conferito il titolo cileno di "Insegnante della Nazione". Nel 1925 si ritirò, ma rimase attiva.

Gabriela Mistral dedicò molto tempo all'attività diplomatica, servendo come console onorario a Madrid, Lisbona, Nizza, in Brasile e a Los Angeles. È stata anche rappresentante della Società delle Nazioni e delle Nazioni Unite. Nell'adempimento di queste responsabilità, ha visitato quasi tutti i principali Paesi dell'Europa e dell'America Latina. Ha anche continuato le sue prime attività letterarie.

 

Carriera letteraria

Il primo riconoscimento letterario di Gabriela Mistral arrivò nel 1914 con Sonnetti sulla morte (Sonnets de la muerte). Il suicidio del suo primo amore, nel 1909, diede vita alla sua poesia, e poco dopo il suo secondo amore sposò un altro uomo, facendo sì che le sue prime poesie riflettessero un'angoscia personale.

Nel 1922 uscì il primo libro di Gabriela Mistral, Desolazione (Desolación), una raccolta di poesie precedentemente pubblicate su giornali e riviste. Il volume fu pubblicato grazie all'impegno di Federico de Onís, direttore dell'Istituto Ispanico di New York. La maternità, la religione, la natura, la moralità e l'amore per i bambini sono presenti con un tema prioritario di dolore personale. Con questa pubblicazione la sua reputazione si affermò a livello internazionale, e la critica segnalò la sua poesia - diretta e semplice, senza alcun ornamento - come una svolta rispetto al modernismo dell'America Latina.

Due anni dopo apparve il suo secondo libro, Tenerezza (Ternura), che conteneva alcune delle poesie di Desolación e diverse nuove. Passarono quattordici anni prima che apparisse il successivo, Tala che aveva un tono molto più felice e conteneva, tra gli altri temi, scene americane, "ninne nanne" per bambini, e un'accettazione metafisica della morte scritta in uno stile molto più raffinato di quello delle opere precedenti.

Il suo ultimo libro, Lagar, uscito nel 1954, trattava la maggior parte dei temi trattati in precedenza, ma in modo diverso. La vittoria del Premio Nobel per la letteratura nel 1945 non riuscì ad attenuare la perdita per suicidio del nipote, adottato e cresciuto come figlio, e dei suoi buoni amici Stefan Zweig e sua moglie. Inoltre, nel 1944 aveva sviluppato il diabete. Il tono di molte delle sue ultime poesie era quello di una persona che attendeva pazientemente la morte con piena fede in Dio.

Gabriela Mistral si recò negli Stati Uniti per ricevere assistenza medica nel 1946, vivendo in varie località e, dopo la sua nomina alle Nazioni Unite, si trasferì a Long Island, vicino a New York. Lì morì di cancro il 10 gennaio 1957.

 

Acquista libri di Gabriela Mistral

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazione interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

 

 

Torna su


 

 

Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal