Italia a caccia di Energia Pulita

Advertisement

Sei qui: Energia pulita  > Italia a caccia di energia pulita

Italia a caccia di Energia Pulita

 

 

 

(AGI) - Roma, 21 giu. - Oggi a Roma il convegno annuale organizzato da Somedia sulle nuove fonti di energia. "Energetica", questo il nome dell'appuntamento di oggi e domani a Roma, fara' il punto sulla situazione italiana nel settore delle energie rinnovabili e tentera' di incoraggiare il paese a recuperare lo svantaggio sugli altri paesi d'Europa. Si analizzeranno - informa Repubblica - gli scenari futuri e si proporranno le "ricette per sopravvivere all'era del caro petrolio": secondo l'International Energy Agency, le fonti rinnovabili possono arrivare a soddisfare il 20 per cento della domanda di elettricita' mondiale entro il 2020.

 

Il nostro paese e' indietro rispetto all'Europa, eppure - sottolinea Repubblica - le nostre industrie esportano tecnologia. L'Italia appare in ritardo soprattutto nel campo dell'energia solare: appena 8 metri quadrati di pannelli solari ogni 1.000 abitanti, contro una media europea di 31 mq ogni 1.000. Nel settore dell'eolico, l'Italia ha raggiunto da poco quota 1.400 mw annui e l'incremento annuale e' minimo; la Germania produce meta' dell' energia eolica europea, circa 17.000 mw annui.

Quanto alla geotermia, siamo il paese "piu' geotermico" di tutta la Ue, con 879 mw prodotti in 30 centrali. Il record va alla Toscana, dove l'energia geotermica copre circa il 25% della domanda. L'idroelettrico rimane la principale fonte di energia rinnovabile in Italia, ma oggi copre solo il 15 per cento dei consumi elettrici nazionali.

Le biomasse, infine, coprono oggi il 3 per cento dei consumi; in paesi come Finlandia e Svezia arrivano a coprire sino al 18 per cento della domanda energetica.


se volete aggiungere commenti, articoli o quant'altro scrivete all'indirizzo info@informagiovani-italia.com

 

Ritorna alla pagina Energia Pulita

 

Google

Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal