Movimento Bauhaus

Ann.

Sei qui: Articoli informagiovani  >

Movimento Bauhaus

 

Bauhaus, la parola tedesca per "casa in costruzione", si riferisce alla Staatliches Bauhaus, una scuola tedesca di design fondata a Weimar da Walter Gropius (1883-1969) che ha funzionato dal 1919 al 1933 e che ha insegnato una fusione di arte e artigianato. Divenne famosa per il suo approccio modernista all'educazione artistica, che eliminava il tradizionale divario tra arti "belle" e "applicate" e ridefinì il rapporto tra arte, design e tecniche di produzione industriale.

Ann.

Walter GropiusIn particolare, secondo Gropius, la sua missione era quella di concepire e creare il nuovo edificio del futuro, combinando architettura, scultura e pittura in un'unica forma, che richiedeva l'insegnamento di una nuova corporazione di artigiani senza le distinzioni di classe che separano gli artigiani da gli artisti. In breve, il movimento Bauhaus formò gli studenti per essere ugualmente a proprio agio con il design, l'artigianato e i metodi di produzione di massa.

La scuola operò in tre sedi successive (1) Weimar 1919-1925; (2) Dessau 1925-1932; (3) Berlino 1932-1933), sotto tre diversi direttori (Walter Gropius 1919-1927; Hannes Meyer 1927-1930; Mies van der Rohe 1930-1933), fino alla chiusura definitiva da parte del governo nazista. Nonostante una serie di continui cambiamenti nella sede, nel corpo docente, nei programmi di studio e nell'estetica educativa, la scuola Bauhaus riuscì a sviluppare una reputazione internazionale per il lavoro innovativo nel campo dell'architettura, dell'interior design, del design industriale e dell'artigianato.

Origini del Movimento Bauhaus

Bauhaus - IttenIl Bauhaus nasce in un contesto di radicale sperimentazione in tutte le arti (si veda ad esempio il movimento dadaista), e di una nuova voglia di fare arte per soddisfare le esigenze della società (come proposto dal movimento inglese Arts and Crafts fondato dal designer medievalista William Morris) soprattutto nell'industrial e nell'interior design. Fortunatamente, dal 1907, la Deutscher Werkbund (l'autorevole associazione dei designer nazionali tedeschi) aveva promosso attivamente la riconciliazione tra artigianato e industria, per cui molte delle innovazioni progettuali tradizionalmente associate al movimento Bauhaus erano già in parte sviluppate in Germania prima della sua fondazione. Uno dei protagonisti del Werkbund (Federazione dei lavoratori tedeschi) era un giovane architetto di nome Walter Gropius. Fortemente influenzato dall'architetto, professore e pioniere dell'industria Peter Behrens (1868-1940), Gropius credeva con passione nell'unità di arti visive, artigianato e architettura e cercava ogni opportunità di includere elementi creativi specifici nei suoi progetti edilizi, come dimostra la sua collaborazione nella sala turbine AEG di Berlino e nella fabbrica Fagus. Gli istruttori del Bauhaus furono influenzati anche dai progetti modernisti provenienti dall'America, in particolare dall'architettura della "Prairie School" (letteralmente "Scuola della Prateria) di Frank Lloyd Wright (1867-1959), come esemplificato da Unity Temple (1908), Robie House (1910) e Fallingwater (1936-37).

Storia del Movimento Bauhaus

Weimar 1919-1925

Bauhaus -PitturaNel 1919 Walter Gropius fonde due precedenti istituti, l'Istituto di Belle Arti di Weimar (Hochschule fur Bildende Kunst) e la Scuola di Arti e Mestieri di Weimar (Kunstgewerbeschule) per fondare il movimento Bauhaus. Per cominciare, Gropius reclutò il pittore svizzero Johannes Itten, il pittore tedesco-americano Lyonel Feininger e lo scultore tedesco Gerhard Marcks, che insieme a se stesso diventa il corpo docente a tempo pieno della scuola. L'anno seguente aggiunge il pittore, scultore e designer tedesco Oskar Schlemmer e il pittore svizzero Paul Klee e, nel 1922, il pitture russa Wasily Kandinsky e (temporaneamente) l'artista e architetto costruttivista russo El Lissitzky. (Molti di questi insegnanti erano maestri dell'arte concreta - astrazione geometrica - tra cui la pittura, la stampa e il design.)

Nel suo prospetto, Gropius formula tre obiettivi principali:

(1) unire tutte le arti per consentire a pittori, scultori e artigiani di lavorare armoniosamente su progetti di cooperazione;

(2) elevare lo status degli artigiani che praticano l'arte applicata e l'arte decorativa allo stesso livello di quelli coinvolti nell'arte fine;

(3) mantenere uno stretto collegamento con i leader dei principali mestieri e industrie del paese, per garantire che la scuola abbia operato in linea con le loro esigenze di base.

Gropius credeva fortemente nella tradizione gotica e rinascimentale e che l'edilizia architettonica sia il quadro fondamentale per ogni attività creativa. Ad esempio, considera le cattedrali come esempi perfetti di collaborazione artistica tra architetti, designer, scultori, scultori, pittori e gli artigiani che si occupano di vetrate, intaglio del legno, arte del mosaico, lavorazione dei metalli, manoscritti miniati, stucchi decorativi e lavori in pietra. Secondo lui, architetti, pittori, scultori, scultori e altri artigiani devono ancora una volta comprendere la natura artistica composita di un edificio, piuttosto che continuare ad essere distratti dalla produzione di "saloni d'arte".

La missione del Bauhaus è quella di formare un "designer universale" in grado di lavorare con pari creatività nel campo dell'architettura, dell'artigianato o dell'industria. Gropius trasformò debitamente il Bauhaus in una scuola laboratorio, con classi dirette congiuntamente da artisti e maestri artigiani per eliminare la distinzione standard tra belle arti e arti applicate.

Un'altra influenza importante a Weimar è quella di Johannes Itten, che insegnava il "corso preliminare" (Vorkurs). Tutti gli studenti erano obbligati ad iniziare gli studi con un corso di 6 mesi che copriva i principi di forma, colore e gli attributi dei vari materiali e incoraggiava i partecipanti a sviluppare la loro creatività. Itten era essenzialmente un uomo di "belle arti", le cui idee pedagogiche erano fortemente influenzate dall'espressionismo tedesco, in particolare dal gruppo Der Blaue Reiter di Monaco e dall'espressionista austriaco Oskar Kokoschka (1886-1980). L'influenza di Itten portò all'assunzione di Wassily Kandinsky (fondatore di Der Blaue Reiter), dopo di che Itten abbastanza presto, fu costretto a dimettersi. A lui seguì il designer ungherese Laszlo Moholy-Nagy, che (con l'approvazione di Gropius) cambia il corso Vorkurs (corso preliminare) per riflettere un'estetica delle arti applicate più forte.

1919
In un primo momento, le lezioni d'arte iniziano nelle aule degli insegnanti, mentre i corsi di artigianato si svolgono nei laboratori: i corsi iniziali comprendono la lavorazione dei metalli, la rilegatura, la tessitura, la stampa e la pittura. Non viene offerto alcun corso di architettura, anche se sono disponibili lezioni individuali.

1920
Si aggiungono altri laboratori: scultura in legno e pietra, ceramica, ebanisteria, pittura su vetro e pittura murale. Ormai il curriculum corrisponde in linea di massima ad un apprendistato artigianale.

1921
Theo van Doesburg, leader del movimento di design olandese De Stijl, tiene conferenze al Bauhaus e mette in dubbio le tendenze espressioniste e l'orientamento artigianale della scuola. Egli sostiene un nuovo concetto di design costruttivista, capace di una produzione di massa efficiente.

1922
Gropius risponde ristrutturando il suo concetto originale del Bauhaus. D'ora in poi l'attenzione è rivolta alla creazione di progetti da integrare con la produzione industriale. La prima mostra Bauhaus di opere di studenti apre ad aprile. In questo periodo, i laboratori di tessitura e di ceramica della scuola giocano un ruolo di primo piano, poiché sono gli unici a dare un contributo significativo alla manutenzione della scuola attraverso la vendita delle loro opere.

1923
Il Museo dell'arte e dell'artigianato di Zurigo ospita una mostra con opere provenienti dai laboratori del Bauhaus. Inoltre, la scuola partecipa alla fiera di Lipsia con i suoi tessuti, la ceramica e la lavorazione dei metalli. In agosto, una settimana di mostre, conferenze e altri eventi si svolgono presso il Bauhaus. La scuola riceve un'ampia pubblicità per i suoi prodotti di laboratorio, e di architettura di Gropius - tra cui la casa sperimentale "Am Horn" di Weimar, che è attrezzata dai laboratori della scuola. Gropius inventa un nuovo slogan del Bauhaus "Arte e tecnologia - una nuova unità" che riflette il primato della produzione meccanizzata, che diventa la nuova parola d'ordine per tutte le attività del Bauhaus.

1924
Un anno incerto, dominato da dispute politiche sulle questioni di finanziamento. Il Bauhaus dipende ancora dai fondi pubblici dello stato della Turingia. Nel febbraio 1924, il neoeletto governo nazionalista dimezza il finanziamento della scuola, con la conseguente chiusura dell'istituto un anno dopo. Nel frattempo Gropius organizza l'istituzione del "Circolo degli amici del Bauhaus" per offrire sostegno alla scuola di design. Tra i suoi membri figurano personalità di spicco come Marc Chagall, Albert Einstein e Gerhart Hauptmann.

Bauhaus a Dessau 1925-1932

1925
Il Bauhaus riapre a Dessau, in un gruppo di edifici progettati da Gropius. Nel mese di marzo, il consiglio comunale di Dessau, adotta il Bauhaus come scuola comunale. Le lezioni iniziano all'inizio di aprile. A Dessau non vengono replicati né i laboratori di ceramica, né i laboratori di scultura in legno e pietra. Gropius annuncia un nuovo programma di progettazione scientifica per creare un moderno complesso residenziale che abbraccia tutto, dal più semplice oggetto domestico alla struttura completa. Nel mese di giugno, i primi "Bauhausbucher" (libri Bauhaus) vengono pubblicati da Gropius, Moholy-Nagy, Klee, Kandinsky e Piet Mondrian, di proprietà di una società di nuova costituzione, la Bauhaus Co. Ltd.

1926
Nel mese di ottobre, lo status della scuola viene ufficialmente aggiornato; i maestri d'arte vengono promossi a professori; d'ora in poi il Bauhaus porta il sottotitolo "Scuola di Design". Il corso di formazione Bauhaus equivale ora a uno studio universitario e porta al diploma Bauhaus. A dicembre viene inaugurato a Dessau lo spettacolare nuovo edificio scolastico Bauhaus, progettato da Gropius e attrezzato dai laboratori della scuola stessa. La scuola, costruita in uno stile molto simile a quello del contemporaneo Le Corbusier (1887-1965) di Gropius, attira rapidamente l'attenzione e la fama internazionale.

 

1927


In aprile viene istituito un dipartimento di architettura sotto la cattedra dell'architetto svizzero Hannes Meyer (1889-1954), partner dello studio di architettura di Gropius.

1928


Gropius si dimette da direttore del Bauhaus per concentrarsi sul proprio studio di architettura, nomina Meyer come suo successore. Questo porta a risultati contrastanti. Da un lato, Meyer supervisiona l'acquisizione da parte del Bauhaus delle sue due commissioni edilizie più importanti: cinque blocchi di appartamenti nella città di Dessau e la sede della Scuola Federale dei Sindacati tedeschi (ADGB) a Bernau. La metodologia altamente razionale di Meyer, insieme all'uso di componenti architettonici standardizzati per ridurre i costi, si dimostra una combinazione interessante, e il Bauhaus realizza il suo primo profitto l'anno successivo.

Purtroppo Meyer è una figura altamente politica. Comunista impegnato, introduce un forte tono politico nel programma di insegnamento. Gli studenti diventano attivi nella politica di sinistra. Inoltre Meyer cerca di istituire un programma di scambio con la Vkhutemas, la scuola statale russa di arte e l'equivalente del Bauhaus. Questo provoca ulteriore indignazione da parte dei politici nazisti (NSDAP) e conservatori.

I modelli di apparecchi Bauhaus sono utilizzati per la produzione di massa da due produttori di apparecchi di illuminazione. Altri produttori tessili fanno lo stesso con diversi modelli di tessitura Bauhaus. Il numero di studenti del Bauhaus sale a 166; il circolo degli amici del Bauhaus conta ora 460 membri.

1929

In primavera, il Museo dell'Arte e dell'Artigianato di Basilea presenta un campione rappresentativo dei lavori degli studenti del Bauhaus. A luglio, i laboratori per la lavorazione del metallo, l'ebanisteria e la pittura murale sono riuniti in un unico reparto di finitura sotto la direzione del professor Alfred Arndt. Questo rafforza il primato dell'architettura: Il Bauhaus progetta edifici che vengono poi attrezzati dai suoi laboratori. Verso la fine dell'anno il Bauhaus apre un reparto di fotografia.

1930

Le attività politiche di Meyer alla fine si rivelano troppo ardite. Viene licenziato da Gropius ed è sostituito dal famoso esponente ("less is more") del minimalismo - l'architetto Ludwig Mies van der Rohe (1886-1969).

Van der Rohe ristruttura il programma di studi in cinque sezioni: edilizia, interior design, tessitura, fotografia e belle arti. Il programma ha un orario più integrato e si riduce a cinque semestri. I corsi di architettura diventano più importanti e sono fortemente orientati verso le questioni estetiche. L'importanza del design industriale viene declassata.

1931-2
Nonostante i migliori sforzi di Mies van der Rohe per liberare la scuola dalla sua immagine politica di sinistra, il partito nazista locale vince le elezioni nel novembre 1931 sulla promessa di chiudere il Bauhaus.

1932
In ottobre, il consiglio comunale di Dessau ordina la chiusura del Bauhaus.

Bauhaus a Berlino 1932-1933

Utilizzando i fondi della vendita dei diritti d'autore del Bauhaus, Mies van der Rohe affitta una fabbrica telefonica dismessa a Steglitz, un quartiere di Berlino, dove riapre la scuola come istituto privato. Con 14 studenti, insieme ai membri dello staff Kandinsky, Josef Albers, Hilberseimer, Reich e Peterhans, la scuola sopravvive per circa 6 mesi fino a quando i nazisti la chiudono definitivamente nell'aprile 1933. Mies van der Rohe viene espulso dalla Germania.

 

Produzione creativa Bauhaus
 

Architettura

Solo nel 1927 il movimento Bauhaus iniziò ad offrire corsi di architettura e i progetti in stile "Bauhaus" prodotti dal 1919 al 1927 - come il progetto del concorso per la Chicago Tribune Tower, la Casa Sommerfeld (Berlino), la Casa Otte (Berlino), la Casa Auerbach (Jena) e gli Edifici scolastici Bauhaus del 1926 a Dessau - furono opera esclusiva di Gropius. La produzione studentesca del Bauhaus in questo periodo era orientata alla rifinitura e all'allestimento dei progetti architettonici di questi edifici, e comprendeva finiture interne e lavori artigianali come armadi, sedie e ceramiche. Sotto la guida di Meyer, il Bauhaus ottenne due importanti incarichi architettonici, anch'essi completamente attrezzati con prodotti di laboratorio. Sotto Mies van der Rohe la scuola non vinse altre commissioni di progettazione.

Anche se il Bauhaus ha promosso un certo stile di design architettonico standardizzato - idee condivise da molti altri architetti professionisti in tutta la Germania - non si è impegnato in complessi residenziali per lavoratori. Lo sviluppo di grandi progetti abitativi per i lavoratori non era la priorità principale di Gropius, Meyer o Mies. Questo tipo di lavoro architettonico è stato realizzato da architetti urbani non Bauhaus come Hans Poelzig, Bruno Taut e soprattutto Ernst May, che hanno risposto energicamente alla promessa di una "abitazione minima" scritta nella nuova Costituzione di Weimar e hanno costruito migliaia di unità abitative socialmente avanzate rispettivamente a Dresda, Berlino e Francoforte.

Lo stile di design incarnato da Walter Gropius divenne noto come lo stile internazionale dell'architettura moderna, per poi diffondersi negli Stati Uniti, dove fu sviluppato da Mies van der Rohe (1886-1969) e da altri emigranti europei come Richard Neutra (1892-1970).

Pittura Bauhaus

Mentre l'architettura era sempre stato l'obiettivo più alto della formazione Bauhaus, lo staff composto quasi interamente da pittori: prima Feininger e Itten; poi Muche, Schlemmer, Klee, Kandinsky e Moholy-Nagy. Questi insegnanti eccellenti hanno fornito un livello di insegnamento tecnico e stilistico che raramente è stato eguagliato. Fin dall'inizio, la maggior parte degli studenti si sono cimentati nella pittura e nel disegno - in modo non accademico. L'obiettivo principale era quello di stimolare e affinare la creatività degli studenti, piuttosto che imparare a dipingere con i vecchi maestri.

Stampa Bauhaus/Arte Grafica

Il laboratorio di stampa funzionava solo quando la scuola si trovava a Weimar. Il suo direttore artistico era Lyonel Feininger, mentre l'artigiano supervisore era il litografo Carl Zaubitzer. Aperto sia al personale che agli studenti, ha prodotto le "Dodici xilografie" di Feininger e un Portfolio della Scuola Bauhaus, e ha avviato un progetto di Nuova Grafica Europea che ha messo in evidenza tutte le principali tendenze dell'avanguardia internazionale - dal Futurismo al Dadaismo, al Costruttivismo e al Surrealismo. Inoltre, il laboratorio di stampa ha assunto incarichi esterni come la produzione litografica per Piet Mondrian e Alexander Rodchenko.

Il laboratorio è stato anche un pioniere della tipografia e della grafica, attraverso i suoi progetti di poster art e tipografia per vari progetti interni. Tra questi, la produzione di cartoline del Bauhaus - ampiamente diffuse come miniature grafiche originali - il cui carattere e immagine divennero un importante mezzo pubblicitario per la scuola.

Scultura Bauhaus

Durante il periodo di Weimar, al Bauhaus operavano due distinti laboratori di scultura: uno per la lavorazione della pietra e uno per l'intaglio del legno. All'inizio Johannes Itten li dirige entrambi e nel 1922 succede a Oskar Schlemmer. Il maestro artigiano supervisore (poi famoso per il suo set di scacchi in stile Bauhaus) era lo scultore Josef Hartwig. A Dessau, nel 1925, Joost Schmidt fondò un'unica bottega.

A Weimar, in linea con l'attenzione all'architettura, gli studenti si dedicano principalmente alla scultura architettonica. Così, ad esempio, nel 1921-22, l'officina del legno creò rilievi e voglie di legno per la Casa di Adolf Sommerfeld progettata da Gropius e Meyer, mentre nel 1922-23 l'officina di pietra produsse decorazioni murali per gli edifici scolastici del Bauhaus.

Se all'inizio a Weimar l'accento era sul lavoro artistico libero, le classi di scultura a Dessau si concentrarono maggiormente sugli aspetti educativi. Il laboratorio di Joost Schmidt fornì un corso introduttivo di scultura, mentre gli studenti esplorarono anche la scenografia, la creazione di bozzetti e modelli e la scultura architettonica.

 

Arti Applicate Bauhaus

I disegni grafici per una vasta gamma di arti decorative sono stati ampiamente esplorati dagli studenti, dopo il precedente esempio di William Morris in Inghilterra. È interessante notare che il prodotto tangibile più redditizio del Bauhaus era la carta da parati. Inoltre, come abbiamo visto, i modelli di tessitura del Bauhaus sono stati adottati dai principali produttori per la produzione di massa, così come molti dei suoi apparecchi elettrici. Il Bauhaus si è distinto anche nel design dei mobili moderni. La sedia a sbalzo del designer olandese Mart Stam e la sedia Wassily, disegnata da Marcel Breuer, sono due esempi degni di nota.

Eredità Bauhaus

La maggior parte degli storici dell'arte riconosce che l'approccio del Bauhaus al design ha avuto un grande impatto sull'arte e l'architettura in tutta l'Europa occidentale, Nord America e Israele, anche perché molti dei suoi insegnanti influenti sono fuggiti dalla Germania e hanno assunto incarichi di insegnamento all'estero. Walter Gropius e Marcel Breuer hanno insegnato alla Harvard Graduate School of Design, influenzando artisti del calibro di I.M. Pei, Lawrence Halprin e Paul Rudolph, tra gli altri; Herbert Bayer ha organizzato e progettato una grande mostra di opere del Bauhaus presso il Museum of Modern Art di New York nel 1938-2009; Mies van der Rohe si trasferì a Chicago, dove godette del patrocinio di Philip Johnson (1906-2005) - uno dei più influenti architetti americani dell'epoca, con il quale progettò successivamente il Seagram Building - e divenne una delle figure di spicco dell'architettura americana; Moholy-Nagy si stabilì sewmpre Chicago e fondò la New Bauhaus school con il filantropo Walter Paepcke. Il tipografo e pittore del Bauhaus Werner Drewes ha insegnato alla Columbia University e alla Washington University St. Louis, mentre Josef Albers ha insegnato al sperimentale e influente Black Mountain College, prima di dirigere il dipartimento di architettura e design della Yale University. Divenne debitamente famoso in tutto il mondo per la sua arte non oggettiva, vale a dire la serie di dipinti Omaggio alla Piazza.

Importanti collezioni di Bauhaus Art & Design

- Archivio Bauhaus, Museo del Design Gesaltung, Berlino
- Museo Busch-Reisinger, Università di Harvard
- Museo di Belle Arti di San Francisco
- Istituto d'Arte di Minneapolis
- Centro Paul Klee, Berna, Svizzera

 

Vedere anche, Art Nouveau

 

Torna su

 

Ostelli Weimar   Ostelli Germania  Hotel Weimar

Carte d'Allemagne      Karte von Deutschland     Mapa  Alemania   Map of Germany

Carte Weimar    Karte von Weimar    Mapa Weimar    Map of Weimar

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal