SISTEMA DI GESTIONE CONTENUTI DI UN GIORNALE  

Adv.

Informagiovani Italia

  L'educazione in Italia

L'educazione in Europa

Lavorare in Italia

  Lavorare in Europa

Comuni Italiani

Buona amministrazione comuni

Articoli  Informagiovani

Mestieri e Professioni

Mettersi in Proprio

Idee imprenditoriali

Mettere su casa

Energia pulita Energia Pulita

Giovani arte e cultura

Stili di vita

Informa Bambini

Pronto soccorso bambini

Giovani e Salute

Viaggiare in Europa

Viaggi Italia   Viaggiare in Italia

Hotel in Italia  

Ostelli in Italia

Ostelli in Europa

No al bullismo

 

 

 

CMS Fare un giornale online

Un giornale online di successo

Periodicità del giornale online

Cosa si può fare con un CMS

Fonti dell'informazione

Bisogni d'informazione

Il lettore tipo

Come si scrive una notizia

Impaginazione della notizia

La pubblicità su un giornale online

Redazione di un giornale online

Accreditamento di un giornale online 

Uffici Stampa Come diventare giornalista

Adempimenti burocratici per fare un giornale online

 

Sistema di gestione dei contenuti di un giornale - CMS

Per organizzare i contenuti editoriali è necessario avere un software, un sistema di gestione dei contenuti (CMS ovvero content management system).

L'uso di un CMS permette di gestire in modo automatico i contenuti, renderli uniformi, modificabili e aggiornabili. Immaginate un compositore automatico di pagine, un impaginatore che fornisce cornici pronte all'uso, pagine modello dove gli spazi sono predeterminati e organizzati e al giornalista non resta che inserire la notizia, scegliendo solo alcune caratteristiche grafiche da darle, inserendo il titolo, il sommario, la firma, le foto, eventualmente il video.

Grazie all'uso di un CMS  i giornalisti inseriscono i contenuti all'interno di pagine pre-modellate. Ci saranno pagine modello (templates) differenti a seconda che si tratti della prima pagina, delle pagine interne, dei singoli articoli. Come dicevamo, queste pagine modello hanno la loro impostazione grafica in termini di stili, spazi, colori ma non hanno contenuto, sono pagine vuote. Inserendo il pezzo il giornalista lo immette in realtà all'interno di un database, una sorta di tabella ideale in cui vengono archiviati i dati.

Solo nel momento in cui l'utente apre la pagina il contenuto del database appare inserito all'interno di essa, venendo in pratica richiamato dal database. Non sarà pertanto necessario conoscere il linguaggio HTML.

Ogni giornalista avrà una propria user id e una propria password e potrà con queste accedere al sistema e immettere dati o modificare dati sulla base di quelli che saranno i permessi attribuiti. Spetterà al gestore del sistema stabilire chi e come potrà intervenire sullo stesso. Basterà quindi accedere alla pagina Web del giornale on-line, inserire le proprie credenziali (user id e password) entrare nel sistema e provvedere ad immettere il proprio lavoro. Prima di pubblicare l'articolo si può prevedere anche un sistema per cui è necessario ricevere l'approvazione da parte del capo redazione.

I CMS hanno moltissime funzionalità che possono essere di volta in volta giunte. Un altro grandissimo vantaggio che hanno risiede nel fatto che si vuole cambiare la veste grafica del sito, o se ne vogliono modificare alcune parti, è sufficiente modificare il modello di pagina, ogni volta che le pagine saranno richiamate presenteranno il nuovo modello.

I CMS disponibili sono molti, quelli a pagamento possono essere anche piuttosto cari ma ne esistono anche di open source, ovvero gratuiti. Il sistema prevede l'uso del linguaggio di Php e l'immagazzinamento dei dati in un database open source mySQL.


Eccone alcuni:
www.wordpress.com
www.joomla.com
www.mambo.com
www.drupal.com

>> Cosa si può fare con un CMS

Torna su

Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal