Cosa vedere ad Oxford

Informagiovani Italia

🌎  Viaggiare in Europa

🛵 Viaggiare in Italia

Articoli  Informagiovani

🏠  Ostelli a Oxford 

🏠 Ostelli in Inghilterra

🏠 Hotel ad Oxford  

🏠 Hotel in Gran Bretagna  

  Forum Informagiovani

  Informazioni sulla Gran Bretagna

Mappa di Oxford

Mappa di Oxford PDF

Mappa della Gran Bretagna

 Hostales Oxford

 Auberges de Jeunesse Oxford

 Jugendherberge Oxford

 Hostales en Inglaterra

 Jugendherberge England

 Auberges de Jeunesse Angleterre

Hostels England

 Hostels Oxford

 

Cosa vedere e fare ad Oxford

 

Luogo di conoscenza da più di ottocento anni e sinonimo di prestigio in tutto il mondo, Oxford è una di quelle mitiche città britanniche il cui solo nome fa viaggiare con la fantasia e fa venire in mente biblioteche infinite dove trovare lo scibile umano. Offre un grande patrimonio architettonico, che è stato costruito nel corso di diversi secoli.

Nel cuore dell'Inghilterra, a soli 92 km da Londra,  Oxford quindi è famosa soprattutto per ospitare uno dei poli universitari più antichi al mondo, è senza dubbio il principale centro culturale del Regno Unito. Camminare per le sue vie, tanto antiche quanto eleganti, è la garanzia di un viaggio a ritroso nel tempo e di una vera e propria immersione nelle caratteristiche più uniche del paese. Già nel X secolo, Salerno, Pavia, Bologna e Parigi avevano scuole superiori che accoglievano studenti provenienti da tutta Europa. In Inghilterra, tuttavia, c'era un vero e proprio ritardo, anche tra il clero. Da qui la creazione, nel 1133, di una facoltà con l'obiettivo primario di formare chierici più istruiti. Oxford era la scelta naturale: la città era una delle più importanti del regno, e grandi maestri insegnavano nelle chiese o organizzavano letture pubbliche. La consacrazione come importante piazza universitaria avvenne quando Enrico II ordinò ai religiosi inglesi di tornare da Parigi.

 

Oggi, la città è soprannominata dai suoi abitanti "La bolla" perché la gente vive lì come in autarchia, in un mondo piuttosto privilegiato, governato da tradizioni di lunga data. Gli studenti, per esempio, devono indossare i loro abiti neri e il famoso cappello quadrato quando superano gli esami, un obbligo chiamato sub-fusc. Non è quindi raro, durante l'estate o a Natale, vedere i giovani camminare per le strade in questo modo, rafforzando il mito locale. Anche la scena musicale non è da meno ed è in continua evoluzione: i Supergrass vi hanno mosso i primi passi, così come i Radiohead e Unbelievable Truth.

 

Forse non tutti sanno che la città, bagnata dal Tamigi (che gli Oxfordiani chiamano Cherwell o Isis), è stata fondata dai sassoni che già intorno all'anno 1000 si guadagnava il suo posto nel mondo dell'erudizione: proprio in questa città infatti Goffredo di Monmouth scrisse la sua History of the Kings of Britain contribuendo a diffondere nel mondo anglosassone prima, e in tutto quello occidentale poi, la leggenda di Re Artù.

Il poeta Matthew Arnold la definì "The city of the dreaming spires" (La città delle guglie sognanti ) facendo riferimento all'armoniosa architettura dei suoi molteplici edifici accademici. L'importanza di questa città a livello universitario ha fatto si che nel corso dei secoli abbia visto avvicendarsi al suo interno molte personalità che poi, per un motivo o per un altro sarebbero divenute celebri nella storia dell'umanità: dal primo ministro inglese Margaret Thatcher, ad Oscar Wilde, al celebre scrittore di fiabe Lewis Carrol, senza contare i numerosi vincitori di premi Nobel che hanno studiato in questa città.

Ad Oxford però non si respira soltanto aria di cultura, o meglio si potrebbe dire che questi collegi non portino soltanto montagne di libri da studiare e migliaia di esami da sostenere: per le strade di Oxford proprio grazie a questa massiccia presenza di giovani studiosi e non, è possibile respirare un'aria vivace, pulita e coinvolgente. La grande affluenza di studenti infatti, provenienti non solo dal Regno Unito ma anche dall'estero, fa sì che Oxford, nonostante l'impronta culturale ben marcata, sia una città in continuo movimento, animata da mostre, spettacoli, concerti, locali e vita notturna.

La cittadina che ha circa 150 mila abitanti, vive straordinariamente di cultura non solo grazie alla fama dei numerosi centri universitari che ospita, ma anche grazie agli splendidi musei che la arricchiscono ancor di più e a tutte le incredibili personalità che si sono avvicendate in essa. Altro vanto di questa cittadina gioiello è senz'altro quello di ospitare, nel quartiere di Cowley, la famosa e storica azienda automobilistica, quale la Morris Motor, un tempo il principale centro di produzione della MINI.

 

Di seguito i luoghi e le cose da fare ad Oxford da non perdere.

 

 

 

Christ Church College e la Cattedrale

La città universitaria di OxfordIl Christ Church è sicuramente il più famoso di tutti i college di Oxford. La sua costruzione risale al 1546 e fu voluta dal re Enrico VIII. È il più grande e probabilmente il più bel college della città. La sua cupola del XVII secolo contiene gelosamente una campana chiamata Great Tom che suona 101 volte a notte e che una volta annunciava la chiusura delle porte del college. Nel cortile principale, soprannominato Tom Quad, noterete il grande salone e la sua famosa scalinata. Fondata nel 1525, la Cappella del Christ Church è anche la Cattedrale di Oxford, (Cathedral Church of Christ) la più piccola cattedrale dell'Inghilterra. Il Christ Church College, ispirò molto Lewis Caroll, che era un insegnante lì, a scrivere Alice nel paese delle meraviglie. Qui sono state girate anche diverse scene dei film di Harry Potter.

 

La cattedrale era originariamente la chiesa del Priorato di Santa Fridesvida (St Frideswide's Priory). Si presumeva storicamente che il sito fosse la sede del convento fondato da Santa Fridesvida, la santo patrona di Oxford, e il santuario ora nella cappella latina, contenente originariamente reliquie tradotte durante la ricostruzione nel 1180, era il centro del pellegrinaggio almeno dal XII secolo fino all'inizio del XVI secolo.

Nel 1522, il priorato fu ceduto al cardinale Thomas Wolsey, (che fu Lord Cancelliere per Enrico VIII) che lo aveva scelto come sede del collegio proposto. Tuttavia, nel 1529 la fondazione fu rilevata dallo stesso Enrico VIII. I lavori si fermarono, ma nel giugno 1532 il collegio fu rifondato dal re. Nel 1546 il re vi trasferì la sede di Oxford da Osney, creata di recente. La cattedrale ha il nome ufficiale di Ecclesia Christi Cathedralis Oxoniensis, che gli è stato dato dallo statuto della fondazione di Enrico VIII.

La navata, il coro, il campanile principale e i transetti sono tardo normanni. Vi sono elementi architettonici che vanno dallo stile normanno a quello perpendicolare e un grande rosone di tipo a dieci parti (cioè botanico).

Orari e informazioni sul Christ Church College e sulla Cappella
Aperto dal lunedì al sabato dalle 10.00 alle 17.00 e la domenica dalle 14.00 alle 17.00. A volte chiuso tra le 11:40 e le 14:30. Chiuso durante il periodo d'esame. Adulto: £7, studente o bambino: £6.

 

 

 

Magdalen College

Magdalen CollegeIl Magdalen College, sulla riva del fiume, è riconoscibile per la sua torre del XV secolo dalla quale, ogni 1° maggio alle 6 del mattino, un coro esegue un inno eucaristico del XVII secolo, mentre gli studenti si ritrovano sul ponte dopo una notte di festa. Fu fondata nel 1448. È anche l'unico college ad avere un parco di cervi tra le sue mura. Una crudele leggenda vuole che nel parco ci siano tanti cervi quanti sono gli insegnanti del collegio. Ogni volta che un professore lascia il suo posto, un cervo viene ucciso. Comunque, guarda un po'...

 

Informazioni e orari
7 giorni alla settimana da ottobre a giugno dalle 13.00 alle 18.00, da giugno a ottobre dalle 10.00 alle 19.00. Adulto: 7 sterline, ridotto/bambino a partire da 7 anni: 6 sterline.

 

Indirizzo
High Street
Oxford

 

Castello di Oxford

Castello di OxfordQuesta grande fortezza normanna, in parte in rovina, si trova a ovest del centro di Oxford. Le fortificazioni di legno sul tumulo del castello furono sostituite dalla pietra nell'XI secolo e, come molti altri siti simili in Inghilterra, il castello fu in gran parte distrutto durante la guerra civile inglese. Nel XVIII secolo, ciò che ne rimase fu trasformato in una prigione. Oggi, le visite guidate permettono ai visitatori di entrare nelle viscere dell'edificio e di scoprirne la variegata e tormentata storia.

Informazioni e orari

Aperto tutti i giorni dalle 10.00, ultima visita alle 16.20. Adulti: £12,50, bambini: £8,50.

Indirizzo

44-46, Oxford Castle
Oxford

Museo Ashmoleano (Ashmolean Museum)
 

Museo Ashmoleano (Ashmolean Museum)L'Ashmolean Museum of Art and Archaeology di Oxford è stato fondato nel 1683 ed è il più antico museo del Regno Unito. Ospita le collezioni d'arte e di antichità dell'Università di Oxford. Deve il suo nome al collezionista e storico Elias Ashmole, che raccolse le opere che andarono a costituire il primo nucleo del museo. Il museo è stato arricchito da un progetto di riqualificazione del 2009, che ha visto le collezioni espandersi in 39 nuove gallerie. Il patrimonio ha il carattere di una "collezione di collezioni", un insieme di collezioni private a volte altamente specializzate.

Le opere sono esposte in un edificio luminoso e arioso, le cui scale in vetro permettono di ammirare le diverse collezioni su più piani. Il museo presenta un interessante panorama di culture, che affascinerà i visitatori con l'amore per la storia. Al terzo piano ci sono diversi dipinti dei maestri dell'impressionismo e dei loro seguaci. Una collezione di dipinti di Walter Sickert e del Camden Town Group offre una visione contemporanea della pittura inglese.

Le collezioni dell'Ashmolean, che continuano a crescere per donazioni, lasciti e acquisti, sono composte da oltre 1.500 dipinti ad olio. Tra i tesori pittorici più celebrati ci sono quelli del Rinascimento italiano, opere dei membri della Confraternita dei Preraffaelliti e dell'impressionista Camille Pissarro. Tra le opere più importanti, che coprono 600 anni di belle arti, ricordiamo "La caccia nella foresta" di Paolo Uccello, "Paesaggio con Ascanio che spara al cervo di Sylvia" di Claude Lorrain, "Una giovane donna con l'ara" di Giovanni Battista Tiepolo e "Mucche a Cookham" di Stanley Spencer, disegni di Michelangelo, Raffaello e Leonardo da Vinci; opere di Pablo Picasso, Giambattista Pittoni, Anthony van Dyck, Pieter Paul Rubens, Paul Cézanne, John Constable, Tiziano, Claude Lorrain, Samuel Palmer, John Singer Sargent, Gustave Courbet, Piero di Cosimo, William Holman Hunt e Edward Burne-Jones.

 

Indirizzo

Beaumont Street
Oxford

Informazioni e orari
Aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 17.00, fino alle 20.00 dell'ultimo venerdì del mese. Ingresso libero.

 

Bilioteca Bodleiana

Bilioteca BodleianaLa Bodleian Library è più grande biblioteca universitaria del Regno Unito contiene oltre 9 milioni di libri. Molte personalità hanno studiato tra le sue mura: 5 re, 40 premi Nobel e 25 primi ministri inglesi, e gli scrittori Oscar Wilde, C.S. Lewis e J.R.R. Tolkien. Sir Thomas Bodley costruì la prima ala nel 1602. Da vedere, The Old Schools Quadrangle, un posto quadrato all'ingresso, The Divinity School, The Medieval Duke's Humfrey's Library, utilizzata per i film di Harry Potter, The Radcliffe Camera, la prima biblioteca rotonda costruita in Gran Bretagna.

 

Informazioni e orari
Dal lunedì al sabato dalle 9 alle 17, la domenica dalle 11. Visite guidate: da £9 a £15 a persona (a seconda del tour).

Indirizzo

Broad Street
Oxford

Sheldonian Theatre

Merton CollegeLo Sheldonian Theatre è un edificio di grande rilevanza storica ed architettonica per la città di Oxford. Fu il primo incarico importante (il secondo totale) di un allora giovane architetto, Christopher Wren. Il futuro architetto della Cattedrale di Saint Paul a Londra, che era allora professore di astronomia a Oxford, progettò lo Sheldonian ad imitazione di un teatro classico romano.Verso la fine del XVII secolo lo Sheldonian veniva usato come il centro stampa dell'Università, ma il suo uso principale di oggi come di allora era ed è quello riservato alla cerimonia annuale della Encaenia, il conferimento delle lauree, cerimonia antichissima che si svolge ancora oggi in latino...Continua a leggere sullo Sheldonian Theatre.

 

Merton College

Merton CollegeSituato in un'affascinante e tranquilla strada acciottolata, il Merton College fu fondato nel 1264 da Walter de Merton, ex Cancelliere d'Inghilterra e poi Vescovo di Rochester. È uno dei più antichi e prestigiosi college di Oxford, con i suoi edifici medievali e la cappella del XIII secolo che si affaccia sulla natura e sul Tamigi. J.R.R. Tolkien era professore qui. Anche il sociologo Theodor Adorno e il poeta T.S. Eliot sono passati dal Merton College. Da scoprire, una cappella, splendidi giardini e la biblioteca, una delle più antiche ancora in uso.

Informazioni e orari
Aperto dal lunedì al venerdì dalle 14.00 alle 17.00, nei fine settimana dalle 10.00. Ingresso: £3, gratuito per i bambini sotto i 5 anni.

Merton Street
Oxford

 

Carfax Tower


Merton CollegeUna volta superato l'aspetto molto turistico del luogo, la Torre Carfax, eretta nel XIV secolo, vale la pena di essere visitata per la vista che offre sulla città dai suoi 23 metri di altezza. Nessun edificio a Oxford è autorizzato a superarlo per dimensioni. Questa torre è considerata il centro esatto della città. Carfax significa incrocio. Questa torre è tutto ciò che resta della chiesa di San Martino del XII secolo. La torre di Santa Maria Vergine, situata sulla Radcliffe Camera, offre tuttavia una vista molto più impressionante.

 

 

 

Informazioni e orari
Aperto dalle 10 del mattino. Adulto: £3.

Indirizzo

Queen Street
Oxford

University College

Museo Universitario di Storia Naturale di OxfordL'University College deve le sue origini a William of Durham, morto nel 1249; tuttavia, negli anni '80 del XIII secolo, nacque la leggenda che fosse stato fondato ancora prima, dal re Alfredo il Grande nell'872 (Alfredo I d'Inghilerra), e, comprensibilmente, questo divenne ampiamente accettata verità. Oggi, però, William of Durham, è ampiamente accetto come il vero fondatore di questo collegio, ma questo comunque da ancora, a questa istituzione, la pretesa di essere il più antico college di Oxford o Cambridge. Il poeta Percy Bysshe Shelley nel 1810 fu cacciato da questo college per ateismo. Tuttavia, una statua è ora dedicata a lui, anche se un modesto velo viene gettato sul motivo della sua espulsione: un opuscolo intitolato La necessità dell'ateismo. Anche se il collegio risale al 1249, gli edifici attuali sono stati costruiti principalmente nel XVII secolo.

Informazioni e orari

Aperto 7 giorni alla settimana al di fuori del periodo scolastico dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 16.00. Adulto: £2, ridotto: £1, gratuito per i minori di 12 anni.

Indirizzo

High Street
Oxford

 

Museo Universitario di Storia Naturale di Oxford

Museo Universitario di Storia Naturale di OxfordFondato nel 1860, questo museo fu allora il centro di studi scientifici dell'Università di Oxford. L'edificio da solo merita una visita, con il suo stile gotico e il superbo ingresso. La Collezione della Terra contiene pezzi del Paleontologico, con le sue 30.000 rocce e minerali e gli scheletri dei dinosauri. Le collezioni Life sono di grande interesse zoologico, con non meno di 250.000 esemplari di tutti i tipi di animali impagliati.

Informazioni e orari
Aperto tutti i giorni dalle 10 alle 17. Ingresso gratuito.

Indirizzo

Parks Road
Oxford

Museo dei Fiumi Pitt

Museo dei Fiumi PittAffascinante museo di antropologia e archeologia, questo museo si trova proprio accanto al Museo di Storia Naturale di Oxford ed è accessibile attraverso l'ingresso di quest'ultimo. Aprì le porte nel 1884, quando il generale Pitt Rivers, figura influente nello sviluppo dell'archeologia e dell'antropologia evolutiva, decise di lasciare in eredità le sue collezioni all'Università di Oxford. Lì si possono ancora vedere oggetti provenienti da tutte le parti del mondo. È anche un istituto di insegnamento e di ricerca. Ci piace la sua atmosfera tipicamente vittoriana.

Informazioni e orari


Aperto lunedì da mezzogiorno alle 16.30, da martedì a domenica dalle 10.00. Ingresso gratuito.

Indirizzo

South Parks Road
Oxford

 

Giardino Botanico

Museo dei Fiumi PittQuesto giardino botanico, fondato nel 1621, è il più antico "giardino didattico" del Regno Unito, situato nella più antica università del Regno Unito. Qui sono state studiate piante di uso medico e scientifico. Il roseto è dedicato ai ricercatori e agli scopritori della penicillina. Oggi vi si scoprono più di 6.000 piante diverse. Una vera oasi nel cuore di Oxford. Ha anche sette serre in cui sono conservate piante provenienti da tutto il mondo. La prima è stata costruita più di 300 anni fa.

Informazioni e orari

Aperto 7 giorni su 7 a partire dalle 9 del mattino. Chiuso dalle 16.00 alle 18.00 a seconda della stagione. Adulto: £5,45, gratuito per i minori di 16 anni.

Indirizzo

Rose Lane
Oxford

 

Museo di Storia di Oxford

Museo Universitario di Storia Naturale di OxfordA differenza dei musei universitari pieni di antichi reperti internazionali, il Museo di Oxford ha una semplice missione: raccontare la storia della gente di Oxford. Il piccolo museo si trova nel municipio. Il museo copre la storia della città e dell'università di Oxford. Le esposizioni comprendono manufatti originali, tesori dei college di Oxford e ricostruzioni di stanze d'epoca, dalla preistoria in poi. Il museo si trova di fronte al Municipio di St Aldate, a sud di Carfax, il centro di Oxford. Il museo è stato aperto nel 1975 nei vecchi locali della Biblioteca Pubblica di Oxford. Dall'estate 2018-2020 è in fase di ristrutturazione, quindi assicuratevi di controllare gli orari di apertura prima di visitarlo. Ingresso libero.

Informazioni e orari
Aperto dal lunedì al sabato dalle 10.00 alle 17.00. Ingresso gratuito.

Indirizzo

Oxford Town Hall
St Aldate's

 

Wovercote Cemetery

Museo Universitario di Storia Naturale di OxfordIl piccolo Wovercote Cemetery (Letteralmente il cimitero dei Lupacchiottti) si trova all'incrocio tra il sobborgo di  5 miles e Banbury Road, alla periferia di Oxford, venne aperto nel 1894. Qui si trova la tomba del famoso autore de Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli. J.R.R. Tolkien (Beren) e sua moglie Edith (Luthian) riposano in una modesta tomba. L'autore era tornato a vivere a Oxford dopo la morte della moglie. Una deviazione da fare per i fan della Terra di Mezzo che vogliono rendergli omaggio. È anche l'unico cimitero di Oxford ad avere una sezione dedicata alle persone di fede cattolica.

Informazioni e orari

Aperto dalle 7 o 8 del mattino fino a sera.

Indirizzo

447, Banbury Road
Oxford

 

Il fiume Tamigi a Oxford

Quando attraversa Oxford, il Tamigi si chiama fiume Iside. In effetti, il Tamigi deriva dal latino setaccio. Gli abitanti di Oxford camminano lungo le sue rive, in bicicletta o a piedi. Ideale per un picnic o semplicemente per allontanarsi dal trambusto della città, osservando il passaggio dei remi. Accesso tramite Park End, Magdalen Bridge o Abingdon Road come estensione di St Aldate's Street.

 

Christ Church Picture Gallery

Nel 1765, il generale John Guise lasciò in eredità la sua collezione di primi artisti, oltre 200 dipinti e 2.000 disegni, alla Christ Church University, il suo ex collegio. Oxford è stata così in grado di introdurre l'arte nei suoi corsi, risparmiando agli studenti di dover viaggiare fino in Italia. La collezione è stata poi arricchita da ulteriori donazioni. Oggi comprende 300 dipinti e numerose tele d'arte italiana dal XIV al XVIII secolo di artisti come Tintoretto e Veronese.

 

 

 

 

 

Torna su

 

 

Ostelli Oxford   Ostelli Inghilterra   Hotel Oxford

Carte de Oxford Karte von Oxford    Mapa Oxford     Map of Oxford

Carte de la Grande Bretagne   Karte von Großbritannien   Mapa Gran Bretaña   Map of Britain

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal