Dintorni di Innsbruck

Advertisement

Dintorni di Innsbruck 

 

Seefeld
Wattenberg
Volders
Stams
Natters

Rum
Hall
Wattens
Thaur
Sankt Sigmund

La città di Innsbruck è circondata da numerose località che sono nevralgici punti strategici per iniziare qualsiasi escursione da poter effettuare nella meravigliosa regione del Tirolo. Ogni località merita di essere visitata e sono tutte facilmente raggiungibili. Il Tirolo è tra le zone più visitate dell'Austria anche in considerazione del fatto che qui sono presenti molte importanti stazioni sciistiche. La scelta del dell'alta società è di Kitzbühel, famosa anche per le sue gare di Coppa del Mondo di sci.

Advertisement

Nella zona di Arlberg si sono le stazioni sciistiche leggendarie come St. Anton  , St. Christoph o Pettneu. I tirolesi hanno un forte senso di identità regionale, che si esprime in molte caratteristiche distinte: il loro accento, la cucina e lo stile di vita . Molte antiche tradizioni sono state conservate nelle valli di montagna, che si sono trasformate in importanti rotte commerciali tra l'Italia e l'Europa centrale già nel periodo dell'Impero Romano .

Seefeld

SeefeldA venti chilometri da Innsbruck si trova Seefeld che è raggiungibile in automobile quindi in circa trenta minuti. La graziosa località austriaca ha ospitato due edizioni delle Olimpiadi Invernali. La prima manifestazione olimpionica risale al 1964, mentre seconda invece si svolse nel 1976. Oltre questo importante evento si sono anche disputati nel 1985 i Campionati Mondiali di Sci Nordico, mentre il festival Air & Style Snowboard ha avuto luogo nel 2000 e nel 2004. La Coppa Mondiale di Combinata Nordica si è svolta invece nel 2008. A Seefeld sono presenti, quindi, piste sciistiche che sono in grado di offrire emozioni e difficoltà che possono soddisfare ogni tipo di gusto. Una meta che sia nel periodo invernale sia in quello estivo dà sempre indimenticabili occasioni per visitare e ammirare lo sbalorditivo paesaggio alpino che circonda la città di Seefeld. Sentieri escursionistici che si irradiano per oltre quattrocento chilometri e che consentono di poter effettuare rilassanti escursioni tra la natura, come per esempio quello che conduce alla area protetta di Reither Moor, dove si avrà occasione anche di poter ammirare il lago Wildsee. Presso la Baita Oetzihütte, invece, si trova un piccolo zoo, che fornisce una occasione di divertimento per i più piccoli che potranno coccolare gli animali o correre felici nell’adiacente parco giochi. Seefeld offre, nel suo magnifico scenario montano, anche la possibilità di praticare varie attività sportive non legate alle impegnative scalate. Infatti la città è dotata di un campo da golf a 18 buche, una piscina olimpionica, oltre ad esserci trenta campi da tennis.

Torna su

Wattenberg

WattenbergA ventitré chilometri da Innsbruck si trova Wattenberg che è raggiungibile in automobile quindi in circa trenta minuti. Suggestivo paesino alpino conosciuto ed apprezzato per le sue piste da sci e i suoi itinerari escursionistici praticabili sia durante la stagione estiva sia durante quella invernale. Da questa ridente località montana si può accedere al rinomato rifugio Lizumer Hütte. Costruito per la prima volta nel 1912, il rifugio è stato premiato nel 2007 come uno dei più belli per la pratica dello sci alpinistico delle Alpi Orientali. Posto a 2019 metri consente di percorrere vari sentieri escursionistici tra i quali il sentiero Bergwegegütesiegel che nel 2008 ha ricevuto il sigillo di qualità. Tra i vari percorsi impegnativi che sono famosi si può ricordare la Via Alpina, il Sentiero Monaco-Venezia e il Sentiero dell’aquila Adlerweg, Wattental era un alpeggio già noto nell’epoca preistorica. I boschi di Pino Cembro, curati già all’epoca della imperatrice Maria Teresa, rappresentano una attrattiva unica e meravigliosa. Una altra bellezza offerta dalla zona è data dalla presenza della sua miniera di ferro risalente al 1315 e che si trova a 2500 metri di quota. Passeggiando lungo le vie dell’idilliaco paese di Wattenberg si potranno ammirare architetture tipiche della valle come case rurali e masi oltre alle caratteristiche cappelle e chiesette.

Torna su

Volders

VoldersA quindici chilometri da Innsbruck si trova Volders che è raggiungibile in automobile quindi in circa venti minuti. Circondata da un ameno paesaggio prettamente alpino, rappresenta una tappa ideale per effettuare rilassanti gite e interessanti escursioni. E’ una splendida località immersa nella natura e ricca di storia. Volders è una area che propone momenti da trascorrere in pieno relax, a stretto contatto con la sua impareggiabile natura. Per gli amanti delle passeggiate è possibile percorrere un sentiero attrezzato circolare che si estende per dieci chilometri. Vengono anche proposti vari percorsi escursionistici, come pure offre numerose occasioni per praticare il ciclo turismo. Vi sono anche numerose piste riservate agli amanti della mountain bike. La Inntalradweg è invece una pista ciclabile adatta a tutti quindi anche ai non professionisti. La collina Volderberg durante la stagione invernale è invece la meta preferita per i più piccoli che possono “lanciarsi�? con i loro slittini. Passeggiando per le sue vie si potrà ammirare la Chiesa S. Carlo, edificio che, oltre a rappresentare l’emblema del Comune, è la più interessante costruzione in stile rococò presente in tutto il Tirolo. Vicino alla chiesa si trova il lago Volders. Una locale leggenda racconta che una volta le sue dimensioni erano molto più ragguardevoli, ma un gigante bloccò l’immissario del lago. Oggi è un piacevole laghetto di montagna, circondato da boschi e da dove si possono percorrere vari sentieri. Un’altra meraviglia offerta da Volders è costituita dalla presenza dei castelli Friedberg e Aschach che meritano di essere visitati. Il Castello Volders venne eretto la prima volta nel 1334 e successivamente, dopo un incendio, venne riedificato nel XV secolo, mentre il Castello Friedberg fu eretto dai Conti di Andechs ed è quasi sicuramente risalente all’Anno Mille. Di particolare pregio il parco, adorno di numerosi monumenti naturali, che si trova nei pressi delle due suntuose residenze nobiliari.

Torna su

Stams

StamsA trentacinque chilometri da Innsbruck si trova Stams che è raggiungibile in automobile quindi in circa quaranta minuti. Le montagne che la circondano sono uno dei più bei panorami che si possano ammirare nella zona. Fra le sue numerose particolarità è da rammentare che Stams si trova lungo il mitico Cammino di Santiago di Compostela, il più famoso percorso di pellegrinaggio europeo. Oltre a rappresentare una meta prestigiosa per gli amanti delle attività sportive, l’amabile località montana offre anche numerosi spunti di interesse. Il suo noto Querceto, tutelato dalle leggi riguardanti le bellezze naturali, è una delle occasioni offerte per venire a contatto con la stupensa natura che la circonda. Nel parco si trova anche un percorso didattico naturale che fornisce preziose e interessanti notizie sulla flora e fauna presenti nella zona. Altra meta di rilievo è rappresentata dal Santuario di Maria Locherboden. Per raggiungere il santuario si deve superare un ponte che è sospeso a circa centodieci metri da dove si può ammirare il fiume Inn. Per gli amanti dell’alpinismo, fra le molteplici scelte che è possibile effettuare una escursione alla Malga di Stams, che è raggiungibile da un bellissimo sentiero. Per raggiungere la malga ci vogliono quasi quattro ore.

Torna su

Natters

NattersA sette chilometri da Innsbruck si trova Natters che è raggiungibile in automobile quindi in pochi minuti. Per la prima volta la località venne menzionata nel 1151. Massimiliano I la frequentava già nel XVI secolo, oggi è divenuta una ricercata meta turistica sia invernale sia estiva. Il suo lago dove si possono praticare vela, canoa e windsurf, i suoi venti chilometri di piste per il fondo, piste per le discese e per praticare lo snowboard, rendono particolarmente attraente Natters. Da visitare il Castel Waidbruck, che era di proprietà di Massimiliano I e il Monumento che si trova lungo la statale del Brennero. Il luogo ricorda lo storico incontro fra Maria Teresa d’Austria e Maria Ludovica, sua futura nuora in quanto promessa sposa di Leopoldo II. Di particolare interesse anche la visita alla Chiesa di San Michele. La struttura originale era in stile gotico successivamente trasformata in Barocco. Di pregio l’affresco sulla facciata e la meridiana di Peter Anich, ambedue realizzati in stile Barocco.

Torna su

Rum

Rum TiroloA cinque chilometri da Innsbruck si trova Rum che è raggiungibile in automobile quindi in pochi minuti. In questa amena località si trova Karwendel, che rappresenta la maggiore area naturale protetta in territorio austriaco. Quasi ottanta chilometri di sentieri per poter ammirare un paesaggio naturalistico unico. E’ anche possibile percorrere la pista ciclabile Inntalradweg, che scorre tranquillamente lungo il corso del fiume Inn. Il sentiero è anche perfetto per praticare jogging. Nella stagione invernale si ha l’imbarazzo di scegliere quale pista sciistica si vuole affrontare. Da visitare anche la Chiesa di S. Giorgio, risalente alla fine del XV secolo, la Croce dell’Imperatore, eretta in onore di Francesco Giuseppe I quando salì al trono.

Torna su

Hall

Hall in TiroloA dieci chilometri da Innsbruck si trova Hall che è raggiungibile in automobile quindi in una ventina di minuti. Hall è nota in quanto possiede il maggior centro risalente al medioevo di tutto il Tirolo del nord. L’ambiente medioevale trova la sua massima espressione nella piazza nella quale si affacciano sia il Municipio sia la Chiesa gotica di San Nicola. Nello stupendo borgo venne anche coniato il primo Tallero. Infatti l’arciduca Sigismondo trasferì qui nel 1477 la zecca da Merano. Sulla piazza del convento si potrà visitare la Basilica del Sacro Cuore con preziosi elementi rinascimentali, la Chiesa di Tutti i Santi e la prima chiesa in stile barocca eretta nel Tirolo del nord la Jesuitenkirche, la chiesa costruita dai gesuiti. Di particolare pregio la Chiesa del Salvatore al cui interno è conservato un Giudizio Universale che venne dipinto nel 1418. Da non mancare di visitare il Castello Hasegg, dove si trova l’Antica Zecca, e il Museo delle Miniere. Hall è anche sede della università privata UMIT, un ateneo con un focus sulla sanità e la tecnologia.

Torna su

Wattens

WattensA poco meno di quindici chilometri da Innsbruck si trova Wattens che è raggiungibile in automobile quindi in circa venti minuti. La città è famosa in tutto il mondo perché è qui che si realizzano i famosi cristalli di Swarovski (vedi la nostra pagina dedicata: Museo dei cristalli Swarovski). La ditta venne fondata nel 1895 è oggi è divenuta la più grande produttrice di opere d’arte realizzate in cristallo. Con i Mondi di Cristallo Swarovski, la famiglia ha creato uno speciale cosmo di meraviglie, in cui la magia del cristallo è di scena in una varietà di modi fantasiosi. Nato da una idea dell’artista multimediale André Heller, alla realizzazione dell’opera hanno collaborato artisti di fama internazionale come Brian Eno, Tord Boontje, Alexander McQueen. Di particolare curiosità c’è il Museo della macchina da scrivere dove sono esposti quasi cinquecento modelli, e un Mulino risalente al 1559. Da vedere il Museo di storia e cultura e anche l’insediamento preistorico di Himmelreich. Da Wattens passa anche il Cammino di Santiago di Compostela.

Torna su

Thaur

ThaurA poco meno di otto chilometri da Innsbruck si trova Thaur che è raggiungibile in automobile quindi in circa dieci minuti. È un tradizionale paesino tirolese, dove si possono ancora respirare profumi e odori della natura e che ha saputo mantenere la propria autenticità. Difatti i suoi caratteristici masi, i Mittertennhöfe offrono una visione della antica tradizione tirolese. La località è nota per le Thaurer Muller le caratteristiche maschere di carnevale. Di particolare pregio è il Santuario Romedi-Kirchl, realizzato in stile Barocco e che si trova nei pressi delle rovine del castello di Thaur, e la Chiesa di San Ulrico.

Torna su

Sankt Sigmund

Sankt SigmundA poco meno di venticinque chilometri da Innsbruck si trova Sankt Sigmund che è raggiungibile in automobile quindi in circa quaranta minuti. La località si trova a 1513 metri d’altezza, nei pressi del Lüsener Fernerkogel, una vetta di oltre tremila metri. Il borgo è circondato da fitti boschi e rappresenta il paradiso per gli amanti degli sport invernali e per chi pratica l’alpinismo. Piste per lo sci di fondo a 1.400 metri, piste per lo snowboard e la discesa, sono solo alcune delle scelte che si possono fare. Con la funivia Bergbahnen Kühtai si arriva a quota 2.520 metri e da qui partono quasi cinquanta chilometri di piste. Ma anche durante il periodo estivo Sankt Sigmund è una meta turistica apprezzata. I suoi numerosi sentieri potranno essere utilizzati per scoprire bellissimi scorci naturali e apprezzare una natura incontaminata. Di particolare interesse è il Natur- und Gletscherlehrpfad, un percorso che si snoda per tre chilometri dedicato ai ghiacciai e alla natura.

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

 

 

Torna su

Ostelli Innsbruck    Ostelli Austria    Hotel Innsbruck

Carte de la Autriche    Karte von Österreich   Mapa Austria    Map of Austria

Carte Innsbruck    Karte von Innsbruck    Mapa Innsbruck   Map of Innsbruck

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal