Castello di Ambras a Innsbruck

Advertisement
Sei qui: Cosa vedere a Innsbruck >

Castello di Ambras a Innsbruck

 

Il castello di Ambras è conosciuto come il castello dell'arciduca Ferdinando II e si trova poco fuori Innsbruck (a soli 4km dal centro storico), facilmente raggiungibile con i comodi mezzi pubblici, ma ci si può arrivare anche a piedi, armandosi di pazienza (noi abbiamo fatto così). Non molti sanno che il castello è parte distaccata del ed è un ramo del Museo d'Arte di Vienna.

Advertisement

Sorge nel cuore di un parco all'inglese  dove c'è un laghetto e dove gli scoiattoli rosicchiano semi noci.  Ferdinando II  vissuto tra il 1529 e il 1595 fu un principe tirolese ed un appassionato collezionista della dinastia degli Asburgo.


Castello di AmbrasQuella che vediamo oggi del Castello di Ambras, è la forma che risale agli anni 1570-1589. L'arciduca Ferdinando II, oltre ad essere il signore del maniero e il governatore del Tirolo per via della sua passione per l'arte e il collezionismo fondò proprio qui il primo museo in Germania e Austria, esponendo opere d'arte, armature e altre curiosità. Era per quei tempi una vera e propria rivoluzione. La collezione di Ferdinando II nel Castello di Ambras è stata minuziosamente ricostruita: il Salone del Miracolo, l'armeria e l'Antiquarium (Corridoio delle antichità). Inoltre vi è una galleria di ritratti dei membri della casa d'Asburgo, che è distribuita su tre piani. La mostra comprende circa 200 ritratti eseguiti artisti famosi come Lukas Cranach, van Dyck, Tiziano e Velásquez.

 

Castello di AmbrasMolto belle e suggestive sono anche le tre sale d'armi e la la sala delle meraviglie, nella struttura del museo dell'arciduca e la stupenda Sala Spagnola, all'interno del castello. Il museo era stato costruito dall'arciduca per accogliere una serie di armature nonché una collezione universale, costituita da pezzi che facevano parte della sua collezione di storia naturale, opere grezze ed opere d'arte di gran valore, in più una sorta di teatro delle meraviglie dell'universo, secondo la  concezione di Ferdinando.

 

Castello di AmbrasLa raccolta di armature e di armi comprende armature esposte sia a piedi che a cavallo che venivano usate per i duelli, per sfilate nei giorni di festa, per tornei. Le armature raccolte appartengono ad oltre 120 condottieri e sono corredate da ritratti che testimoniano le imprese d'armi compiute da questi condottieri.

 

Appena entrati rimarrete colpiti dalle piccole armature sullo sfondo della sala, in netto contrasto con un'enorme armatura esposta al centro su un manichino alto più di due metri e mezzo, raffigurante una guardia del corpo chiamata Bon. Le armature piccole sono dei figli di Ferdinando II, l'armatura enorme era di Bartlmä Bon, Bartolomeo Bon un contadino di Riva del Garda. Il "gorilla" Bartlmä accompagnò a Vienna nel 1560 un nipotino dell'arciduca al suo primo torneo imperiale, di quelli combattuti a piedi e non a cavallo. E' probabile che il gigante fosse stato chiamato da Riva alla corte del Tirolo come pezzo vivente delle collezioni dell'arciduca.

 

Orari di apertura: tutti i giorni dalle 10:00-17:00, la galleria di ritratti è aperta solo in estate (Apr-Ott ) biglietti (adulti): da 7,00 euro (inverno) / 10,00 Euro (estate)

 

Dove si trova?

 

 

 

Torna su

Ostelli Innsbruck    Ostelli Austria    Hotel Innsbruck

Carte de la Autriche    Karte von Österreich   Mapa Austria    Map of Austria

Carte Innsbruck    Karte von Innsbruck    Mapa Innsbruck   Map of Innsbruck

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal