Personaggi famosi di Madrid

Advertisement

Personaggi famosi di Madrid

 

Cervantes studioò presso la scuola di " Estudio de la Villa" e già da giovane ebbe modo di manifestare la sua passione per la scrittura, tanto che il suo maestro, Juan López de Hoyos, si riferiva a lui come " nostro caro e amato discepolo". Nel 1569, all'età di 22 anni, lasciò Madrid per trasferirsi in Italia, a Roma, per ragioni che ancora oggi non sono molto chiare. Secondo alcune fonti lo fece a seguito di un mandato di arresto per aver duellato e ferito il capomastro Antonio de Sigura.

Advertisement

A Roma, Cervantes divenne assistente del Cardinale Julio Acquaviva pubblicando anche alcune elegie. Durante la sua vita lo scrittore fece anche parte del Reggimento spagnolo restando ferito durante i combattimenti della Battaglia di Lepanto contro i turchi nel 1571. A seguito della ferita perse l’uso della mano sinistra e da allora in poi fu chiamato " el manco de Lepanto". Cervantes è considerato lo scrittore più importanti dall'Età d'Oro spagnola (XVI-XVII secolo). Nonostante egli scrisse un certo numero di prose e versi, la sua fama si basa soprattutto sul suo capolavoro d'eccezione, considerato il primo romanzo moderno, 'Don Chisciotte de la Mancha', di grande valore nella letteratura mondiale. Indubbiamente, il romanzo rivela una grande forza narrativa, grande umorismo, un notevole comando del dialogo e uno stile forte.

 

Pablo Neruda

Pablo Neruda (al secolo Ricardo Neftali Reyes Basoalto) nacque in Cile nel 1904. Cresciuto in una cittadina della frontiera meridionale cilena legò il suo nome a Madrid da adulto, durante il periodo di incarico diplomatico nell'ambasciata cilena della capitale spagnola. Neruda è considerato il poeta più popolare dell'America Latina, le cui poesie continuano ad ispirare ed affascinare i lettori di tutto il mondo. Il primo libro, 'Crepuscolario', fu pubblicato nel 1923, e la sua svolta letteraria arrivò con un volume di versi surreali intitolato 'Residencia en la tierra ' (1935). Nel 1971, la poesia di Neruda gli valse il Premio Nobel per la letteratura.

Le sue poesie sono incluse in una serie di antologie 'Veinte poemas de amor y una canción desesperada ' (1924), 'Canto General' (1950), 'Odas elementales' (1954), 'Las uvas y el Viento' (1954 ) e 'Cien sonetos de amor'(1960).

Nelle sue pubblicazioni egli assunse il nome d'arte di Pablo Neruda (Paul da Paul Verlaine, il suo poeta francese preferito, e Neruda da Jan Neruda, uno scrittore ceco). All'età di 20 anni, pubblicò Veinte Poemas de Amor y Una Cancion Desesperada. Il volume vendette milioni di copie in tutto il mondo, un risultato senza precedenti per la poesia moderna. La notorietà gli fece ottenere un ruolo diplomatico da parte del governo cileno, in Birmania e in Sri Lanka.

La sua amicizia con il poeta spagnolo Federico García Lorca inziò a Buenos Aires e continuò a Madrid, dove Neruda ebbe anche modo di creare una rivista letteraria chiamata Caballo verde para la poesîa con lo scrittore spagnolo Manuel Altolaguirre.

Durante il ruolo di addetto culturale del Cile per la Spagna repubblicana si unì ad un gruppo di intellettuali ed artisti ed ebbe modo di conoscere la sua futura moglie, Delia del Carril, e il poeta Federico García Lorca. Lo spargimento di sangue della Guerra civile spagnola e la demolizione del governo repubblicano da parte delle forze fasciste di Franco furono esperienze spartiacque nella vita di Neruda. Da quel momento in poi, avrebbe usato la sua poesia come un arma nella lotta internazionale contro il fascismo. Aderì inoltre al Partito comunista cileno. Nel dopoguerra, la condanna espressa da Neruda allo sfruttamento del Cile da parte degli Stati Uniti gli portò accuse di sovversione, tanto che, oramai perseguitato, fu costretto all’esilio (in una drammatica fuga attraverso le Ande). Alla fine del 1950, Neruda tornò in Cile candidandosi anche in competizione e poi a favore del socialista Salvador Allende nel 1969. Allende nominò Neruda ambasciatore in Francia, un sogno di una vita.

Nel 1971 ricevete il Premio Nobel per la letteratura, che accettò, " non come cileno, ma come latino-americano". Morì nel 1973, due settimane dopo il rovesciamento del governo Allende e l'avvento della dittatura. Persistono ancora oggi diversi lati oscuri sulla sua morte, la versione ufficiale fu quella di cancro alla prostata, malattia di cui egli comunque soffriva. Tuttavia secondo alcune altre fonti a lui molto vicine, si dice che egli sia stato assassinato nel letto di un ospedale. Alla sua morte le sue proprietà vennero devastate per ordine di Pinochet. Per tutta la durata della dittatura le opere di Neruda furono proibite in Cile e riabilitate solo dopo gli anni novanta.

Penelope Cruz

Penelope Cruz è una attrice spagnola di fama internazionale. Nata con il nome di Penélope Cruz Sànchez, il 28 aprile 1974, in un piccolo paese della comunità di Madrid (Alcobendas), e cresciuta nella capitale insieme al fratello Eduardo e alla sorella Monica, Penelope è sempre stata appassionata delle arti, in particolare della danza classica e del jazz.

Per la danza prese la decisione di non diplomarsi alla scuola superiore e di concentrare il suo tempo e le sue energie per la sua passione artistica. Dopo aver studiato recitazione, con 10 anni di formazione di danza classica e 3 anni di formazione in danza spagnola, Penelope si ritenne pronta per esibire le sue capacità. Dopo aver vinto un concorso, si occupò nel mondo della moda a tempo parziale, come modella. Aveva solo 16 anni quando iniziò ad apparire in programmi TV per bambini '. La grande occasione arrivò all’età di 17 anni, nei film Jamon, Jamon e Belle Epoque. Prima di allora nei suoi vari provini di casting, venne sempre respinta perché ritenuta troppo giovane.

Dopo aver interpretato numerosi film spagnoli, Penelope ebbe un ruolo nel film Abre Los Ojos, un film, che partecipò al Sundance Film Festival del 1997, e nello stesso anno in Carne Tremula del regista spagnolo Pedro Almodovar. Nel 1999, interpretò ancora una volta un film di Almodovar, questa volta l’acclamato Todo sobre mi Madre (Tutto su mia madre), che vinse l’Oscar per il miglior film straniero.

La carriera a Hollywood iniziò con film come 'All the Pretty Horses' e 'Vanilla Sky'. Il successo di quest'ultimo, e soprattutto il suo rapporto con il collega Tom Cruise trasportarono la fama di Penelope Cruz a livello internazionale. Dopo le riprese del film Sahara, nel febbraio 2005, la Cruz iniziò una relazione con l'attore Matthew McConaughey e nel 2007 con Javier Bardem (conosciuto ai tempi di Jamón, jamón nel 1992). Nel luglio del 2010 Penelope e Javier si sono sposano in una cerimonia privata, e recentemente hanno annunciato l'arrivo del loro primo figlio per il marzo 2011.

Placido Domingo

La voce del tenore Placido Domingo è riconosciuta in tutto il mondo, non da ultimo nella sua natia Madrid. Domingo è nato nella capitale nel gennaio del 1921 e a soli otto anni, si trasferisce con la famiglia in Messico, e si iscrive al Conservatorio Nazionale della capitale. Dopo aver studiato pianoforte e direzione d'orchestra, ha iniziato la sua carriera come attore, con una sua prima volta sul palcoscenico nel 1959 presso il Teatro Degollado. Il suo debutto operistico avvenne nel 1962, nel ruolo di Alfredo in La Traviata. Domingo ha collaborato per due anni e mezzo con il National Israeli Opera di Tel Aviv. Ottenne il riconoscimento internazionale grazie alla sua partecipazione al concerto di tre tenori, insieme a José Carreras e Luciano Pavarotti. Il suo repertorio è molto ricco e include opere come come 'Otello', 'Carmen', 'Faust' e 'Lohengrin'.

 

 

Torna su

 

Ostelli Madrid   Ostelli Spagna   Hotel Madrid  Hotel Spagna

Carte de Madrid Karte von Madrid Mapa Madrid    Map of Madrid

Carte d'Espagne  Karte von Spanien     Mapa de España    Map of Spain

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal