COSA VEDERE  A MADRID

Advertisement

COSA VEDERE A MADRID - LE 20 COSE DA NON PERDERE 

Museo del Prado

Museo Thyssen Bornemisza

Palazzo Reale di Madrid
Complesso Reale di San Lorenzo de Escorial
Palazzo Reale di Aranjuez
Plaza Mayor
Cattedrale Almudena
Puerta del Sol
Gran Vía di Madrid

Plaza de España di Madrid

Plaza de Cibeles
La Latina
Tempio di Debod
CTBA Cuatro Torres Business Area de Madrid
El Rastro
Real Ermita San Antonio de la Florida e Tomba di Goya
Parque del Buen Retiro
Stazione di Atocha

 

 

Vedere Madrid non è solo fare un ripasso sulla storia d'Europa. La città è ricchissima di monumenti e di cultura, con il vecchio ed il nuovo vivacemente in contrasto tra loro. Siamo sicuri che dopo averla vista dirette che la capitale della Spagna è una delle vostre città favorite. La chiave per rendere il soggiorno a Madrid ancora più interessante è quella di promuovere il proprio ruolo da semplice turista a quello di viaggiatore, spostare il proprio 'focus' da spettatore e immergersi nei vicoli antichi della città, i 'barrios'.

Advertisement

 

Lasciatevi andare al piacere che riesce a dare un posto come La Latina, uno dei quartiere da noi preferiti, e non solo quando si è alla ricerca di un'ottima Tapas (non mancate di consultare le pagine sui Distretti di Madrid e sulla Gastronomia a Madrid). Tra il museo del Prado ed il Milla de Oro, il lungo miglio dello shopping di Madrid, si attraversano gli stretti vicoli acciottolati, si affiancano chiese e palazzi secenteschi incredibilmente decorati, e piazze secolari che confinano con viali moderni e scintillanti grattacieli.

 

Tale è Madrid, una città tutta da scoprire. Iniziamo da qui. Abbiamo scelto per voi, tra i monumenti più belli, particolari, insoliti e curiosi..., i seguenti:

 

Complesso Reale di San Lorenzo de Escorial

Juan de Borbón y Battemberg, s/n

El Escorial

Tel: +34 91 890 59 02

El Escorial

 

Complesso Reale di San Lorenzo de Escorial A circa 40 km dal Palazzo Reale di Madrid, nella cittadina di El Escorial, è situato il grande Palazzo reale di San Lorenzo de Escorial, dichiarato Patrimonio dell'Umanità nel 1984 dall’UNESCO. La grande struttura (le sue dimensione sono di 208x162 metri) in granitico ospita 2000 stanze e fu il centro politico dell’impero di Filippo II. Si evidenzia in particolare lo stile architettonico 'manieristico herreriano' e cioè di Juan de Herrera, che nel 1567 prese il posto del suo maestro, Juan Bautista de Toledo, che non visse a lungo per vedere il completamento del progetto iniziato solo 3 anni prima. Tra gli edifici che lo compongono troviamo in particolare il Monastero e il Mausoleo, dove si trovano sepolti quasi tutti i re spagnoli, così come la Basilica, una delle maggiori opere architettoniche della Spagna, nota per la grande cupola, per la splendida Capilla Mayor e affrescata da noti artisti italiani come Giordano, Cambiaso, Cellini. Si ammirano anche gli appartamenti reali e le diverse opere presenti al suo interno, tra le quali ricordiamo quelle del Van der Weyden, El Greco, Tintoretto, Veronese, Tiziano, Leone e Pompeo Leoni e Velázquez. Non si manchi in particolare anche il Palacio de los Austrias e l'appartamento dell'infanta Isabella Clara, figlia di Filippo II e nipote di Caterina de' Medici, vissuta tra il 1566 ed il 1633. Da non perdere tra gli altri è la biblioteca del palazzo di Escorial, nella quale sono custoditi libri antichissimi e di grande valore (manoscritti medievali provenienti dal mondo arabo e antichi testi greci ed ebraici), e la Salas Capitulares, riccamente decorata.

Torna su

Palazzo Reale di Aranjuez

Plaza de Parejas, s/n.

Tel: +34 91 891 13 44

Aranjuez

Palazzo Reale di Aranjuez Splendido palazzo del XVIII secolo, situato nella località di Aranjuez (a circa 50 km sud da Madrid) anch'esso iscritto nel 2001 nella lista UNESCO come patrimonio dell'Umanità. Lo stile architettonico iniziale appartiene a Juan Bautista de Toledo e Juan de Herrera, architetti di corte di Filippo II, mentre altre aree come le due ali laterali derivano dalle architetture in voga verso la metà del Settecento (durante il regno di Ferdinando VI e Carlo IV). Si ammirino le importante sale d’epoca, tra cui in particolare il famoso Gabinetto della porcellana e il Salone del Trono di Isabella II. Non si manchi la visita ai magnifici giardini del castello, in particolare il Giardino del Principe con la sua Casa del Labrador, un elegante palazzetto del XVIII secolo.

Torna su

Plaza Mayor

Area: centro

Metro: Sol

Madrid

Plaza MayorSiamo nella piazza centrale della capitale spagnola, circondata da importanti palazzi d’epoca adornati da splendide balconate. Bella, grande, le sue origini risalgono al medioevo, a quando il suo nome era Plaza de Arrabal. All'onnipresente architetto Juan de Herrera appartiene il progetto iniziale di ricostruzione, ma i lavori poterono iniziare solo mezzo secolo più tardi, con l'architetto Juan Gomez de Mora. Seguirono nel Settecento i lavori di Juan de Villanueva con cui la piazza prese grosso modo la forma attuale. La popolare piazza, così tanto amata dai turisti, si presenta oggi in una grande forma rettangolare ed un'architettura piuttosto uniforme. Difficile pensare che qui un tempo si poteva assistere ai più importanti spettacoli pubblici, come corride, tornei cavallereschi, e soprattutto gli abominevoli 'autos de fé', letteralmente 'atti di fede', e cioè i riti in cui venivano bruciati gli eretici secondo la condanna decretata dai tribunali dell'Inquisizione. Nel centro della piazza è situata dal 1616 la statua di Filippo III, opera degli italiani Giovanni da Bologna e Pietro Tacca, che durante il periodo del Natale a Madrid si circonda di centinaia di bancarelle di prodotti tipici. Non da meno in estate, quando la piazza diventa il centro della vita urbana e turistica della città. Ai suoi lati, si ammiri in particolare l'edificio della Casa de la Panaderia, che un tempo ospitava la Corporazione dei panettieri. Poco distante è presente un altro salotto urbano, quello della Piazza di Puerta del Sol.

Torna su

Cattedrale Almudena (Santa María la Real de La Almudena)

Calle Bailén 8/10

Area: centro

Metro: Opera

Madrid

Cattedrale di MadridSono tante le storie di questo luogo, hanno origine da una moschea musulmana, continuano con la chiesa di Santa María de la Almudena e sembrano non finire mai. Il progetto dell'attuale cattedrale ha infatti ben oltre 110 anni di storia, venne concepimento nel 1868, ma quello iniziale ha ben altri tempi: è datato 1561 e risale al periodo in cui il re Filippo II fece di Madrid la capitale, trasferendola da Valladolid. A causa di alcune turbolenze di politica interna e alla forte opposizione della città di Toledo, la sua costruzione venne costantemente rinviata. I lavori iniziarono nel 1883, con lo stile neogotico che seguiva i piani architettonici del Marqués de Cubas. La cattedrale di Madrid, che si trova situata a pochi passi dal Palazzo Reale, venne infine ufficialmente completata nel 1993 (anche se i lavori continuarono fino al 1999) e consacrata tale nello stesso anno da Giovanni Paolo II. La prima cosa a venire completata fu la cripta, che conserva l'immagine cinquecentesca della santa patrona di Madrid, la Virgen de la Almudena. Nel 2004 si sono sposati nella cattedrale il principe Felipe e Doña Letizia.

Torna su

Puerta del Sol

Area: centro

Metro: Sol (M1, M2, M3)

Madrid

Puerta del SolPunto di partenza perfetto per esplorare Madrid, la movimentata piazza centrale è uno dei luoghi più vivaci della città: il centro di Madrid. Il nome della piazza trae origine dalla porta orientale della città, originaria del XV secolo, a sua volta così chiamato probabilmente dopo che su di essa vi fu disegnato un sole. L'attuale piazza ha forma semi-ovale e fu creata nel XIX secolo. Tantissime le vie limitrofe, sempre molto affollate, che si irradiano da Puerta del Sol e portano ad importanti siti come la Plaza Mayor, il Teatro dell'Opera e la Plaza de Cibeles. A nord si aprono un paio di importanti vie dello shopping che si riversano direttamente alla Gran Via.

Torna su

Gran Vía di Madrid

direzione: da Calle de Alcalá (Plaza de Cibeles) a Plaza de España

Area: centro

Metro: Banco de España / Gran Via / Callao / Santo Domingo / Plaza de España

Gran Vía di MadridIl cuore commerciale ed una delle più importanti vie dello shopping a Madrid, è anche circondata da una serie di splendidi edifici di primo Novecento. Vi troviamo inoltre i più importanti hotel di Madrid e cinema di grandi dimensioni, ma ciò che rende questa strada così speciale è lo stile architettonico di molti dei suoi grandi 'edificios'. Nonostante la sua fama sia stata recentemente eclissata da altri quartieri come il TriBall e il Salamanca con il suo Milla de Oro, i suoi palazzi in stile Art Nouveau (Modernista in Spagna) e Art Deco continuano ad offrire atmosfere difficili da mancare e il suo spirito commerciale ed artistico continua a sopravvivere tra i madrileni. Lungo la via oltretutto si trovano ancora le librerie migliori di Madrid, così come i negozi più alla moda e d'alta classe.

Torna su

Plaza de España di Madrid

Area: centro

Metro: Plaza de España (M2, M3, M10)

Madrid

Plaza de España di MadridLa Plaza de España è una delle piazze più grandi e più popolari di Madrid, l'estremità occidentale della Gran Via. In una giornata di sole è piena di venditori ambulanti, turisti e locali per prendere il sole e la si riconosce oltre che per la grande statua del famoso scrittore spagnolo Cervantes (accompagnato dai suoi prodi Don Chisciotte della Mancia e Sancho Panza), scolpito da Lorenzo Coullaut Valera, anche per i due colossali grattacieli (tra i più alti della città), la Torre de Madrid (del 1957) ed il neo-Barocco Edificio España.

Torna su

Plaza de Cibeles

Tra Passeo del Prado e Passeo de los Recoletos

Area: centro

Metro: Banco de España (M2)

Madrid

Plaza de CibelesLa si riconosce per la famosa fontana al suo centro, la Fuente de la Cibeles, il cui nome Cibele (o Cerere), dea romana della natura, è visto come uno dei simboli più importanti di Madrid. La fontana raffigura la dea Cibeles in un carro trainato da due leoni e venne costruita tra il 1777 e il 1782 da Ventura Rodriguez. A suoi lati sono situati importanti edifici, tra cui il vistoso Palacio de Comunicaciones, costruito nel 1909 da Antonio Palacios come sede del servizio postale (è stato anche Museo postale e telegrafico fino al 2007, da quando l'edificio divenne ufficialmente la nuova sede del Municipio Ayuntamiento de Madrid).

Torna su

La Latina

Vicino a Lavapiés

Madrid

La Latina Siamo nel posto dove andare per tapas e atmosfere bohemien. Ricco di bar alla moda. Nella parte più antica cercate La Cava Baja e Cuchilleros. L'area è sorprendentemente molto affollata la domenica mattina, dalle 11.00 fino al tardo pomeriggio, grazie alla sua posizione vicino al mercato delle pulci di El Rastro.

 

Torna su

Tempio di Debod

Paseo Pintor de Rosales 2

Area: centro

Metro: Plaza de España o Ventura Rodríguez

Madrid

Accesso: gratuito

Tempio di DebodSuggestivo tempio egiziano ricostruito a Madrid negli anni ’60 grazie anche al supporto dell’UNESCO. Fu donato alla Spagna dall’Egitto come segno di gratitudine per gli aiuti avuti durante il periodo di Abu Simbel. Arrivò in treno a Madrid da Valencia e qui in nave direttamente dall'Egitto, precisamente da Aswan, la Valle del Nilo. Il tempio è situato nelle zone di Plaza de Cascorro e Ribera de Curtidores.

Torna su

CTBA Cuatro Torres Business Area de Madrid

Plaza Castilla

Metro: Plaza Castilla

Madrid

CTBA Cuatro Torres Business Area de MadridQuattro grattacieli per il nuovo volto di Madrid del XXI secolo. Il loro colore grigio acciaio e vetro sottile lo noti scintillante delineato all'estremità settentrionale di Viale Castellana, accanto alla stazione ferroviaria di Chamartín: Torre Caja Madrid, progettato da Norman Foster (la più alta); Torre de Cristal, di César Pelli, solo 1 metro più bassa; Torre Sacyr Vallehermoso, di Carlos Rubio Carvajal ed Enrique ?lvarez-Sala Walther; Torre Espacio disegnata da Henry N. Cobb e costruita da Obrascón Huarte Lain.

Torna su

El Rastro

Tra Plaza de Cascorro, La Latina e le vie di Embajadores.

Area: centro

Madrid

El RastroUno dei maggiori, e sicuramente il più popolare mercato all’aperto di Madrid, così come il mercato delle pulci più frenetico della Spagna. Le sue bancarelle attirano collezionisti da tutto il paese, mercanti e acquirenti, nonché i desideri di coloro che vogliono trovare le cose più insolite. Ogni sabato e domenica mattina.

Torna su

Real Ermita San Antonio de la Florida e Tomba di Goya

Glorieta de San Antonio de la Florida s/n

Area: Principe Pio

Madrid

Real Ermita San Antonio de la Florida e Tomba di Goya A nord-ovest della stazione di Príncipe Pío è situata una splendida cappella neoclassica costruita tra il 1792 e il 1798. Al suo interno sono situati la tomba di Goya ed uno dei suoi capolavori più insoliti - un bellissimo affresco raffigurante un elaborato miracolo di Sant'Antonio sulla cupola - anche chiamato la Cappella Sistina del Goya. Nel 1919 i resti del Goya sono stati trasferiti qui da Bordeaux, dove morì nel 1828. Sin dal 1928 sono presenti due cappelle, una identica è stata costruita a fianco dell'originale, convertita in un museo. Se vi capita di visitare questi luoghi il 13 giugno, noterete il folto pellegrinaggio di giovani donne non sposate: pregano che il Santo dia loro marito.

Torna su

Parque del Buen Retiro

Calle de Alfonso XII

Area: centro

Metro: Retiro

Madrid

Parque del Buen RetiroUno dei parchi madrileni più belli, con un diametro di circa 1,4 km² e situato nel centro della capitale, non lontano dal Museo Prado. Facile immaginare come il parco un tempo serviva i sovrani spagnoli e i loro ospiti per i divertimenti di corte. I grandi palazzi un tempo presenti sono stati distrutti alcuni secoli fa, rimangono solo il Cason del Buen Retiro (ospita le opere moderne del museo del Prado) e l'edificio ex sede del Museo dell'Esercito. Assolutamente da non perdere.

Torna su

Stazione di Atocha

Plaza del Emperador Carlos V

Area: Arganzuela

Metro: Atocha Renfe (M1, RENFE)

Madrid

Stazione di AtochaSplendida e grandiosa, sono queste le prime parole che vengono in mente vedendo l'imponente stazione centrale di Madrid: è la stazione principale di servizio per i treni pendolari (Cercanías), per gli intercity ed i treni regionali da sud, così come i treni ad alta velocità AVE per e da Barcellona, Saragozza, Siviglia e Valencia. É stata anche la prima stazione ferroviaria della Spagna, nel 1851, e portava il nome di Estación de Mediodía. Nel 1892 venne costruita una struttura con le grandi volte in ferro battuto, opera dell'architetto Martín Alberto Palacio Elissagüe; la presente è anche opera dell'ampliamento del 1985, un progetto di Rafael Moneo. Il giorno 11 marzo 2004 morirono 192 persone nel triste attacco terroristico di Madrid, il monumento di vetro cilindrico vicino alla stazione, il Monumento a las víctimas del 11m, onora le vittime.

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

Torna su

 

 

Ostelli Madrid   Ostelli Spagna   Hotel Madrid  Hotel Spagna

Carte de Madrid Karte von Madrid Mapa Madrid    Map of Madrid

Carte d'Espagne  Karte von Spanien     Mapa de España    Map of Spain

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal