Castello di Hohenschwangau

Sei qui: Castelli di Ludwig >

Castello di Hohenschwangau

 

L'unico dei tre "Castelli di Ludwig" non costruito per volere del re Ludwig II, il castello di famiglia dei Wittelsbach è il Castello di Hohenschwangau, il luogo dove il futuro sovrano bavarese passò tutta l'infanzia e la gioventù. Le origini del castello risalgono al Medioevo, più precisamente al XII secolo, quando fu menzionata per la prima volta la fortezza di Schwanstein (letteralmente la "roccia del cigno").

Fu finalmente nel XIX secolo che questo luogo visse una seconda giovinezza. Durante una battuta di caccia, il principe ereditario Massimiliano (1811-1864), futuro Massimiliano II di Baviera e padre di Ludwig, scoprì le rovine dell'antica fortezza.

Castello di HohenschwangauCaduto subito sotto l'incantesimo di questo luogo, decise di acquistare i resti del castello originario e di creare la residenza estiva e di caccia della famiglia reale secondo i progetti originali (1832-1836). Lo scenografo Domenico Quaglio (figlio del pittore e scenografo italiano Giuseppe Quaglio) responsabile dei lavori di riqualificazione, dotò il castello del più puro stile neogotico.

Castello di HohenschwangauAl primo piano, la sala del Cavaliere del Cigno, decorata con affreschi, illustra la leggenda di Lohengrin (personaggio letterario del ciclo arturiano, figlio di Parsifal). Tra i pezzi più belli del castello: la camera della regina in stile orientale (il re soggiornò in Turchia) e la camera degli eroi. Gli splendidi affreschi sono stati dipinti da Moritz von Schwind. Richard Wagner vi soggiornò e il suo busto appare nella sala della musica del castello.

Castello di HohenschwangauOgni estate, durante la sua giovinezza, Ludwig II vi veniva con i suoi genitori e suo fratello minore Otto. Innamorato di questo luogo magico circondato dal bosco e affacciato sui laghi Alpsee e Schwansee, non lo dimenticò mai durante tutta la sua vita e scelse questo luogo per realizzare il suo sogno, Neuschwanstein, proprio di fronte al castello di suo padre. A differenza dei castelli costruiti da Ludovico II di Baviera, che appartengono allo stato bavarese, il castello di Hohenschwangau è ancora in possesso della famiglia Wittelsbach.

Per raggiungerlo si può affrontare una ripida scalinata oppure una strada più lunga che gira attorno al castello passando attraverso la foresta. Il colore di questo castello è giallo-dorato ed è il più antico e pertanto il più tradizionale rispetto agli altri castelli bavaresi. Come per tutti gli altri, l'accesso è consentito solo con un tour guidato: si visita gran parte delle stanze, tra cui una sala da pranzo reale con una gigantesca tavola interamente ricoperta di centrotavola di ottone. Arredamento e decorazioni rimandano ovunque alla mitologia germanica; da vedere nella camera degli Hohenstaufen il pianoforte in acero intagliato che Wagner usava per concerti privati per Ludwig.

La stanza principale del castello è la sala degli eroi, ricca di dipinti sulle leggende germaniche: il più particolare si chiama "La festa del re Hermerich a Roma", che raffigura maestri dell'epoca (Moritz von Schwind, Peter Cornelius e Wilhelm Kaulbach) accanto ad una botte di vino, vista la loro proverbiale inclinazione alle bevute. Inoltre, è da ammirare il busto di Ludwig II in marmo di Carrara modellato dall'autrice Elizabeth Ney, che ebbe lo stesso re come modello reale. Il museo di questo castello ospita una collezione fotografica e percorsi che mostrano i luoghi della gioventù del re. Nella cappella neogotica si celebrano ancora le messe la domenica e nei festivi.

Orari

Il castello è aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 18.00 da metà marzo a metà ottobre, dalle 10.00 alle 16.00 da metà ottobre a metà marzo. Sono possibile solo visite guidate a gruppi. Prezzo intero: 13 €, ridotto: 12 €, gratuito per i minori di 18 anni. Biglietto "Königsticket" con i 2 castelli da visitare lo stesso giorno, prezzo intero: 25 €, prezzo ridotto: 23 €, gratuito per i minori di 18 anni. A piedi dal Ticket Center, ci vogliono 20 minuti. Se non volete fare la fila per diverse ore davanti alla biglietteria, potete prenotare online (supplemento di €1,80).
 

Informazioni

La biglietteria, situata all'imbocco della strada che sale al castello, è aperta dalle 8.00 alle 17.30 da aprile a settembre e dalle 9.00 alle 15.30 da ottobre a marzo. Come arrivare: Treno fino a Füssen, autobus fino alla biglietteria, infine salita fino al castello a piedi (circa 15 minuti) o in carrozza

 

Indirizzo

Alpseestraße 30, 87645 Schwangau, Germania

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazione interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

 

 

Dove si trova?

 

Torna su


Ostelli Monaco   Ostelli Germania
Carte d'Allemagne
Karte von Deutschland     Mapa  Alemania   Map of Germany

Carte de Munich Karte von München  Mapa Munich   Map of Munich

Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal