I castelli di Ludwig in Baviera

Advertisement

I castelli di Ludwig in Baviera

 

  1. Hohenschwangau

  2. Neuschwanstein

  1. Linderhof

  2. Herrenchiemsee

Le favole esistono e si può entrare a farne parte, immergendosi in un territorio di paesaggi incantati, dove sorgono castelli ispirati dal mondo dei miti e della fantasia. Ai piedi delle Alpi, vicino al confine meridionale della Germania con l'Austria, si trovano i castelli costruiti dal più eccentrico dei re bavaresi. Ludwig II di Baviera di Baviera, della dinastia dei Wittelsbach, chiamato appunto der Märchenkönig, Il re delle favole, fu un modello di infelicità romantica, struggente, decadente e malinconica, vivendo una vita da romanzo nel vero senso della parola.

Advertisement

Alla fine era diventato un personaggio scomodo e probabilmente il governo bavarese tramò per metterlo da parte. Non gli venne perdonata la sua eccentricità, che aveva portato alla quasi bancarotta dello stato (anche se molti sostengono che avesse usato solo i fondi della casa regnante) per la costruzione delle sue "favolose" residenze, che poi il tempo e l'arte avrebbero rivalutato e che oggi, essendo diventate meta di milioni di visitatori, generano grandi profitti proprio per lo Stato. Paradossi del tempo.

Ludwig IIAl re venne diagnosticata la pazzia da un medico governativo che in realtà non lo visitò mai. Venne arrestato e il giorno dopo finì la sua vita, a 41 anni, con quello che venne definito un suicidio per annegamento, avvenuta al lago di Starnberg, ma che probabilmente fu o un omicidio o un attacco di cuore o un ictus durante un ultimo tentativo di fuga da parte di Ludwig, e nel quale morì lo stesso dottore che lo accompagnava, colui che lo aveva decretato pazzo. Chissà come andarono veramente le cose. L'unica certezza è che quella  "follia" ancora oggi ispira e fa sognare molte persone e che follia, genio e utopia sono ancora una volta sinonimi. Ludwig II, fu il tipico eroe tardo romantico e decadente anche perché visse proprio nel momento artistico e morale che porta alla crisi della fine dell''800. Re infelice a 18 anni, dopo l'abdicazione, compromesso dai suoi amori con la ballerina Lola Montez, dalla morte prematura del padre, dello sfortunato amore alla cugina Elisabetta (Sissi), moglie dell'imperatore Francesco Giuseppe e destinata anch'essa a una fine tragica. La sua eredità si intreccia con la storia dell'arte e dell'architettura e anche anche in piccola parte della musica; infatti oltre a  commissionare la costruzione di quelli che allora erano ritenuti "stravaganti castelli"  fu un devoto mecenate del compositore Richard Wagner.

I castelli di Ludwig IICostruire castelli era il sogno della sua infanzia, forse di tutte le infanzie, corroborati da storie e da leggenda,e che qui abbondano avvolte dalla foschia dell'inverno ai piedi delle alpi, corroborati dalla musica potente delle opere di Wagner. Li volle maestosi e lussuosi, pieni di dipinti e di affreschi di temi medievali, con infissi adornati da foglie dorate, candelieri e vasche da bagno enormi.

I tre castelli voluti dal re e quello dove egli visse sono immersi nel verde, inseriti in paesaggi suggestivi e di grande bellezza di per se: soprattutto in estate sono meta di eserciti disarmati si turisti, e in questa stagione si può godere di più della bellezza dei giardini all'aperto; il paesaggio innevato offre l'opportunità di suggestioni altrettanto belle.

I paesi di Schwangau e Füssen, vicini ai castelli, sono di fatto interamente dedicati alla moltitudine di turisti che affollano la zona. Troviamo numerosi alberghi e hotel a Füssen e anche hotel e alberghi a Schwangau e sono molto ben dotati ed economici. Numerosi anche i ristoranti e i negozi di souvenir.

Torna su

Hohenschwangau

Castello di HohenschwangauL'unico dei tre "Castelli di Ludwig" non costruito per volere del re, il castello di famiglia dei Wittelsbach è il Castello di Hohenschwangau, il luogo dove il futuro sovrano bavarese passò tutta l'infanzia e la gioventù. Le origini del castello risalgono al Medioevo, più precisamente al XII secolo, quando fu menzionata per la prima volta la fortezza di Schwanstein (letteralmente la "roccia del cigno")...Continua a leggere sul Castello di Hohenschwangau.

Torna su

Neuschwanstein

Castello di NeuschwansteinNeuschwanstein è il più favoloso tra i castelli di Ludwig II di Baviera, der Märchenkönig, Il re delle favole. Quest'ultimo era un personaggio eccentrico, non c'è dubbio. Un modello di infelicità romantica, struggente, decadente e malinconica, che perse la sua battaglia per costruire un mondo parallelo migliore, non venendo capito dal suo popolo. Alla fine era diventato un troppo scomodo e probabilmente il governo bavarese tramò per metterlo da parte. Tuttavia diede alla Baviera un lascito che ora è una cospicua fonte di reddito attraverso il turismo.  La fantasia di Ludwig qui è trasformata in realtà. Neuschwanstein è il tipico castello descritto nelle favole che parlano di nobili cavalieri, simbolo di Romanticismo medievale. Il castello de " La bella e la bestia" della Disney è stato modellato prendendo come esempio questo castello reale, lo stesso che campeggia anche nel logo della famosa casa produttrice (a riprova che si tratta del castello delle favole per eccellenza, immerso in un paesaggio di laghi e montagne)... Continua a leggere su Castello di Neuschwanstein.

 

Torna su

Linderhof

Castello di LinderhofIl Castello di Linderhof (Schloss Linderhof) si trova a circa 45km da Neuschwanstein ed è l'unico dei castelli costruiti da Ludwig che il re riuscì a vedere terminato prima della sua morte. Una meravigliosa architettura circondata da un vasto e idilliaco parco dove gli elementi del barocco francese si fondono con quelli di un giardino paesaggistico all'inglese...Continua a leggere sul Castello di Lindrhof.

Torna su

Herrenchiemsee

HerrenchiemseeIl Castello di Herrenchiemsee trova a 200 km da Neuschwanstein e sorge su un'isoletta al centro del suggestivo Lago Chiemsee (il più grande tra quelli che si trovano interamente in territorio tedesco). Ci si arriva dopo 20 minuti prendendo un battello dal porticciolo di Prien am Chiemsee...Continua a leggere sul Castello di Herrenchiemsee.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

 

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazioni interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ce ne offri due), così ci aiuterai a scrivere la prossima guida:  Paypal

 

 

 

 

 

Torna su

Ostelli Monaco  Ostelli Germania
Carte d'Allemagne
     Karte von Deutschland     Mapa  Alemania   Map of Germany

Carte de Munich Karte von München  Mapa Munich   Map of Munich

Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal