Le Migliori birrerie a Monaco di Baviera

Advertisement

Le Migliori birrerie a Monaco di Baviera

 

A Monaco, tra le placide acque del Kleinhesselohersee, nell'Englischer Garten, (un  lago artificiale parte del famoso Giardino inglese della città) è facile rilassarsi, benché circondati da oltre 2000 persone che come voi si godono la fresca birra di produzione locale. In Germania, quando si tratta di birra, i bavaresi sono proprio dei maestri. La bevanda nazionale per eccellenza si fa apprezzare ancora oggi per la sua unicità. Prodotta sin dal medioevo e certificata sin dal Cinquecento, da quando cioè la reinheitsgebot ne attesta la genuinità e gli ingredienti esclusivi (orzo, luppolo e acqua).

Advertisement

Ora, se notate un tedesco con lo sguardo un po' imbronciato, provate giusto a chiedervi se non gli sia stato servito un Mass (e cioè un boccale da litro) con meno di un terzo di schiuma compatta, un affronto un poco imbarazzante. In verità una tale eventualità è cosa rara, soprattutto nei locali storici della Baviera. A dir la verità la birra non è servita solo con il grande boccale da litro. Alcuni (pochi) prediligono il bicchiere da mezzo litro, il classico "Weissbier", ma questo è servito in genere per la birra di frumento.

 

Le migliori Birrerie di  Monaco di BaveriaIn Baviera, e soprattutto a Monaco, l'usanza è quella di consumare la birra nei Biergärten, che da qui si sono poi moltiplicati in tutto il territorio tedesco. Sotto l'ombra secolare degli ippocastani, nella rilassante estate bavarese, i 'giardini della birra tedeschi' diventano così caposaldo di una giornata perfetta. I biergärten come soffitto riconoscono il cielo, come pareti il verde di una vegetazione lussureggiante che si bagna nel lungofiume; da un lato l'annessa Gasthof, la locanda, dove ordinare la birra. L'usanza, soprattutto nei giorni di festa, è ancora quella di accompagnare la birra con una 'merenda' portata da casa, ma per fortuna (a chi di casa non è), i locali offrono oggi vari piatti di rito: dal menu si scelga per esempio un tipico Obatzer (formaggio tipo camembert, burro, cipolla, cumino o paprika, erba cipollina) o un grande stinco di maiale, il famoso Schweinshaxen, accompagnato dal rafano grattugiato sottile (ride).

 

Il tempo scorre sotto il sole estivo di Monaco di Baviera, all'ombra di alberi centenari e al suono di una piccola orchestrina. In mano un fresco boccale di birra. Lo scenario non è poi tanto diverso in inverno, e quando le giornate diventano fredde ai Biergarten si prediligono le 'case della birra' le Bierhaus, all'interno, di cui Monaco è altrettanto fornita (e non poteva essere altrimenti).

 

La storia della birra in Baviera ha origini ben più antiche della nascita dei Biergarten. Nel medioevo, i monaci consumavano la birra durante il periodo di Quaresima, anche per le proprietà antibatteriche del luppolo. Poco in là nel tempo e la bevanda era già diffusa nel territorio. Il poeta tedesco Hans Sachs nel 1526 scriveva di una leggenda nordica, che vuole il mitico Gambrinus inventore della birra, per averne appreso l'arte da Iside, la dea egizia della fertilità: “In vita mi chiamarono Gambrinus, re di Fiandra e di Brabante. Dall'orzo ottenni il malto. E la birra feci primo. Perciò, dican pure i birrai che per maestro ebbero un re?. Alcuni documenti storici testimoniano di come nel periodo medievale la birra in Baviera era già prodotta in circa 300 monasteri, in particolare si parla per esempio dei monaci dell'abbazia di Weihenstephan, dove infatti la produzione della birra iniziò probabilmente nel lontano VIII secolo. Dopotutto, qualcuno si sarà pur chiesto da dove deriva il proprio nome Monaco di Baviera? Deriva infatti dai monaci benedettini, che intorno al XVIII secolo diedero vita ad un piccolo nucleo abitativo accanto alla riva del fiume Isar.

Un tempo l'ombra degli alberi di castagno era fondamentale per raffreddare le botti nelle cantine, proteggeva dal caldo e le radici non erano mai troppo profonde per danneggiare i locali adibiti alla conservazione. Nel XVI secolo già si registravano le prime cantine (Bierkeller), locali in cui conservare e far fermentare il luppolo, dal giorno di San Michele (29 settembre) al giorno di San Giorgio (23 aprile). La legge proibiva la fermentazione nei mesi estivi e la birra poteva quindi essere tenuta al fresco in atmosfera adatta solo in inverno. La nascita dei Biergarten è dei secoli successivi, poco prima dell'invenzione del nuovo sistema di refrigerazione di Karl von Linde, la cui diffusione ha poi man mano segnato l'estinguersi di numerose cantine tradizionali. I bavaresi erano infatti autorizzati a produrre birra solo inverno, e per tenerla in fresco fino all'estate potevano conservarla nelle cantine lungo il fiume Isar, per l'appunto all'ombra di castagni (o anche di tigli). Il 4 gennaio 1812, Massimiliano I Giuseppe, re di Baviera concesse la “Bayerische Biergartenverordnung? ai birrifici, licenza che autorizzava la rivendita delle bevande in luoghi dove la gente avrebbe potuto consumare birra e cibo.

 

Il Biergarten più antico di Monaco di Baviera è l'Augustinerkeller, del 1854, in passato situato in aperta campagna e raggiungibile in calesse ed oggi immerso nella realtà urbana della città, tra la stazione centrale ed il ponte di Hackerbrücke. Quel che differenzia Augustinerkeller da tutte le altre sale di birra a Monaco di Baviera è la sua reputazione: la birra è servita direttamente dai rubinetti delle botti di rovere. Sicuramente l'ambiente della Augustinerkeller è da apprezzare anche per la gastronomia che accompagna il biergarten e la cultura della birra bavarese in generale. La birra servita nella Augustinerkeller è prodotta nel birrificio Augustiner Bräu München, fondato nel 1328 dai monaci agostiniani, con varianti diverse in base al tipo di fermentazione: hanno nomi tipo Edelstoff (chiara e dolce), Augustiner Helles (la più conosciuta), Wies'n Edel (anche chiamata Oktoberfestier, perché prodotta appositamente per l'evento), ci sono poi la Dunkles di malto scura, la Pils, la Weissbier, la Maximator (di tipo forte), prodotta durante il periodo quaresimale e per questo pronta per l'altro festival della birra di Monaco di Baviera, il Starkbierfest. All'Oktoberfest il padiglione dell'Augustiner è situato al centro della Wirtsbudenstrasse (gestore Manfred Vollmer) con 6000 posti interni e 2500 esterni.


A Monaco di Baviera ancora oggi si possono contare sei storici birrifici (Brauereien). Oltre all'Augustiner Bräu, toviamo anche la Hofbräu, la Hacker-Pschorr, il Löwenbräu e il Paulaner e Spaten, insieme producono circa 6 milioni di ettolitri di birra all'anno. Tra queste un cenno a parte merita la Hofbräu e la sua Hofbräuhaus (ufficialmente Staatliches Hofbräuhaus in München, Birrificio Nazionale della Corte in Monaco), spesso anche riferita come la casa della birra più famosa del mondo: attiva sin dal XVI secolo, la Hofbräuhaus è situata in uno dei birrifici storici della città, la cui birra era un tempo prodotta esclusivamente per la corte del Regno di Baviera. Oggi la birra viene venduta in tutto il mondo, e anche da altre birrerie, ed è riconoscibile dal logo HB su sfondo blu e con corona reale. Ad essere apprezzata è anche soprattutto l'architettura dell'antico birrificio, situato nella Wiener Platz del centro storico e riconoscibile per il caratteristico bovindo angolare e le belle vetrate del pian terreno (oltre che per l'insegna). Una volta all'interno l'atmosfera si fa subito tipica dei birrifici bavaresi: ad accogliere il visitatore estasiato è un bel soffitto a volta affrescato, lunghi tavoli in legno massiccio, camerieri in costume bavarese, musica, birra e una superba gastronomia della Baviera. Nelle belle giornate di sole si può anche preferire bere all'aperto, nell'annesso Biergarten. Al piano superiore è invece presente una sala da ballo (anche nota per essere stata il luogo del primo incontro di raduno del partito nazista il 20 febbraio 1920).

 

Si noti infine, la differenza tra un Biergarten ed un un Wirtsgarten, in quest'ultimo caso si tratta di un ristorante all'aperto, a volte sotto gli alberi, che però non include una zona self-service e non avrà tavoli assegnati ai clienti che desiderano portare il proprio pic-nic, secondo la tradizione bavarese. Per questo i primi prevedono anche un tavolo per i fedelissimi, riservati per l'appunto alla clientela abituale. L'usanza è anche quella di avere un proprio boccale, in genere di terracotta, da conservare in apposito spazio chiuso da lucchetto e da riusare ogni volta che serve.

 

Godetevi qualche ora nei Biergarten di Monaco di Baviera, ma non mancate quelli dei dintorni della città, da raggiungere in bicicletta attraverso l'ottima rete di piste ciclabili perfettamente organizzate (assicuratevi giusto di non essere troppo brilli per il ritorno!). Ne abbiamo scelto alcuni che presentiamo in seguito.. e intanto, Prosit!


Augustiner Keller

Arnulfstrasse 52

80335 Monaco di Baviera

Tel: +49 (0) 89 594393

Situato lungo la Arnulfstrasse, a pochi passi dalla stazione ferroviaria principale, con circa 5.000 posti a sedere è il terzo più grande biergarten di Monaco di Baviera, aperto sin dal 1812. Servizio eccellente e cucina bavarese. L'area self-service permette agli ospiti di portarsi dietro il proprio cibo.Un boccale di birra Augustiner Edelstoff (Mass) ha un costo costa pari a circa 7,50 €. Aperto dalle 11:30 fino a mezzanotte, durante il periodo estivo e il bel tempo

 

Chinesischer Turm

Englischer Garten 3

Tel: +49 (0) 89 38387320

Monaco di Baviera (Schwabing)

Situato nel più grande parco cittadino d'Europa, il Englischer Garten, e nei pressi della torre Chinesischer Turm (da qui il nome), a circa 15 minuti a piedi da Marienplatz. Uno dei nostri preferiti per il contesto nel quale è inserito, con una eccellente varietà di cibo e musica dal vivo.

 

Hofbräuhaus

Platzl 9 80331

+49 (0) 89 290136100

Monaco di Baviera

La Hofbräuhaus è probabilmente la birreria più conosciuta della Germania, ma non è un biergarten. Non vi è alcuna tradizione definita come 'giardino della birra' all'aperto sulla Platzl 9, vicino a Marienplatz. Troviamo infatti solo un Wirtsgarten, nel cortile centrale della Hofbräuhaus. Vedi sopra per maggiori informazioni.

 

Hofbräukeller

Innere Wiener Straße 19

Tel: +49 (0) 89 4599250

Monaco di Baviera (Haidhausen)

Da non confondere con la Hofbräuhaus. Situato presso la Innere Wiener Strasse, lungo la riva del fiume Isar, il birrificio è presente sin dal 1892. La Hofbräukeller è rinomata per il locale all'aperto, capiente e ombreggiata. Raggiungibile con il tram numero 19, che si ferma proprio davanti, attraversando il fiume Isar sul Maximillianbrücke, a poco meno di 2 km della Hofbräuhaus.

 

Hacker-Pschorr Bräuhaus

Hacker-Pschorr Bräuhaus

Theresienhöhe 7 -

Tel: +49 (0) 89 500 59 38 - 00

Monaco di Baviera

Situata in Theresienhöhe, la Hacker-Pschorr Bräuhaus offre momenti tranquilli all'ombra di ippocastani e con vista sulla Theresienwiese, luogo di rito della Oktoberfest. Insieme alla birra si consiglia di ordinare una piatto di Brotzeit-teller, con formaggio e affettato.

 

Park Café

Sophienstraße 7

Tel: +49 (0) 89 51617980

Monaco di Baviera (Innenstadt)

Costruito nel 1935 nel giardino botanico di Monaco di Baviera, il Park Café è un posto tranquillo vicino alla stazione ferroviaria. Molto bella la vista sui giardini, con l'atmosfera che diventa più suggestiva quando suona un gruppo di musica jazz.


Paulaner Keller

Hochstraße 77

Tel: +49 (0) 89 4599130

Monaco di Baviera (Giesing)

Siamo in quella che i bavaresi hanno votato negli ultimi anni come migliore birreria di Monaco. Nel 1634 i monaci cominciarono a produrre una birra scura, forte e capace di sostenerli durante i periodi di lungo digiuno. Il Biergarten Paulaner Keller è situato Hochstrasse, accanto al birrificio, che si trova dall'altra parte della strada. La specialità della casa è la birra Nockherberger, non filtrata, scura, esclusiva.

 

Viktualienmarkt

Viktualienmarkt 6

Tel: +49 (0) 89 297545

Monaco di Baviera (Innenstadt)

Questo Biergarten è situato all'interno del mercato alimentare di Viktualienmarkt, a soli due minuti da Marienplatz, ed è principalmente self-service. Ottima occasione per acquistare il cibo alle bancarelle circostanti e portarlo poi con se ad un tavolo sotto gli alberi. La birra viene servita in rotazione da tutti e sei i produttori di birra di Monaco di Baviera.


Löwenbräukeller

Nymphenburger Straße 2

Monaco di Baviera (Neuhausen)

Tel: +49 (0) 89 54726690

Il Löwenbräukeller è adiacente al birrificio madre, il Löwenbräu ed occupa il posto di una birreria presente nella Stiglmaierplatz sin dal 1883 ma poi distrutta durante la Seconda guerra mondiale. Il piccolo giardino della birra è gradevole, posizionato all'ombra degli alberi in una terrazza. Con maxischermo per seguire tutti i maggiori avvenimenti sportivi. Capienza posti all'aperto: 1000. Sono disponibili altri posti all'interno. Costo per un boccale di birra da un litro (mass) €7.80 circa.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazioni interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ce ne offri due), così ci aiuterai a scrivere la prossima guida:  Paypal

 

Torna su

 

Ostelli Monaco  Ostelli Germania
Carte d'Allemagne
     Karte von Deutschland     Mapa  Alemania   Map of Germany

Carte de Munich Karte von München  Mapa Munich   Map of Munich

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal