La Libreria di San Marco

Adv.

La Libreria di San Marco o Libreria Sansoviniana

La Libreria di San Marco, detta libreria sansoviniana, si estende per tutto il lato ovest della Piazzetta di San Marco. Questo magnifico edificio è considerato il capolavoro architettonico del Sansovino. Andrea Palladio lo definì "il più ricco che sia mai stato fatto" e Pietro Aretino lo ritenne addirittura, con una bellissima defizione "superiore all'invidia". La costruzione di una libreria fu deliberata dal Senato della Repubblica di Venezia nel 1536, per accogliere la pasta e preziosissima raccolta di libri che il cardinale Bessarione aveva donato alla città in segno di riconoscenza per averlo accolto.

Bessarione, dotto umanista greco era infatti giunto in Italia, profugo, da Nicea l'attuale İznik turca, città della quale era arcivescovo, in seguito all'invasione turca.

 

 Libreria SansovianiaIl progetto della costruzione della Libreria di fu affidato al già famoso Jacopo Sansovino che inizio la fabbrica in stile classico. Le cose all'inizio, non andarono molto bene, infatti, nel 1545 crollò il soffitto dell'edificio non ancora terminato. Il crollo causò numerose vittime e Sansovino fu addirittura incarcerato. Tornato in libertà, grazie anche all'interessamento di Tiziano, Pietro Aretino e altre personalità, l'architetto riprese la costruzione, che  Libreria Sansovianianon poté tuttavia vedere ultimata, poiché morì nel 1554. Nel 1582, il suo allievo Vincenzo Scamozzi (lo stesso del Teatro Moderno di Sabbioneta e della Cattedrale di Salisburgo) riprese da dove il maestro aveva lasciato e terminò il palazzo nel 1588 con una stupenda facciata sul molo. La facciata riprese un motivo tipicamente veneziano del porticato al pianterreno sormontato da una loggia, che vediamo anche negli edifici delle Procuratie nella Piazza San Marco e nello stesso Palazzo Ducale. Lo stile e l'impronta nettamente classica, impronta che pur costituendo un elemento di diversità rispetto al Palazzo Ducale non turba l'atmosfera della piazzetta.

 

Soffitto Libreria SansovianiaLa loggia del primo piano è sormontata, al di sopra del lungo fregio a festoni e putti, da una balconata coronata da bianche statue di vari autori, tra cui il Vittoria, l'Ammannati, il Lombardi. Dall'ingresso sotto il porticato, ai cui lati stanno due cariatidi note come due "fenomeni", del Vittoria, si accede alla libreria di San Marco e alla Biblioteca Nazionale Marciana. Nella libreria sono raccolti i cimeli della biblioteca marciana, tre i quali spicca sono il famosissimo Breviario Grimani, preziosissimo codice miniato e scuola fiamminga che prende il nome dal Cardinale Domenico Grimani, una dei più importanti collezionisti del 500, che possedeva oltre oltre a oggetti preziosissimi come il breviario che porta il suo nome, una raccolta di sceltissime sculture classiche, opere di Giorgione, TizianoHans Memling, Patinier, Bosch, Raffaello, Dürer, Leonardo e Michelangelo.
 

Nella Biblioteca Marciana si conservano rarissimi esemplari manoscritti di codici greci e latini. Gli ambienti della Libreria Sansoviniana ospitano anche il Museo Archeologico ricco di sculture antiche tra le quali numerosi originali greci.

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazioni interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ce ne offri due), così ci aiuterai a scrivere la prossima guida:  Paypal

 

 

Dove si trova?

 

Torna su

OSTELLI Venezia  OSTELLI Italia

Carte de Venise     Karte von Venedig     Mapa Venecia Map of Venice

 Carte de Venetie Karte von Venetien Mapa Veneto     Map of Veneto

Carte d'Italie  Karte von Italien  Mapa Italia   Map of Italy

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal