STOCCARDA

VISITARE STOCCARDA : INFORMAZIONI E PICCOLA GUIDA

 

Nata come allevamento di cavalli (Stutengarten) lungo il fiume Nekar più di 1000 anni fa, immersa tra vallate e vitigni, Stoccarda si è evoluta in una città dinamica con una solida base economica e culturale. La città è conosciuta per la sua industria e per le sue produzioni ed è sede di numerose grandi aziende, in particolare Daimler-Benz, Porsche e Bosch ma non solo. La capitale della regione del Baden–Württemberg è considerata un po' come la capitale tedesca delle invenzioni, qui oltre all'automobile hanno visto la luce anche oggetti molto disparati tra loro come la fotocopiatrice e il reggiseno.

 

I visitatori devono fare di tutto per avere il tempo di visitare sia il Museo della Mercedes sia il Museo della Porsche, entrambi con una sorprendente collezione di auto d'epoca. Il quartiere storico della Schlossplatz, la piazza del Castello, con la bellissima piazza Reale è un'altro dei luoghi della città da non perdere insieme a Konigstrasse, la via dello shopping lunga 1,2 chilometri. Altre attrazioni includono gli incantenvoli Giardini Wilhelma, che sono allo stesso tempo un giardino zoologico e botanico; la Torre della Televisione, che offre una magnifica vista della città dai suoi oltre 200 metri e il Museo Staatsgalerie, che contiene una collezione impressionante e variegata che abbraccia 700 anni di arte europea. La città offre durante l'anno numerosi eventi speciali, tra cui l'acclamato Festival Internazionale di Musica dell'Accademia di Bach.

Stoccarda fu fondata nel XIII secolo e divenne residenza dei conti di Württemberg (poi duchi e poi re), che ne fecero la loro capitale, alla fine del XV secolo. La città dopo la prima guerra mondiale divenne famosa per i suoi numerosi edifici moderni dall'architettura innovativa. Nella seconda guerra mondiale, il centro di Stoccarda venne quasi completamente distrutto, anche se dopo il 1945 la maggior parte degli edifici sono stati completamente restaurati.

Le attrazioni principali di Stoccarda sono tutte vicini tra loro: Neues Schloss (castello nuovo) costruito dal 1746 al 1807 e la sua grande piazza la Schlossplatz, che unisce vecchie e nuove archittetture, con l'Altes Schloss (Palazzo Vecchio) e la Schillerplatz, dedicata al figlio più illustre della città, il poeta e filosofo Friedrich Schiller. Al centro della Schlossplatz si trova la Jubiläumssäule la colonna eretta tra il 1842 e il 1846 per celebrale i 25 anni di regno di Guglielmo I. Ai lati della piazza 8 fontane che rappresentano gli otto fiumi del Baden–Württemberg; dall'altro lato del Neues Schloss sorge il Königsbau, una struttura neoclassica costruita nella metà dell'800. Tra le sue colonne si incontrano d'estate musicisti ed ambulanti in un piacevole connubio. Altri edifici come, l'Olgabau un palazzo degli anni '50 che ospita una banca e  il Kunstverein, in stile art nouveau, che ospita la pinacoteca municipale dimostrano la varietà degli stili architettonoci di questa grande piazza.  Il Castello Nuovo, lo Neus Schloss (nella foto davanti alla colonna), è in stile tardoBarocco e neoclassico, una reggia per i re del  Württemberg che oggi ospita dei ministeri. La Schillerplatz è uno dei luoghi più belli di Stoccarda. Si dice che qui sorgesse l'allevamento di cavalli che diede il nome alla città. Oggi il centro della piazza è occupato dalla statua di Friedrich Schiller del 1839 in atteggiamento pensoso, opera del grande scultore danese Bertel Thorvaldsen (che abiamo più volte trovato nelle nostre guide come quella di Copenhagen, oppure in quella di Lucerna con il Löwendenkmal il Leone Morente). Schillerplatz è circondata da edifici storici: l'Antica Cancelleria, della metà del '500 che oggi ospita un ristorante, il Prinzenbau degli inizi del '600 e lo Stiftsfruchtkasten, un antico granaio della fine del '500 oggi sede di un museo di strumenti musicali.

Non mancate anche di dare un'occhiate al castello vecchio, l'Altes Schloss, rispetto al Neues Schloss un castello vero e proprio come uno se lo immagina. Quando nel 1311 il castello dei Württemberg fu distrutto da un incendio, la famiglia decise di trasferirsi a Stoccarda ampliando un castello esistente nel sito attuale. La parte originaria esiste ancora oggi e può essere ammirata dalla Karlsplatz. Un progetto di ristrutturazione secondo i canoni rinascimentali venne realizzato tra il 1553 e il 1578, conferendo al castello forma quadrata, con i loggiati ad arcate a tre piani che circondano l'ampio cortile interno. L'ala sud-ovest contiene la cappella del castello, il primo edificio sacro costruito in città per i protestanti. Il castello oggi contiene il Wurttembergisches Landesmusum, un musuo d'arte decorativa della regione, interessante sopratutto per la parte preistorica della collezione.

Stoccarda si vanta di avere uno dei corpi di ballo più importanti d'Europa. Meno nota, ma ugualmente importante è la bellissima Staatsgalerie, la Galleria Statale d'Arte. Quest'ultima, progettata nella parte nuova nel 2000 in stile post-modernista dall'architetto inglese James Stirling vanta una delle più belle collezioni d'Europa, che vanno dai vecchi maestri agli artisti contemporanei, da una pala d'altare del 1385 alla scultura di Picasso Le Bagnanti. Il nucleo originario del museo, l'Alte Staatsgalerie è stato inaugurato nel 1843 grazie a opere appartenenti alla collezione dei duchi del Württemberg. La galleria ospita pittori appartenenti alle scuole tedesca, fiamminga ed italiana (dal 1300 al 1700), quali Jerg Ratgeb, Canaletto, Memling e Rembrandt (bellissimo il suo San Paolo in Prigione) solo per citarne alcuni. La sala dedicata al XIX secolo racchiude, oltre all'eccezionale raccolta "Classicismo svevo", anche opere esemplari delle principali correnti artistiche del tempo, dai preraffaelliti al simbolismo, dal Romanticismo all'Impressionismo. Tra i capolavori d'arte moderna (cubismo e impressionismo in particolare), spiccano opere di Matisse Modigliani, Mirò, Picasso, Klee, ChagallKandinsky.

La città si è dotata a partire dal 2005 di un muovo e interessante museo d'arte moderna, il Kunstmuseum ospitato in un particolare edificio di vetro, dalla forma cubica che, a dire la verità, ha provocato qualche polemica tra chi non ne apprezzava lo stile e l'ubicazione (si trova sempre nella centralissima Schlossplatz). La sua enorme area espositiva ospita oltre ad 15.000 opere d'arte moderna e contemporanea, la raccolta di opere decisamente inquietanti ma più significative di Otto Dix e di altri artisti tedeschi quali Willi Baumeister, Adolf Hölzel, Dieter Roth. Le opere di Otto Dix, segnate da esperienze di vita vissuta, sono incentrate su tematiche come la guerra e la morte in guerra, i reduci storpi nelle città, le deformità della bruttezza, il rapporto tra eros e morte. Finita la visita, arrivate in cima al Kunstmuseum in un bel giardino sul tetto, con una bella vista panoramica.

Anche se Stoccarda è facile da girare sulla metropolitana U-Bahn, come sempre quando si viaggia è meglio esplorare un posto nuovo a piedi. Daltronde è impossibile perdersi, grazie ai tanti punti di riferimento come la già citata torre della televisione, la Fernsehturm, e la Stiftskirche, la bellissima chiesa gotica del XV secolo. Se avete ancora fame di musei non mancate di visitare il Museo Linden di entologia, uno Linden Museum è uno dei più interessanti musei di etnologia tedeschi con oggetti provenienti da culture di tutto il mondo. Gli amanti dell'architettura moderna troveranno invece un vero e proprio paradiso nel quartiere di Weissenhof, costruito in occasione dell'esposizione di architettura del 1927 che aveva come tema principale le abitazioni. Nonostante i danni della guerra il complesso abitativo esiste ancora oggi e per molti aspetti rappressenta il funzionalismo promosso dalla corrente della Bauhaus. Il quartiere includeva ventun edifici, per un totale di sessanta abitazioni, progettate da sedici architetti europei, la maggior parte dei quali tedeschi il più famoso dei quali era il francese Le Corbusier che, vista la fama, ottenne due lotti diretti verso la città e il budget più ampio. Gli edifici risultano simili, progettualmente con caratteristiche comuni come le facciate essenziali, i tetti piani, adibiti a terrazza e, oltre ad altri particolari, l'elevato livello di prefabbricazione, che permise la costruzione del quartiere espositivi in soli cinque mesi. Dei ventun edifici originari, ne sono rimasti  undici tra cui quello nella foto che è di Le Corbusier.

Appena i vostri conoscenti sapranno che siete stati a Stoccarda vi chiederanno se siete stati al Museo della Mercedes. Se ci andate veamente non rimmarete delusi. Si trova nel quartiere di Oberturkheim, non lontano dal centro. La sua splendida collezione illustra lo sviluppo della produzione automobilistica. dai primi modelli fino alle vetture dei giorni nostri. Il museo è stato aperto in occasione del centenario dell'invenzione dell'automobile ed ospita più di 160 veicoli storici, tra cui le due automobili più antiche del mondo. Quest'ultime sono la carrozza senza cavalli di Gottlieb Daimler e l'automobile a tre ruote di Carl Benz. Insomma un museo molto curioso, anche per chi non ama i motori in genere.

Ovunque si vada a Stoccarda, c'è sempre la giusta tentazione di un buon caffè in una delle tante pregevoli caffetterie della città: il Gran Café Planie dal mercato delle pulci in Karlsplatz, la Scholz Café sulla Marktplatz. Nelle vicinanze di quest'ultima, la zona medievale di Bohnenviertel è una piccola area con gallerie, localini vari, caffè e pub. Visitano la città a piedi quello che forse vi colpirà di più essendo questa la città dei motori è la relativa assenza di trafficco.. Dal Königstrasse, principale via dello shopping, alle piazze belle e una collana di parchi, il cuore di Stoccarda è dedicato ai pedoni.

Stoccarda è una città rilassante, ve ne accorgerte, il suo polmone verde circostante, vallate, vigneti e boschi, tra cui la Foresta Nera, ne fanno una delle città più verdi in Europa. La Germania è sinonimo di birra, ma qui ha la meglio la lunga  tradizione vitivinicola attentamente documentata in un museo da non perdere per gli intenditori e non solo. Il vino locale Trollinger è leggero e si beve bene, provate.

Stoccarda è adatta per ogni tipo di visitatore, dal singolo a tutta la famiglia con una offerta di attrazioni che include musei, gallerie d'arte, belle piazze e palazzi imponenti. Ci sono anche negozi esclusivi, boutiques, centri commerciali moderni e caffetterie veramente gradevoli.

La regione del Baden-Württemberg si trova nel sud-ovest della Germania. Oltre che per le sue attrazione Stoccarda può essere un punto di partenza ideale per escursioni per esempio nella Foresta Nera, nel Giura Svevo, o nel Lago di Costanza.

INFINE LO SAPEVATE CHE il logo delle Porsche offre una versione modificata dello  stemma di Stoccarda? Beh, buona Stoccarda, da Informagiovani-italia!

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.


Dove si trova?

Torna su

 

 

Ostelli Stoccarda   Ostelli Germania  Hotel Stoccarda

Carte d'Allemagne Karte von Deutschland     Mapa  Alemania   Map of Germany

Carte Stuttgart    Karte von Stuttgart    Mapa Stuttgart     Map of Stuttgart