Storia di Verona

Adv.

Storia di Verona

 

Originariamente abitata dalle popolazioni degli Euganei e degli Etruschi, Verona ricevette il titolo di città sotto i Romani e divenne un importante base dell'impero nel nord Italia. Nel medioevo Verona divenne indipendente mentre combatteva con le città Lega Lombarda contro le truppe del Sacro Romano Impero che le volevano sottomettere. Sotto il dominio  della famiglia Della Scala (o Scaligeri) Verona divenne una delle più potenti città del nord Italia. Fu solo quando la città venne conquistata dalla Repubblica di Venezia nel 1405 che la sua autonomia terminò.

Nel XIX secolo, la città insieme a tutto il Veneto divenne parte del regno Lombardo-Veneto annesso all'impero austro-ungarico. Dopo numerose guerre e battaglie Verona e tutto il Veneto si unirono al Regno d'Italia nel 1866.

 

Periodo Romano


Grazie alla sua posizione strategica, tra il fiume Adige e gli insediamenti della Pianura Padana la zona di Verona fu abitata fin dall'epoca epoca preistorica. Preceduti da Raeti, Euganei ed Etruschi, i Romani diedero i diritti cittadini a Verona nel III secolo a.C, stabilendo una delle più grandi basi nel nord Italia. Ancora oggi, i monumenti romani - in particolare la magnifica Arena romana - testimoniano l'importanza della città durante questo periodo. Alla caduta di Roma, Verona fu successivamente occupata e governata in successione da Goti, Longobardi e Franchi. Ottone I incorporò Verona al Sacro Romano Impero. Durante il conflitto con l'imperatore tedesco Federico Barbarossa, Verona fondò la Lega di Verona nel 1164 e, infine, si unì, insieme a Vicenza e Treviso, la Lega Lombarda. Nella battaglia di Legnano nel 1176 la Lega Lombarda sconfisse l'esercito imperiale del Barbarossa e Verona acquisì la sua autonomia comunale. Il nuovo potere dei liberi comuni portò un notevole progresso economico in tutte le città-stato indipendenti nel nord Italia.

Verona sotto il dominio degli Scaligeri

La crescita economica di Verona portò le famiglie forti e influenti della città ad avere su di essa un peso politico sempre maggiore. Sotto il dominio della famiglia Ezzelini le città di Vicenza, Padova, Treviso e Belluno passarono sotto l'autorità di Verona. Con la morte di Ezzelino III la famiglia che salì al potere cittadino riuscì a plasmare il destino di Verona per un lungo periodo di tempo: la famiglia Della Scala. Questi ultimi stabilirono la regola ereditaria sulla città e portarono Verona a un periodo di prosperità senza precedenti. Con politiche molto abili gli Scaligeri governarono la città ed estesero l'influenza di Verona a tutto il Veneto, ad eccezione di Venezia  e in seguito a Parma e Brescia.

Dominazione straniera: milanesi, veneziani, francesi, austriaci

Megalomanie ed errori dei Della Scala, segnarono la fine del loro potere su Verona. Famiglie nemiche degli scaligeri  si misero sotto il comando dei Visconti di Milano. Il periodo di massimo splendore di Verona e il dominio degli Scaligeri si era conclusa. Allo stesso tempo, la Repubblica di Venezia iniziò l'occupazione dell'entroterra veneto e conquistando Verona senza lottare nel 1405. Sotto il dominio di Venezia, Verona conobbe un altro periodo d'oro, con la costruzione di molti importanti edifici, palazzi e opere d'arte. Nel 1796 Napoleone e il suo esercito conquistarono Verona. Alla fine Verona e l'interna Repubblica di Venezia vennero ceduta dalla Francia all'Austria (Trattato di Campoformio) confermato anche dopo il Congresso di Vienna. Gli austriaci fecero di Verona una delle loro quattro fortezze principali in Italia, le cosiddette fortezze del Quadrilatero (che oltre a Verona comprendevano Peschiera del Garda, Mantova, Legnago). Da quel momento in poi il periodo del Risorgimento italiano portò alla liberazione di tutto il nord Italia, Veneto compreso, la sconfitta dell'impero asburgico e l'incorporazione nel Regno d'Italia nel 1866.

Durante la prima guerra mondiale Verona fu un centro di rifornimento per l'approvvigionamento delle truppe italiane nelle Alpi, che combatté in battaglie sanguinose nel fronte contro l'Austria. Durante la Seconda Guerra Mondiale Verona acquistò importanza come la sede del governo fantoccio di Benito Mussolini, che fu istituito dalla Germania nazista. Nel 2000 la città di Verona è entrata a far parte del siti tutelati dall'UNESCO come patrimoni dell'umanità.

 

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazioni interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ce ne offri due), così ci aiuterai a scrivere la prossima guida:  Paypal

 

 

Torna su

Ostelli Verona   Ostelli  Italia  Hotel a Verona

Carte de Verone     Karte von Verona     Mapa Verona Map of Verona

 Carte de Venetie Karte von Venetien Mapa Veneto     Map of Veneto

Carte d'Italie  Karte von Italien  Mapa Italia   Map of Italy

Carte d'Italie  Karte von Italien  Mapa Italia   Map of Italy

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal