AIX EN PROVENCE

VISITARE AIX EN PROVENCE INFORMAZIONI PICCOLA GUIDA

 

La splendida e signorile cittadina di Aix en Provence è la capitale storica, culturale e artistica della Provenza, seconda città della regione dopo Marsiglia, da cui dista appena 25 km. Il fascino della piccola Aix, come viene affetuosamente e semplicemente chiamata dai francesi, è delicato e quasi intangibile, e la località è tutta intrisa di una discreta eleganza. Il quella che fu la capitale dei conti di Provenza sorgono più di 200 ville settecentesche, caratterizzate dal giallo di questa regione.

 

Città d'arte e di forte tradizione universitaria, è apprezzata per il fatto per ospitare uno dei più ricchi patrimoni architettonici di tutto il sud della Francia. Amministrativamente è parte del dipartimento del Bocche del Rodano (Bouches-du-Rhône), nella regione della Provenza-Alpi-Costa Azzurra, e si posiziona in una pianura della valle del fiume Arc, in prossimità delle colline che circondano la montagna di Sainte-Victoire. Il paesaggio è quello tipico provenzale, bello e romantico, con i colori e i profumi della lavanda; lo stesso che ha affascinato i più illustri artisti della storia, come Paul Cézanne, Émile Zola, Guigou, Stendhal, Mistral. Inoltre, la città è situata in una delle regioni naturalistiche più ricche d'Europa: la Camargue, il Luberon e le Alpilles.

Le origini di Aix en Provence risalgono all'epoca romana ed esattamente a quando il proconsole Sestio Calvino espugnò la roccaforte celto-ligure di Entremont, 3 km più a nord dell'odierna città. L'attuale nome vide la luce nel 123 a.C. dal nome dell'accampamento militare romano di Aquae Sextiae (Acque di Sestio), così chiamato per via delle sorgenti termali, presenti e ancora oggi, in uso (come si nota dai resti romani della foto accanto). Dal XII secolo fino alla Rivoluzione Francese, Aix divenne capitale della Provenza, poi governata da un sovrano molto amato, Renato d'Angiò detto il "buono" (1409-1480). Quest'ultimo fu ricordato per esser come l'archetipo positivo di uomo rinascimentale, conoscitore delle lingue (tra cui il greco e l'ebraico), scienziato, economista ed anche poeta. Introdusse nella regione l' uva da moscato , e lo si capisce anche dalla statua che lo raffigura lungo il settecentesco Cours Mirabeau, nel centro storico della città.

La RotondeCours Mirabeau è la via principale che taglia in due Aix, ombreggiata da un arco di platani. Conduce a La Rotonde e alla Fontana du Roi Rene. La Rotonde è la grande fontana costruita nel 1860 che si incontra subito entrando in città, abbellita dalle tre statue raffiguranti la Giustizia, l'Arte e l'Agricoltura, soggetti che ricordando le principali attività di Aix en Provence.  Come dice il nome, la Fontana du Roi Rene fu dedicata al già citato re Renato (René) d'Angiò (1409-1480) che fece di Aix la sua capitale e si dedicò con grande impegno ad abbellire la città. Nella stessa via si trovano altre due fontane, la Fontana Dei Nove Cannoni del 1691 e la Fontana dell'Acqua Calda (Fontaine d'Eau Thermale), fonte termale a 35 gradi usata già dai romani.

A nord del Cours Mirabeau si trovano i maggiori monumenti di Aix en Provence: il Municipio, in precedenza antica sede arcivescovile, il Pavillon de Vendôme, la Place des Quatre Dauphins, così come molte dimore aristocratiche risalenti al XV e XVIII secolo. Il Musée Granet è uno dei più grandi musei della nazione, ospitato nel vecchio priorato dell'ordine di Malta, dove studiò disegno il giovane Paul Cézanne, Cours Mirabeauospita più di 13 mila opere di inestimabile valore artistico, appartenenti a diverse epoche storiche che vanno dai reperti egizi fino ai più importanti pittori francesi e no, da Cézanne com'è ovvio (qui si trovano tra gli altri Le Bagnanti, Natura Morta e Donna Nuda allo Specchio) a Picasso, Rubens, Giacometti, Rembradt, Mondrian  e Paul Klee. A nord, in Place de l'Université si trova la romanica Cattedrale di St Sauveur, un esempio del ricco patrimonio architettonico della città, con la Torre dell'Orologio e il municipio, l'Hôtel de Ville. Nella piazza del municipio si tiene un mercato giornaliero, attorno al quale ci sono i tavolini di bar e ristorantini in un continuo via vai di persone. Il centro storico è prevalentemente pedonale e si può attraversare in 15 minuti a piedi.

Giocatori di CarteTornando al figlio prediletto di Aix en Provence, Paul Césanne, usciti dalle mura cittadine si incontra quello che è stato il suo Atelier, il luogo dove il grande pittore impressionista passò gran parte della sua vita, un padiglione con giardino che l'artista si fece costruire alla morte della madre e dove dipinse tanti dei suoi capolavori. Il tempo qui sembra essersi fermato, tutto è rimasto come allora, esattamente come lo lasciò il pittore al momento della morte. Visitarlo vi darà un'esatta idea di come doveva essere quel periodo.

Per alcuni Aix en Provence è un pezzo di Parigi trasferito nel profondo della Provenza, ed è difficile credere che si trovi a pochi chilometri dalla frenetica ed esotica Marsiglia. Se volete visitare la Provenza questa località non può essere non essere visitata: i suoi viali ombreggiati e le piazze sono rivestiti del tipico stile del Cinquecento, quando la città splendeva sotto il sole rinascimentale. Ogni estate il Festival Internazionale d'Arte Lirica e Musica (Festival International d'Art Lyrique) unisce primedonne acclamate e maestri di fama mondiale in una favolosa selezione di canti e musica. Così pure il Festival della danza, anch'esso di livello internazionale.

Aix en ProvanceCon la sua splendida luce naturale e le ricche sfumature provenzali la città rappresenta il sogno di ogni artista che si avvera. Il mare è a soli trenta minuti, lo stile di vita è tranquillo e sereno, mai caotico; facile capire perché continua ad attirare i visitatori. Nel corso dei secoli poco è cambiato: l 'acqua gorgoglia ancora dalle fontane di pietra, le strade sono ancora strette e acciottolate, e l'aglio ancora viene lasciato asciugare sotto il sole nei colorati mercati giornalieri. Molti dicono che questa è la Francia al suo meglio. Ci sono diversi musei interessanti da visitare in città, tra i principali il Museo di Storia Naturale, il Museo della Vecchia Aix, il Museo degli Arazzi e non ultimo, il già citato Museo Granet.

Aix en Provence è anche un importante centro universitario, con più di 30.000 studenti. Tre università e diverse scuole di lingua francese per gli studenti internazionali ne fanno un centro di cultura giovanile di primo piano. 40 km a nord-est troviamo Cadarache, un centro di ricerca sperimentale termonucleare, situato presso il comune di Saint-Paul-lès-Durance. Ad est di Aix sorge Mont Sainte-Victoire (1011 metri), uno dei simboli del Pays d'Aix. A nord, il castello di Vauvenargues domina l'omonimo villaggio, nel giardino è sepolto Pablo Picasso che qui vi abitò negli anni sessanta.

Aix en ProvanceTra le vie di Aix si notano invitanti ristoranti, caffè e negozi adatti per lo shopping. Qui si trovano inoltre i migliori mercati della Provenza. Diventa facile passare alcuni giorni in giro per la città senza la necessità di seguire un itinerario o una destinazione programmata. Come introduzione preliminare alla vita degli aixois, consigliamo la caffetteria sotto i giganteschi platani che ombreggiano il Cours Mirabeau.

Aix è sempre stata una città ricca in tutti i suoi aspetto e ha molto da offrire. È una città tranquilla, pulita e confortevole. Il centro è prevalentemente pedonale e, anche se è abbastanza piccola (si può attraversare il centro in 15 minuti a piedi), offre lunghe ore di belle passeggiate.

Ci sono diversi musei interessanti da visitare a Aix:

Il Museo di Storia Naturale, meglio conosciuto per i suoi dinosauri e le uova di dinosauro; Il Museo della Vecchia Aix, che presenta la storia della città; Il Museo degli Arazzi;

Tra i musei, da non perdere il Museo Granet, Un museo d'arte molto bello e da non perdere con alcune mostre di pittura e di scultura di assoluto rilievo. A parte le sale classiche che hanno con dipindi dal XIV al XIX secolo, il clue è la  Sala di Cézanne, con nove dipinti del maestro provenzale, e la collezione d'Arte Moderna (con dipinti tra gli altri di Klee, Picasso, e Mondrian tra gli altri.)

Buona Aix en Provence!

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

Dove si trova?

Torna su

 

 

Ostelli Aix en Provence  Ostelli Francia  Hotel a Aix en Provence  Hotel in Francia  

Carte de France  Karte von Frankreich      Mapa Francia     Map of France

Carte Aix en Provence  Karte von Aix en Provence 

Mapa Aix en Provence    Map of Aix en Provence