Torre di Londra

Advertisement
Sei qui: Cosa vedere a Londra >

Torre di Londra

La Torre di Londra (Tower of London) (vedi Mappa), si staglia sul Tamigi, imponente e sinistra, da quasi 1000 anni. Testimone di tutta la storia della città, e conseguentemente del regno inglese, fu teatro di scene di orrore, esecuzioni, vendette, prigionie varie e di pompose cerimonie di corte. Uno dei più importanti simboli di Londra, una tappa obbligato durante una vostra visita alla città, per vedere e toccare con mano la storia e immaginare i tempi che furono, per ammirare i Gioielli della Corona, e per ascoltare i racconti dei guardiani della torre, gli "Yeoman", vestiti nella tradizionale uniforme Tudor.

Advertisement

 

Torre di LondraDopo la conquista dell'Inghilterra da parte dei Normanni guidati da Guglielmo Il Conquistatore nel 1066, quest'ultimo decise di stabilirsi a Londra, già all'epoca una città di notevole importanza. La posizione che fu scelta per la costruzione del castello a presidio della città, aveva una grande importanza strategica, perché in quel punto consentiva di avvistare immediatamente possibili attacchi nemici che provenivano dal fiume e, allo stesso tempo, di controllare e "minacciare" la città. La fortezza, in posizione strategica presso il Tamigi, non era in origine più di un edificio in legno, nel corso del tempo il complesso fu ampliato con circa 20 torri. Già nel 1067, Guglielmo rinforzò le difese dell'iniziale costruzione di tre torri, di cui una in legno, dove le mura romane di Londra si incontravano con il Tamigi. Nel 1078 il re normanno decise di costruire una fortezza in pietra bianca di Caen, proveniente dalla nativa Normandia, la cosiddetta White Tower

 

La torre è così chiamata perché venne imbiancata durante il regno di Enrico III. All'epoca il suo uso era molteplice, doveva servire come punto di forza militare e alloggio per il re e per i suoi rappresentanti. Sempre nel XIII secolo, vennero costruite due mura difensive intorno alla Torre Bianca. Successivamente, sotto il regno di Riccardo I Cuor di Leone, nel XII secolo, venne costruita una prima cinta dominata dalla torre campanaria (Bell Tower). Nel XIII secolo, Enrico III continuò l'opera di fortificazione, ingrandendo al contempo la residenza reale. Il suo successore, il figlio Edoardo I, portò a termine la prima recinzione con la torre Beauchamp e fece edificare una seconda cinta muraria esterna, con sei torri sul fiume. Edoardo II, nel XIV secolo, fece aprire una nuova porta d'acqua privata sotto una nuova torre, chiamata Cradle. Nel XVI secolo il palazzo medievale venne distrutto ma la torre e le cinte difensive resistettero. L'ultimo sovrano a risiedere nella torre fu Giacomo I.

 

Mappa Torre di LondraLa parete interna aveva tredici torri e la parete esterna altre sei, e tutte furono in gran parte utilizzate per imprigionare gli oppositori del regno: Riccardo II fu imprigionato nella Torre Bianca, che diventò anche luogo della sua abdicazione nel 1399; Lady Jane Grey, nove giorni dopo essere stata incoronata regina, venne rinchiusa nella torre e successivamente giustiziata per ordine di Maria I, che la sostituì come sovrana ufficiale. Tommaso Moro fu imprigionato nella torre campanaria fino alla sua esecuzione, dopo aver rifiutato di accettare il re Enrico VIII come capo della chiesa. Anche la regina Elisabetta I fu confinata nella Torre di Londra, così come Maria Stuarda e successivamente Guy Fawkes (noto per il complotto che avrebbe dovuto far saltare in aria il parlamento inglese; era il 1605 e da allora il 4 novembre Londra celebra la Guy Fawkes Night, la Notte dei fuochi d'artificio). Una delle detenute forse più famose fu però Anna Bolena, seconda moglie di Enrico VIII e madre di Elisabetta I; il suo matrimonio con il sovrano diede inizio allo Scisma dalla Chiesa di Roma e alla conseguente nascita della Chiesa anglicana.

 

Torre di LondraIl complesso fortilizio della Torre di Londra, fu Prigione di Stato fino al XIX secolo. La paura, o per meglio dire l'incubo, per tanti secoli, dei cittadini di Londra, era quello di commettere qualcosa da meritare il loro internamento nella torre, nelle celle umide sul fiume, spesso sommerse dall'acqua durante le piene. Tra gli illustri prigionieri della torre ci sono stati: Enrico VI, prigioniero per 5 anni durante la Guerra delle Due Rose; Tommaso Moro, imprigionato e decapitato per non avere avvallato il matrimonio tra Enrico VIII e Anna Bolena; i famosi Principi della Torre, Edoardo e Riccardo di 12 e 10 anni, figli di Edoardo IV, fatti uccidere dallo zio Riccardo III per eliminare i futuri pretendenti al trono nella Bloody Tower, la Torre Insanguinata, che da loro prese il nome; il poeta inglese Geoffrey Chaucer, autore dei Racconti di Canterbury per tre anni, dal 1386 al 1389; Lady Jane Grey, nipote di Enrico VIII, che fu regina a 16 anni per nove giorni, fu imprigionata e fatta giustiziare da Maria I la Sanguinaria (Bloody Mary). L'ultimo prigioniero della torre fu il delfino di Hitler, Rudolf Hess, che di sua iniziativa volò fino in Scozia per chiedere una pace separata con l'Inghilterra durante la Seconda Guerra Mondiale.

La Torre di Londra è stata molte cose insieme, guarnigione e arsenale, residenza reale, come abbiamo visto, ma ospitò anche la Zecca Reale, il Royal Mint, che fu operativa dal 1300 al 1812. Fino al 1640 fu anche cassaforte per i mercanti della City, i veri creatori di ricchezza della città. La Torre fu anche sede del Serraglio di Corte dal 1235 al 1834 e dell'armeria. Fu proprio per il fatto che veniva ritenuta inespugnabile che divenne il luogo per custodire i Gioielli della Corona.

Nel 1255 alla Torre di Londra arrivò, per Enrico III, un elefante, dono del re di Francia Luigi IX. Il " regalo" piacque così tanto che il re decise di affiancare al pachiderma altri animali più o meno esotici. Nacque così il Serraglio Reale. Sarebbe rimasto nella Torre fino al XIX secolo, quando di trasformò nello Zoo di Londra a Regent's Park.

 

Yeoman della Torre di LondraI sorveglianti della Torre sono gli Yeoman Warders, un tempo un distaccamento delle guardie del corpo reali fondato da Enrico VII. Gli Yeoman erano reclutati fra i piccoli proprietari rurali, detti yeomen, da cui il nome. Oggi invece i "guardiani" sono reclutati tra i veterani dell'esercito. Armati di una alabarda, portano ancora oggi l'uniforme Tudor con il copricapo rotondo e la divisa blu o rossa, o scarlatta per le cerimonie, contrassegnata dalle iniziali del monarca del periodo (oggi con la regina Elisabetta II le iniziali sono ER e stanno per Elisabetta Regina). Gli Yeoman vengono anche soprannominati Beefeater, letteralmente mangiatori di manzo, ma si pensa che il nome derivi da Buffetier, una parola francese antico che indicava i guardiani del buffet del sovrano.

 

Una curiosità. I corvi, che hanno fama di essere "uccelli del malaugurio" sono considerati per la Torre, una sorta di porta fortuna. Si temono infatti disastri se i corvi si allontanano dalla Torre. Fin dai tempi della monarchia di Carlo II, sei corvi si trovano in permanenza nella Torre, con due tenuti come riserve in caso di problemi per la formazione "ufficiale". Ovviamente, essendo degli uccelli potrebbero volare via, ma per impedire questo "infausto" avvenimento, il Maestro dei Corvi taglia loro le penne di un'ala.

Advertisement

 

Questa operazione, che dovrebbe essere indolore, squilibra il loro volo impedendoli di fare lunghi percorsi. Ogni corvo ha ovviamente un suo nome, ed è identificato da un anello colorato. I corvi vivono diversi anni. Il più longevo, Jim Crow (Jim Corvo), che visse fino a 44 anni.

 

Ogni sera alle 22 avviene la Cerimonia delle Chiavi (Cerimony of the Keys), la chiusura delle porte, che si svolge ogni sera sin dai tempi di Enrico III. Dopo il segnale, è richiesta una parola d'ordine che viene cambiata ogni giorno. In occasioni dell'incoronazione e dei compleanni dei sovrani vengono tirate le cosiddette salve reali, Royal Salutes, 62 salve di cannone in occasione dell'incoronazione del sovrano e 41 in occasione dell'apertura del Parlamento o per nascita reale.

 

La visita alla Torre di Londra offre la possibilità di conoscere uno dei periodi più significativi della storia inglese e della storia di Londra. Non si manchi uno dei tour al suo interno, a guidarvi potrebbero essere proprio loro, i Warders Yeoman (o Beefeaters) i guardiani della torre. Il tour interno comprende una visita anche alla sezione dedicata ai Gioielli della regina, una collezione unica ancora oggi utilizzata regolarmente dalla Regina in importanti cerimonie nazionali, come l'apertura annuale del Parlamento inglese (è il caso per esempio della Corona imperiale). I gioielli sono custodi nella Jewel House della Torre di Londra e sono controllati da guardie armate.

La Torre di Londra è anche conosciuta per ospitare i corvi imperiali (genere Corvus corax, in inglese chiamati Ravens): secondo la leggenda (nata ai tempi di Carlo II) se i corvi dovessero lasciare la torre potrebbe significare che la Monarchia inglese è giunta alla fine. I corvi al momento sono 7 e si trovano presso la Wakefield Tower, agli ordini del loro curatore, il Ravenmaster. Non saranno questi animali tuttavia a incutere timore ai visitatori, forse la suggestione è più legata ai fantasmi che si dice circolino tra i corridoi e le sale dell'antica fortezza.

 

Torre di Londra

London EC3N 4AB, Regno Unito

Telefono: +44 844 482 7777


Orari

Domenica e Lunedì 10–17:30
da Martedì a Sabato 09–17:30

 


Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

 

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazioni interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ce ne offri due), così ci aiuterai a scrivere la prossima guida:  Paypal

Dove si trova?

 

 

Torna su

 


Ostelli Londra      Auberges de Jeunesse a Londres    Ostelli Inghilterra

Carte de la Grande Bretagne   Karte von Großbritannien   Mapa Gran Bretaña   Map of Britain

Carte de Londres     Karte von London       Mapa Londres   Map of London

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal