Adorazione dell'Agnello mistico

Adorazione dell'Agnello mistico di Jan Van Eck

AGand è custodito, nella Cattedrale di San Bavone, uno dei più importanti capolavori dell'arte: una monumentale Pala d'altare, tra le più belle al mondo: il Politico dell'Agnello Mistico, anche conosciuto come Polittico di Gand, dei fratelli van Eyck. Una complessa e mirabile iconografia, con angeli, profeti e apostoli, che fiancheggiano l'agnello e la fontana della vita. Il paesaggio spazioso sullo sfondo e il prezioso prato fiorito, tradiscono l'esperienza di miniaturista di Jan van Eyck che abbiamo già visto nella sua biografia.

 

Adorazione agnello mistico Nel 1432, ancor prima della nascita del futuro imperatore Carlo V, di Gand, che qui venne battezzato, in una delle cappelle nota come cappella absidale Vijd, venne collocato il grande polittico dell'Agnello Mistico, una monumentale pala d'altare di oltre 4 metri, dipinta tra il 1426 e il 1432 appositamente per la cattedrale su Pala di Ghentcommissione di Josse Vijd. La grande pala d'altare di Gand si dice sia stata iniziata da Hubert van Eyck e completata da Jan van Eyck nel 1432. La pala si compone di una struttura molto complessa formata da pannelli a battente, dipinti su entrambi i lati e quindi visibili in due parti distinte a seconda che siano aperte o chiuse. Risultava infatti che l'opera restasse chiusa nei giorni feriali e venisse aperta solo nelle domeniche e nei giorni festivi.

L'opera più famosa di Jan van Eyck è formata quindi da una sorta di ante mobili che possono quindi aprirsi e chiudersi. Con le ante aperte i riquadri risultano 12 e misurano quasi 5 metri di larghezza per 375 cm di altezza; con le ante chiuse i quadranti diventano otto e presentano una larghezza ridotta a 260 cm. Nell'opera aperta si ammira immediatamente il riquadro centrale, che dà il nome al tutta l'opera ? l'Adorazione dell'agnello mistico ? ed è tratta dall'Apocalisse di Giudici giusti - Agnello misticoS. Giovanni, con l'agnello sull'altare a rappresentare il sacrificio del figlio, sovrastato dallo spirito Santo (qui rappresentato dalla colomba) e circondato da diversa gente. La seconda e la terza tavola, insieme alla quarta ed alla quinta, sono rispettivamente poste alla destra e alla sinistra della scena centrale e ne rappresentando la continuazione con il paesaggio di sfondo ed il cielo: in un pannello sono rappresentati i Giudici giusti, cavalieri riccamente vestiti e in corteo verso l'agnello mistico, in un'altra sono invece rappresentati i Guerrieri di Cristo, un chiaro riferimento alle Crociate; seguono una quarta tavola con degli Eremiti, dove si noterà anche la Maria Maddalena, rappresentata dalla giovane con il vaso di mirra. Nella quinta tavola, l'ultima della serie, sono rappresentati i pellegrini guidati da San Cristoforo (riconoscibile dal mantello rosso) e San Giacomo (come vuole indicare la conchiglia che porta nel capello in testa).

Monument Men - Polittico GandApriamo una breve parentesi: la tavola con i Giudici giusti, nel lato più esterno, non è originale ma una copia; la prima venne rubata nel 1934 e mai più ritrovata. In effetti, la storia della Pala di Gand ha dell'incredibile: un paio d'anni dopo il primo furto, durante la Seconda guerra mondiale, l'opera cadde nelle mani di Hitler, per venire poi ritrovata da un gruppo di militari americani (i cosiddetti Monuments Men del 'Monuments, Fine Arts and Archives program MFAA); costoro riuscirono a recuperare gran parte del patrimonio Dio Padre - Pala d'Altare - Adorazione dell'Agnello Misticoartistico europeo razziato dai nazisti, nonostante l'ordine perentorio di Hitler di distruggere il tutto nel caso di una sua sconfitta. Il recupero della Pala d'altare avvenne ad Altaussee, in una miniera di salgemma a circa 70 km da Salisburgo, per poi venir riportato a Gand nel 1946. Nella località austriaca vennero recuperati più di 6.500 opere, tanto che quella della primavera del 1945 viene indicata come una delle caccia al tesoro più grandi della storia: vi furono tesori di immane valore artistico, oltre al Polittico di Gand, vi fu anche la scultura marmorea 'Madonna di Bruges' di Michelangelo, trafugata dalla Chiesa Nostra Signora di Bruges, due dipinti di Vermeer (L'astronomo e Allegoria alla pittura, quest'ultimo acquistato da Hitler), dipinti a Delft e oggi conservati uno al Louvre di Parigi e l'altro al Kunsthistorisches, uno dei più importanti Musei di Vienna: vi furono anche diversi dipinti del Museo di Capodimonte di Napoli, uno dei più importanti d'Italia e noto ? insieme al Museo archeologico ed al Palazzo Reale di Napoli ? per la collezione Farnese. Vedere al riguardo il Il Museo di Hitler a Linz.

Madonna - Pala d'altare Nella descrizione del Politico di Gand, le tavole più apprezzabili e sicuramente più note sono quelle poste nella parte superiore dell'opera. La figura centrale è rappresentata dal Dio padre benedicente, come viene spesso identificato dai critici e storici d'arte (alcuni dei quali avanzano possa invece trattarsi del Cristo). Ai suoi lati sono, da una parte Adamo (insieme alla raffigurazione di Eva, al lato opposto, è questa una delle rappresentazioni più note) seguito dagli Angeli cantori vestiti di sontuosi abiti, e quindi la Vergine Maria, in un'espressione dolcissima e intenta a leggere (una delle rappresentazioni più belle della Madonna); all'altro lato si notano quindi Eva con il suo frutto proibito in mano a rappresentare il peccato originale (la si nota con il ventre rigonfio a preludio di una Adamo ed Eva - Polittico Adorazione dell'Agnello misticofutura maternità), seguita dalle tavole degli Angeli musicanti e di San Giovanni Battista nella tavola più centrale, posto nelle vicinanze del Dio padre. Questo era il politico aperto con 12 tavole. Ilpolitico chiuso si presenta con otto tavole, con la scena centrale rappresentata dalla annunciazione e raffigurata su quattro tavole (si noterà lo sfondo, una sala che apre ad un paesaggio urbano della Gand delle XV secolo, e la scritta sulla parete con lettere rovesciate, a cui l'artista ha voluto dare un significato ben preciso: probabilmente quello di parole che solo a Dio è dato leggere. Nella parte inferiore si trovano le tavole rappresentanti i signori committenti dell'opera e cioè rispettivamente al lato destro Joos Vijd e in quello opposto la consorte (Elisabeth Borluut), inginocchiati in preghiera e seguiti da San Giovanni Battista e San Giovanni Evangelista, più centrali. Nella parte superiore troviamo il profeta Zaccaria, le sibille d'Eritrea e di Cuma che annunciano il cristianesimo ai pagani, e infine il profeta Michea che annuncia la nascita di Gesù in quel di Betlemme.

Il Polittico di Gand è considerato il capolavoro dell'arte fiamminga, ed è tuttora al centro di complessi diatribe filologiche; tuttavia, pur discutendo sull'attribuzione di alcuni pannelli tra i fratelli van Eyck, tutti sono concordi di ritenere che fu Jan ad unificare le diverse parti del polittico creando una struttura iconograficamente e stilisticamente coerente.

Note di postscriptum:

Fino al 2017 il Polittico di Gand è stato soggetto a restauro da parte del Museo delle Belle Arti di Gand; qui i visitatori potranno osservare le fasi del lavoro da una vetrata allestita appositamente. Il Polittico nel suo complesso è ancora custodito presso la Cattedrale, tuttavia si vedrà privato man mano dei pannelli oggetto di restauro, portati per l'appunto presso il museo e sostituiti temporaneamente da pannelli in bianco e nero.

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazione interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

 

Dove si trova?

 

Torna su

 

 

Ostelli Belgio    Ostelli Gand   Hotel Gand    Hotel Belgio

Carte Ghent     Karte von Ghent     Mapa Gand     Map of Ghent

Carte de Belgique   Karte von Belgien   Mapa Bélgica   Map of Belgium

Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal